Il primo giorno d’estate è arrivato: oggi, giovedì 20 giugno, diamo il via alla stagione più calda dell’anno. È possibile godersela appieno senza impattare troppo sull’ambiente? Noi pensiamo di sì e in questo articolo ti suggeriamo qualche idea per trascorrere un’estate di pieno relax.

L’ultimo giorno di scuola è passato da un po’, l’odore delle ferie si fa più intenso e la mente è già in vacanza. L’estate è finalmente arrivata, portando con sé il caldo torrido. Sebbene sia normale soffrire un po’ il calore tipico di questa stagione -d’altra parte, il termine “estate” deriva dal latino aestas, che significa caldo bruciante- negli ultimi anni le temperature sono divenute talvolta insopportabili.

Ogni estate sembra stabilire nuovi record di calore. Una chiara manifestazione del cambiamento climatico in atto.

Il primo giorno d’estate si presta bene per riflettere su quali comportamenti adottare per ridurre l’impatto ambientale anche quando siamo in vacanza. In questo articolo ti diamo qualche consiglio su come vivere un’estate green senza rinunciare al divertimento e al relax.

Primo giorno d’estate: cosa fare per celebrarlo

Cominciamo proprio con il divertimento e il relax. Quali sono le attività sostenibili che puoi praticare per celebrare l’arrivo dell’estate? Qui te ne proponiamo qualcuna.

Passare un weekend al mare

Se le ferie non sono ancora arrivate e non hai la fortuna di vivere vicino al mare, puoi organizzare un fine settimana fuori porta e rinfrescarti facendo un bel tuffo. Puoi scegliere un borgo sul mare più vicino a te per ridurre l’impatto ambientale del viaggio, optando magari per i servizi di mobilità sostenibile come i treni del mare se vivi al Nord. Ricorda sempre di rispettare l’ambiente circostante evitando di lasciare rifiuti sulla spiaggia e di disturbare la fauna marina.

Organizzare un pic-nic

L’estate è la stagione dei pranzi e delle cene all’aperto per eccellenza e il pic-nic è il modo più divertente, sostenibile e accessibile a qualunque portafogli per gustare deliziosi pasti in compagnia. Puoi celebrare il primo giorno d’estate andando a fare una pausa pranzo nel parco urbano della tua città portando con te cibo fresco, possibilmente a chilometro zero, e bevande rinfrescanti. Per rispettare l’ambiente usa piatti e posate biodegradabili e compostabili e ricordati di raccogliere e di smaltire correttamente i tuoi rifiuti in plastica.

Partire per un’escursione

L’Italia custodisce innumerevoli percorsi per l’escursionismo o il trekking. Dunque, perché non approfittare di questa ricchezza naturale per esplorare boschi, montagne e laghi? Prima di partire assicurati di informarti sulle norme di comportamento da seguire- la travel etiquette– per tutelare le biodiversità del luogo che andrai a visitare.

Fare attività fisica all’aperto

I benefici dello sport outdoor sono molteplici, dalla maggiore ossigenazione dei muscoli all’assorbimento della vitamina D. Ma soprattutto, l’attività fisica all’aria aperta è a impatto zero poiché, a bruciare, è solo la nostra energia. Se hai la fortuna di vivere in città che hanno adottato lo spirito dello sport urbanism, puoi sfruttare le zone attrezzate dei parchi per fare un po’ di movimento. Ovviamente evita le ore più calde e ricorda di portare con te acqua fresca, integratori e protezione solare.

Viaggiare sostenibile anche in estate

Tra le attività da fare in estate non può mancare un bel viaggio rigenerante. Da diversi anni, però, il modo di viaggiare delle persone è cambiato: ora si preferisce un turismo sostenibile, più attento alle esigenze dell’ambiente, come dimostrano anche i trend di viaggio dell’estate 2024.

Ma come si fa a organizzare un viaggio sostenibile? Qui, qualche consiglio:

  • Scegli una città attenta all’ambiente, dove i trasporti pubblici funzionano bene e sono integrati con soluzioni di mobilità sostenibile. Città che offrono servizi di bike sharing, con una vasta rete di piste ciclabili e opzioni di noleggio di monopattini elettrici. Se non sai dove andare, puoi consultare la nostra guida sulle città più ecologiche;
  • Scegli un alloggio sostenibile, optando per gli eco-resort, cioè strutture che adottano pratiche eco-friendly come l’uso di energie rinnovabili, la riduzione degli sprechi e la promozione di iniziative di conservazione ambientale. Puoi anche considerare il campeggio, che ti permette di passare una vacanza a stretto contatto con la natura riducendo il tuo impatto ambientale;
  • Usa mezzi di trasporto sostenibili. Preferisci i mezzi di trasporto pubblici, come treni e autobus, che emettono meno CO2 rispetto agli aerei e alle auto private. Se non puoi fare a meno dell’auto e quella che possiedi non è elettrica, prova a fare a meno dell’aria condizionata seguendo alcuni accorgimenti. A esempio, puoi installare delle pellicole oscuranti da applicare sui vetri dell’auto, che riducono la quantità di calore al suo interno, oppure usare un piccolo ventilatore portatile.

Spostarsi in città in estate

Se non lo fai già, il primo giorno d’estate è il momento migliore per cominciare a usare i servizi di mobilità sostenibile e di micromobilità elettrica che offre la tua città. Invece di usare l’auto, puoi:

  • Noleggiare un monopattino. I monopattini elettrici sono un’alternativa pratica e sostenibile per gli spostamenti urbani. Non è necessario acquistarlo: ormai tantissime città offrono servizi di sharing che rendono facile accedere a questi mezzi;
  • Usare il bike sharing. La bici è uno dei mezzi più comodi per spostarsi in città, ti mantiene in movimento e, soprattutto, è a impatto zero;
  • Usare il trasporto pubblico, come metro, tram e autobus. Così contribuisci a ridurre le emissioni di CO2 e il traffico urbano, migliorando la qualità dell’aria e la vivibilità della tua città. Anche in estate.