Si celebra oggi il “May the 4th Be With You”: la giornata di festeggiamenti in onore di Star Wars, la famosissima saga di fantascienza creata da George Lucas. Il 4 maggio segna, infatti, lo “Star Wars Day” e coinvolge, ogni anno, numerosi fan in eventi dedicati alla nota “space opera”.

Il suo nome è nato molti anni fa. Prende spunto da una delle iconiche battute di Guerre Stellari: «Che la forza sia con te! – May the force be with you!».

Con un simpatico gioco di parole, alcuni giornalisti la trasformarono in “May the Fourth be with you” (che il 4 Maggio sia con te!).

Ogni anno seguaci appassionati- ma anche semplici estimatori di film, serie e fumetti della nota saga stellare- festeggiano questa giornata in modi diversi. Partecipano ad eventi, convention e a maratone cinematografiche. O viaggiano in tour per visitare le location reali di molte scene dei film, per un’esperienza che unisce le caratteristiche di un viaggio avventura alle atmosfere di un futuristico turismo spaziale.

Sono molte le idee di viaggio a tema Star Wars tra cui scegliere per scoprire i luoghi che hanno fatto da sfondo alle vicende di Yoda, della Principessa Leila, di Luke Skywalker, Obi Wan Kenobi e Darth Fener. E degli altri indimenticabili protagonisti di battaglie tra stelle e pianeti immaginari portate in scena nei vari episodi.

May the 4th Star Wars e il turismo nei luoghi del cinema

Tra i modi di celebrare il May the 4th Be With You ci sono, dunque, anche i viaggi a tema. Il turismo nei luoghi che hanno fatto la storia del cinema è molto diffuso tra gli appassionati di opere per la tv e il grande schermo.

Non sono infatti in pochi a viaggiare per andare alla scoperta, a esempio,  delle location di Game of Thrones o della saga di Twilight, dei set post-apocalittici di Mad Max o anche dei luoghi iconici dei film natalizi.

May the 4th Star Wars: idee per un viaggio galattico sul Pianeta Terra

La saga di Star Wars ha davvero molto da offrire a un turismo esperienziale di questo tipo. I set naturali di tante scene cult dei film di Lucas sono infatti sparsi quasi in tutto il mondo.

Dai deserti della Tunisia fino alle foreste della California- attraversando l’Europa- sono molteplici le località che, tra ghiacciai, paesaggi lunari e distese sabbiose, hanno dato forma alle scenografie della serie.

Per visitarle, non solo in occasione del May the 4th Be With You, non sarà necessario salire a bordo di una navicella spaziale, attraversare galassie o munirsi di spada laser. Basterà semplicemente prenotare un volo aereo per un viaggio forse meno avventuroso, ma sicuramente comodo e alla portata di tutti.

Tunisia, tra il deserto e l’isola di Djerba

Fra le location per eccellenza dei film di Star Wars, e perfetta quindi per un May the 4th da trascorrere in viaggio, c’è la Tunisia. Qui sono state girate le scene del primo episodio, Guerre Stellari – Una nuova speranza (1977), e de La Minaccia Fantasma (1999).

Sede delle riprese è principalmente il villaggio di Tataouine, che ha ispirato il nome del pianeta cinematografico di Tatooine.

E se il deserto tunisino è il protagonista di molti passaggi dei 2 film, anche altri luoghi della Tunisia sono presenti nelle scene delle pellicole. Tra queste l’isola di Djerba, l’hotel Sisi el Driss e il granaio berbero fortificato di Ksar Ouled Soltane.

Il deserto Wadi Rum, in Giordania

Altre scenografie desertiche presenti in Star Wars sono state filmate nel Sud della Giordania, precisamente nel deserto Wadi Rum, nei pressi di Aqaba.

L’immensa vallata brulla, nota anche come Valle della Luna è costellata di particolari riflessi cangianti, ed è stata utilizzata per ricreare il pianeta Jedha nel film Rogue One (2016), e il pianeta Pasaana nel più recente Episodio IX – The Rise of Skywalker (2019).

In Italia, tra il lago di Como e Caserta

Forse qualcuno si sorprenderà nello scoprire che anche 2 note bellezze italiane compaiono nei film stellari di Goerge Lucas.

La prima è la sontuosa Reggia di Caserta, che spicca tra i più noti palazzi nobiliari d’Italia. In Guerre Stellari, la celebre Reggia è visibile negli episodi La minaccia fantasma (1999) e L’attacco dei cloni (2002). Vi compare nelle vesti del Palazzo Reale presente sul pianeta immaginario Naboo.

Restando in Italia, dobbiamo poi spostarci dalla Campania e raggiungere il Lago di Como. A Lenno, località che si affianca ai borghi più belli della Lombardia e nei cui pressi sorge anche il santuario Sacro Monte di Ossuccio, troviamo la Villa del Balbianello.

La bellezza dell’edificio e, in particolare la sua terrazza affacciata sul lago, sono il set cinematografico del romantico matrimonio tra Anakin Skywalker e Padmé celebrato sempre ne L’attacco dei cloni.

Tra i ghiacciai della Norvegia

Chi ha visto l’episodio L’Impero colpisce ancora, uscito nel 1980, non avrà certamente dimenticato il bianco sconfinato del pianeta di Hoth. Dallo scenario interamente ghiacciato era, nel film, la sede della Base Echo, usata come rifugio dai ribelli.

Le riprese sono state girate in Norvegia, tra l’imponente ghiacciaio di Hardangerjøkulen e la più vasta area di Finse, in Hardangervidda. Con il suo paesaggio completamente privo di vegetazione è apparsa perfetta per ricreare l’ambiente glaciale portato sullo schermo.

In Spagna, nella cinematografica Siviglia

Coloro che intendono seguire le tracce delle location dei film di Star Wars e, al contempo, intraprendere un tour iberico per attraversare in auto le più belle città della Spagna possono sicuramente approfittare di una sosta nella splendida Siviglia.

Qui, nella scenografica Plaza de España, potranno riconoscere il set scelto per rappresentare la città fantastica di Theed, capitale del pianeta Naboo, che compare in più episodi della serie.

In California, tra le foreste e la Death Valley

Chiudiamo il viaggio tra le mete turistiche perfette per il May the 4th di Star Wars con la California. Qui si registra la maggior parte delle riprese della saga di Guerre Stellari.

La scelta è caduta, oltre che ovviamente sugli studios di Hollywood, anche sulla Death Valley. La Valle della Morte ha infatti incorniciato, con i suoi paesaggi desertici e emozionanti, molti momenti salienti del film d’esordio, Una nuova speranza.

Altri ciak sono stati battuti al Redwood National and State Park, noto come la “casa degli alberi più alti della terra”. Il Parco californiano, con la sua foresta di maestose sequoie, ha regalato agli spettatori la suggestiva luna di Endor rappresentata nel film Il ritorno dello Jedi (1983).

Curiosità sulle origini del May the 4th Be With You di Star Wars

Chi si sta chiedendo come e quando sia nato il May the 4th Be With You in onore di Star Wars, non potrà avere una risposta univoca. Come racconta anche il sito ufficiale dedicato alla serie cinematografica, i primi usi dello slogan sembrano risalire al 1978, a un anno di distanza dall’uscita del primo film Star Wars – Una nuova speranza.

Tuttavia fu il 4 maggio 1979, giorno della nomina di Margaret Thatcher a primo ministro della Gran Bretagna, che sulle pagine del London Evening News apparve la frase “May the Fourth Be With You, Maggie!”, usata per congratularsi con la futura “Lady di Ferro”.

Negli anni successivi il motto è comparso sempre più spesso su poster, gadget e nel corso di operazioni di marketing, soprattutto in prossimità delle uscite di nuovi episodi. È divenuto, così, un giorno di festa. Non ufficiale, ma molto importante per i fan e gli ammiratori della nota saga di avventure nello spazio.