Il tragitto casa-lavoro è spesso considerato come tempo sprecato, consumato tra il traffico e il trasporto pubblico. Tuttavia, può essere trasformato in un momento incredibilmente produttivo se gestito in modo intelligente

Con un po’ di pianificazione e creatività, potete trasformare l’inattività del tragitto casa-lavoro in un’opportunità per migliorarvi personalmente o professionalmente. Vediamo come!

10 attività per rendere il vostro tragitto casa-lavoro un momento produttivo

Il viaggio da casa a lavoro o viceversa può rivelarsi particolarmente noioso. Per passare il tempo, c’è chi si dedica ad attività tipiche della metropolitana, chi invece -stretto tra la gente in un autobus affollato- non pensa ad altro che a scendere il prima possibile. Chi invece si sposta in auto, deve affrontare il traffico e prestare attenzione alla segnaletica per evitare pericoli, ZTL e multe ingiuste.

Eppure, questa parentesi di tempo apparentemente vuoto può rivelarsi una preziosa alleata per la nostra crescita personale o per organizzare meglio la vita. L’importante è scegliere bene cosa fare. Vi proponiamo, allora, 10 attività per rendere più produttivo il tragitto casa-lavoro o viceversa.

1) Ascoltare podcast educativi

Un modo efficace per utilizzare il tempo durante il tragitto è ascoltare podcast su argomenti che vi interessano.

Ne esistono tantissimi, da quelli più leggeri e divertenti a quelli legati al business e allo sviluppo personale, dalla storia alla scienza, dall’arte al crimine, e molto altro ancora.

Grazie ai podcast potete ampliare il vostro bagaglio culturale, acquisire nuove informazioni utili al vostro lavoro o, ancora, diventare la versione migliore di voi stessi.

2) Imparare una nuova lingua

Se avete sempre desiderato imparare una nuova lingua, ma non ne avete mai avuto il tempo, ora, grazie alle app dedicate, potete farlo proprio durante il tragitto casa-lavoro.

Queste app generalmente presentano lezioni brevi e facili da gestire, che consentono di imparare in un modo interattivo e divertente che ben si combina con le condizioni e i tempi del viaggio per andare a lavoro o tornare a casa.

3) Lettura di libri o ascoltare audiolibri

Avete la fortuna di trovare posto a sedere sui mezzi pubblici? Allora, puntate su libri cartacei o digitali. In alternativa, ci sono sempre gli audiolibri, adatti anche a chi guida.

Per chi ama la lettura, il tragico casa-lavoro è davvero un’ottima occasione per immergersi nelle storie che appassionano o, un po’ come succede per i podcast, imparare cose nuove.

4) Scrivere e prendere appunti

Se, oltre a leggere, avete anche la passione dello scrivere, allora il tragitto casa-lavoro può trasformarsi in un momento di grande ispirazione. Circondati dall’umanità che si incontra su autobus e metropolitane, potreste trovare l’idea giusta per il vostro nuovo racconto o per una poesia.

Se tenente un diario, il tragitto vi offre un po’ di tempo per mettere su carta i vostri pensieri. Lo stesso, se avete un progetto o delle idee per le quali avete bisogno di buttare giù qualche appunto. Del resto, si dice che quando si mettono le idee su carta, queste diventano più concrete e la loro realizzazione più facile.

Se durante il tragitto non avete le mani libere, potete sempre optare per prendere appunti vocali con il registratore del vostro smartphone. Certo, se siete su un mezzo pubblico, state attenti che qualcuno non vi rubi le idee!

5) Pianificare la giornata o la settimana

Potete usare il tempo de l tragitto anche per pianificare i vostri impegni, fissare obiettivi, fare una lista delle cose da fare e organizzare il calendario, sia personale che lavorativo.

Questa piccola azione vi aiuterà a individuare le priorità, avere una vita più ordinata e, quindi, risparmiare tempo ed essere più produttivi, focalizzati e, forse, anche meno stanchi. Sia in ufficio che a casa.

6) Meditazione e mindfulness

Considerando l’ammontare di ore che passiamo nel traffico, lo smog, il rumore e lo stress della vita quotidiana, non c’è da stupirsi se ci sentiamo spesso abbattuti e stanchi. Il tragitto casa-lavoro può essere un momento ideale per praticare la meditazione e la mindfulness, attività che aiutano a rilassarsi, a svuotare la mente e concentrarsi sul presente.

Basta anche solo qualche minuto di respirazione consapevole per fare la differenza nel vostro stato d’animo e nella vostra produttività durante la giornata. Potete affidarvi al fai da te, chiudendo gli occhi, concentrandovi sul vostro respiro o su pensieri piacevoli. Oppure provare app dedicate che presentano esercizi e attività guidate, perfettamente compatibili con i tempi ridotti di un viaggio casa-lavoro.

7) Pianificare pasti e dieta

Sempre in tema salute e organizzazione, il tragitto casa-lavoro può essere un buon momento per fare ricerche su ricette, creare un piano alimentare settimanale, stilare liste dei cibi da acquistare o persino fare la spesa online.

8) Organizzare un viaggio

Perché non sfruttare il tempo del tragitto casa-lavoro per organizzare la vostra prossima vacanza? Potete decidere se fare un viaggio avventura o una vacanza spirituale, individuare la meta più adatta, magari spulciando fra i trend turistici dell’anno, pianificare itinerari e attività, esplorare opzioni di alloggio e servizi di mobilità. È un modo piacevole e motivante per passare il tempo. In più, vi permette di organizzare ogni aspetto con calma, senza ritrovarvi all’ultimo minuto con mille cose da fare.

9) Networking e connessioni

Perché non utilizzare il tempo durante il tragitto per coltivare le relazioni umane? Potete chiamare amici e familiari e aggiornarvi su come procedono le loro vite, così da rinsaldare i legami.

In alternativa, potete smarcare telefonate ed email di lavoro, partecipare a riunioni in remoto (se le condizioni lo permettono), connetterti con nuove persone tramite i social media professionali.

10) Fare esercizio fisico

Questa opzione è inevitabile per chi copre il tragitto casa-lavoro in bicicletta, e-bike o monopattino elettrico. La micromobilità fa bene tanto al pianeta quanto alla salute!

E chi è in metropolitana, autobus o in macchina? Esistono esercizi per mantenersi in forma facili (e non imbarazzanti) da fare anche su questi mezzi? Ma certo!

Un esempio è lo stretching: allungare braccia, gambe, schiena e collo aiuta ad alleviare le tensioni muscolari. Potete anche contrarre e rilasciare i muscoli in modo alternato per stimolarli e per attivare la circolazione. Potete ruotare spalle, collo, polsi e caviglie per prevenire la rigidità muscolare e migliorare la postura.

Non avranno gli stessi effetti dello sport vero e proprio, ma anche questi piccoli movimenti contribuiscono a mantenere attivo il corpo e migliorare il benessere generale.