La Festa dei Lavoratori si avvicina e sono davvero numerosi gli eventi e le attività che il capoluogo lombardo propone a turisti e local. Scopriamo quindi cosa fare a Milano domani, in vista del 1° maggio.

Anche quest’anno è arrivata la Festa dei Lavoratori, una celebrazione di estrema importanza che ci ricorda i traguardi ottenuti negli anni e quanto ancora resta da fare per garantire che il lavoro sia ovunque equo e dignitoso.

Anche Milano si appresta a vivere intensamente questa giornata proponendo mostre, eventi e attività che permetteranno di immergersi nella cultura e magari trascorrere una serena giornata in famiglia.

Cosa fare a Milano il 1° maggio: tutti gli eventi proposti

Il capoluogo della Lombardia offre una serie di appuntamenti diversi per il ponte del 1° maggio. Cosa c’è di meglio che godersi una giornata di vacanza a teatro o ad ammirare delle splendide opere d’arte in qualche museo meneghino!

Scopriamo dunque cosa fare a Milano domani, il 1° maggio.

Cézanne e Renoir. I Capolavori degli Impressionisti al Palazzo Reale

Per gli amanti dell’arte da non perdere la mostra impressionista con protagonisti Renoir e Cézanne. Potete ammirarla a Palazzo Reale, a pochi metri dal Duomo, fino al 30 giugno 2024.

La visita, con una durata complessiva di circa 90 minuti, espone ben 52 lavori tradizionalmente conservati al Musée de l’Orangerie e al Musée d’Orsay, entrambi con sede a Parigi.

Approfittando della festa del 1° maggio, potrete ammirare anche due tele di Pablo Picasso.

La mostra sarà visitabile dalle ore 10.00 alle 19.30 al costo di 15 euro.

Dal Cuore alle Mani di Dolce&Gabbana a Palazzo Reale

Sempre a Palazzo Reale è in programma un’altra mostra curata da Florence Müller per il marchio Dolce&Gabbana.

Si tratta di una vera e propria lettera d’amore all’Italia in cui, attraverso nuove e vecchie collezioni di abiti, si celebra l’iconico brand nostrano e il suo approccio alla moda e al lusso. Le tematiche trattate raccontano dell’incontro con l‘arte, l’estetica, l’architettura e l’artigianato locali, aprendosi anche alla musica, al balletto e al teatro: tutto ciò che concerne  la “Dolce Vita” viene celebrato attraverso questa mostra, un’esperienza immersiva che racconta il Made in Italy nella storia.

La mostra è visitabile dalle 10.00 alle 19.30 al costo di 17 euro.

Mostra Ukiyoe Immersive Art Exhibition al Tenoha Milano

Al Tenoha di Milano, uno spazio polifunzionale che racconta l’essenza del Giappone contemporaneo, è arrivata Ukiyoe. Si tratta di una mostra unica e immersiva grazie alla quale ogni visitatore avrà la possibilità di conoscere la corrente artistica ukiyoe, risalente al periodo Edo (1603-1868).

Il percorso si snoda attraverso 9 stanze sensoriali ricche di installazioni che richiamano immediatamente alla cultura del Sol Levante. Si potranno ammirare, infatti, il portale rosso shintoista e il torii (鳥居), il portale giapponese che immette a un’area sacra con le stampe del Monte Fuji.

Le opere esposte sono di rinomati artisti ukiyoe come Katsushika Hokusai, Utagawa Kuniyoshi, Utagawa Hiroshige e Kitagawa Utamaro.

Prenotando in anticipo è anche possibile optare per la “Kimono Experience”, cioè la possibilità di indossare un autentico kimono giapponese.

La mostra è visitabile dalle 10.30 alle 20.30 al costo di 16 euro.

Il musical Mamma Mia! al Teatro Arcimboldi

Se ancora non sapete cosa fare a Milano il 1° maggio vi consigliamo di andare al Teatro Arcimboldi e godervi la replica del fortunato musical Mamma Mia! Lo spettacolo è stato presentato in più di 450 città per oltre 65 milioni di spettatori.

La storia, che sicuramente conoscete già, è quella di Sophie: una ragazza che alla vigilia del suo matrimonio cerca di scoprire a tutti i costi chi può essere il suo vero padre tra tre vecchie fiamme di sua madre, Donna. La storia si svolge su un’isola della Grecia e i brani proposti sono tutti del celebre gruppo svedese Abba.

Il musical comincerà alle 21.00 e i biglietti partono da 36,80 euro.

Radio Linetti Live: Linus al Teatro Alcione

Sempre agli amanti del teatro consigliamo lo spettacolo di Linus, noto conduttore radiofonico, al Teatro Alcione.

Durante lo spettacolo Linus si racconterà attraverso le canzoni che lo hanno accompagnato durante la sua vita, tra ricordi e aneddoti personali. Sarà sicuramente uno spettacolo sia all’insegna del divertimento che della riflessione.

L’evento inizierà alle 21.00 e i biglietti costano 40,20 euro per il settore B e 51,70 euro per il settore A.

Visite guidate in città

Sebbene si prospetti un tempo instabile, non possiamo non consigliare le visite guidate in città per chi non sa ancora cosa fare a Milano il 1° maggio.

Milanoguida ha organizzato numerose visite a musei, caffè storici e angoli nascosti della città. Potete trovare la lista completa sul sito ufficiale.

Tuttavia ecco qualche consiglio utile:

  • Mostra di Giuseppe De Nittis a Palazzo Reale;
  • Stazione Centrale e Memoriale della Shoah;
  • Castello Sforzesco dai Visconti agli Sforza;
  • I caffè storici di Milano: visita con degustazione;
  • L’antica cripta di San Sepolcro;
  • Visita letteraria: Alda Merini a Milano;
  • Navigazione sui Navigli: itinerario della Darsena;
  • Mostra di Cézanne e Renoir a Palazzo Reale;
  • Il Duomo di Milano: sette secoli di meraviglia;
  • Il Museo del Teatro alla Scala per bambini;
  • Le storie segrete degli alberi: visita naturalistica;
  • Scultura e terrazze del Duomo di Milano: salita in ascensore;
  • La pinacoteca di Brera spiegata ai bambini;
  • Connessioni Culturali: Appuntamento con la Scienza, Astronomia, lezione 3 – Il Sistema Solare

Musei aperti

In occasione del 1° maggio saranno aperti alcuni musei e parchi archeologici:

  • MUDEC Museo delle Culture (15 euro);
  • Fondazione Prada (10 euro);
  • Palazzo Reale (10 euro);
  • Triennale Milano (abbonamenti che partono dai 50 euro);
  • Pinacoteca di Brera (5 euro);
  • Museo Nazionale Scienza e Tecnologia (10 euro);
  • Pinacoteca Ambrosiana (15 euro);
  • Leonardo3 Museum (14 euro);

1° maggio a Milano: spostarsi in modo efficiente tra i vari eventi

Gli eventi e le attività da fare a Milano sono numerosi e sparsi per tutta l’area metropolitana. Muoversi in città durante il 1° maggio potrebbe non essere semplice ma le alternative, fortunatamente, sono davvero molte. La modalità più efficiente per spostarsi e raggiungere i vari eventi è quella di utilizzare i trasporti pubblici, magari acquistando in anticipo i biglietti così da evitare code alle macchinette.

Se invece si preferisce viaggiare in auto, segnaliamo i numerosi parcheggi nel centro città comodamente convenzionati e pagabili in app.

Da non dimenticare, per gli amanti della mobilità dolce e del turismo sostenibile, la possibilità di noleggiare biciclette e monopattini grazie all’efficiente rete milanese di micromobilità elettrica in sharing. Sicuramente un metodo efficace per ridurre le emissioni di CO2 e allo stesso tempo godersi la città.

Grazie a tutti i servizi per la mobilitàmuoversi a Milano non è certamente un problema!