È online la World’s top 100 airports, la classifica annuale di Skytrax che mette in competizione gli aeroporti di tutto il mondo. L’oriente domina ancora, ma spicca una sorpresa tutta italiana.

Non solo luoghi di transito: gli aeroporti possono essere anche delle vere e proprie attrazioni turistiche. E quelli in cima alla classifica di Skytrax sono un esempio lampante di come queste strutture vadano oltre la semplice definizione di “stazione aerea”.

In questo articolo vediamo più nel dettaglio cos’è questa classifica e, ovviamente, sveliamo i nomi di chi occupa le prime posizioni, certi che ti faranno venire voglia di prenotare un volo verso una di queste destinazioni.

World’s top 100 airports: di cosa parliamo

Parliamo della classifica dei 100 aeroporti migliori di tutto il mondo, stilata da Skytrax, la più importante società di rating internazionale, che opera nel campo del trasporto aereo.

Viene pubblicata ogni anno, dal 1999, quando a vincere il premio per il miglior aeroporto fu l’Amsterdam Schiphol. Quella di quest’anno, in particolare, è il frutto di un sondaggio condotto dalla società tra l’agosto del 2022 e il febbraio del 2023, che ha preso in considerazione oltre 500 aeroporti.

I viaggiatori intervistati in questo sondaggio hanno potuto valutare l’intera esperienza aeroportuale: check-in, controlli di sicurezza, staff, immigrazione, consegna bagagli. Ma anche shopping e intrattenimento, perché aspettare un volo non è sempre una seccatura, ma a volte può rivelarsi una delle parti più divertenti del viaggio: tutto dipende dal punto di partenza (o di atterraggio).

La classifica degli aeroporti più belli

Dal primo al quinto: riportiamo qui di seguito la top five di Skytrax, che guarda ancora a Est, ma non solo.

Singapore Changi Airport

Dopo otto anni consecutivi in vetta alla classifica, aveva perso posizione a causa del calo dei numeri dei passeggeri nel periodo pandemico. Ora è di nuovo in testa e sarà difficile smuoverlo dal suo trono. Questo incredibile aeroporto vanta un giardino di farfalle, un cinema gratuito, scivoli a tre piani, un museo d’arte, una piscina sul tetto e addirittura un giardino tropicale con una cascata alta ben 40 metri. Senza ombra di dubbio, vale la pena volare nella città-stato (che compare anche nella classifica delle mete più sostenibili) solo per visitare questo luogo futuristico.

Hamad International Airport

Chi aveva preso il posto del Changi nel 2020 e nel 2021? L’aeroporto di Doha, nel Qatar, che ora, lasciato lo spazio a Singapore, arretra di una posizione. Anche se non è più in testa al mondo, rimane comunque un signor aeroporto, con le sue forme e linee eleganti, la sua palestra con spa, una piscina e anche un campo da squash.

Tokyo International Airport (Haneda)

Gli aeroporti di Tokyo sono due ed entrambi sono in alto alla classifica: uno al nono posto e l’altro, l’aeroporto internazionale, al terzo. Dal 2010, l’Haneda è uno degli hub più frequentati al mondo e, a quanto pare, anche uno dei più interessanti in cui aspettare il proprio volo, almeno per chi ama la cucina nipponica. Negli ultimi anni si è molto rinnovato, aprendo oltre a numerosi negozi, anche molti ristoranti di alta qualità. Se ti incuriosisce, sappi che dall’Italia si può volare fino a Tokyo con un volo diretto da Malpensa.

Incheon International Airport

Ai piedi del podio troviamo l’aeroporto di Seul, in Corea del Sud. Si tratta di uno dei più grandi aeroporti del mondo, che per sette anni consecutivi (dal 2005 al 2012) è stato premiato come il migliore, secondo l’Airports Council International. E non a caso: il complesso offre un’ampia gamma di servizi, tra cui un campo da golf, una spa, dormitori privati, un casinò e giardini al coperto.

Paris Charles de Gaulle Airport

Arriviamo in Europa con la Francia, che si piazza al quinto posto con il suo aeroporto parigino, diventando ufficialmente il migliore aeroporto europeo. È il più importante di Parigi e il secondo in Europa per numero di passeggeri, dopo l’Heathrow di Londra.

Dove si posiziona l’Italia? 

Siamo fuori dalla top five e dalla top ten, però c’è una bella notizia: Fiumicino è finalmente riuscito a scalare la classifica, posizionandosi a un buon 13esimo posto. È una bella novità, considerando che l’Italia ha spesso arrancato e che proprio l’aeroporto romano solo l’anno scorso si trovava al 24esimo posto.

Male, invece, per Malpensa, che scala all’86esima posizione: nel 2022 occupava l’83esimo gradino della classifica. Milano dovrà quindi accontentarsi solo di essere la smart city italiana più virtuosa per quanto riguarda la mobilità sostenibile – il che non è certo poco! Se vuoi verificarlo di persona, abbiamo scritto una guida che ti aiuterà a scoprire questa città sostenibile e a viverla come un local!