Ahera- la startup fondata da Sandro Andreotti e Hazim Nada- aprirà la sua prima fabbrica di auto elettriche a Mosciano Sant’Angelo, in provincia di Teramo. 

Mentre la vendita di auto elettriche nel Bel Paese risulta condizionata dall’andamento del mercato, c’è chi investe sulla mobilità del futuro. Senza rinunciare allo stile, alla classe, all’innovazione che contraddistinguono il Made in Italy.

Nascerà dunque in Abruzzo, all’interno del cosiddetto “distretto del carbonio”, la prima fabbrica di auto elettriche firmata Ahera. Uno stabilimento altamente strategico che ospiterà la produzione dei nuovi modelli automobilistici della startup milanese.

La nuova fabbrica di auto elettriche di Ahera

La nuova fabbrica di auto elettriche targata Ahera– startup milanese specializzata nella progettazione di veicoli elettrici dal design elegante- potrebbe aprire i battenti già nella metà del 2026. Secondo le stime dei due soci, lo stabilimento raggiungerebbe una capacità produttiva di 25 mila auto elettriche all’anno. E offrirebbe opportunità di lavoro a 500 persone.

Nel dettaglio, l’investimento complessivo ammonta a 540 milioni di euro. Di questi, 60 milioni saranno necessari per la realizzazione del sito. I restanti, invece, saranno utilizzati per acquisire linee produttive di ultima generazione. Ulteriori 350 milioni di euro, infine, saranno investiti in ricerca e sviluppo sulla mobilità elettrica. Per implementare al contempo innovazione tecnologica e competitività.

Una buona notizia, dunque, per la mobilità sostenibile in generale e per la produzione italiana di auto in particolare. Mentre l’Esecutivo promuove in questi giorni il Tavolo di Sviluppo dell’Automotive– incentivando, al contempo, la diffusione di colonnine di ricarica per sollecitare la circolazione di veicoli elettrici- Ahera sceglie l’Abruzzo. Aprendo la strada per ulteriori investimenti nel settore e nel territorio.

La scelta strategica del distretto del carbonio abruzzese

Come vi abbiamo anticipato, la nuova fabbrica di auto elettriche italiana sorgerà a Mosciano Sant’Angelo, in provincia di Teramo. Nel celebre “distretto del carbonio”,  un’area altamente strategica sul fronte della logistica perché sita a breve distanza dai porti del Mar Adriatico.

Lo stabilimento Ahera sarà realizzato su tre particelle dell’area Zes Abruzzo e sarà direttamente connesso a una sofisticata filiera europea dell’automotive. Nel teramano, infatti, operano già diverse aziende- dal lato della componentistica e da quello della progettazione- collegate alle più importanti case automobilistiche.

Molte delle forniture, dunque, si svolgeranno in loco. Abbattendo i costi di trasporto e produzione.

I modelli di auto elettrica che saranno prodotti nella fabbrica Ahera

L’obiettivo di Ahera è produrre auto elettriche dotate di ampia autonomia. Per ora, la startup milanese- che ha fatto della ricercatezza del design il proprio marchio distintivo- ha presentato due modelli. Per due differenti concept di viaggio in auto elettrica.

La Ahera Sedan e la Ahera SUV sono piuttosto simili nelle linee e nella meccanica. Estremamente differenti per quanto concerne invece l’altezza dell’assetto. Frutto dell’ingegno di Filippo Perrini, designer dal passato in Italdesign e Lamborghini, le due auto elettriche che saranno prodotte nella nuova fabbrica sono eleganti.

Due veicoli di lusso, insomma, con mosse da powertrain da più di 800 cavalli e autonomia massima dichiarata di 800 km. Il cui costo si aggira intorno ai 150 mila euro.