Tra le città che ospitano gli Euro 2024, Amburgo mostra tutto il fascino di una ricca località portuale con i suoi quartieri vibranti e i suoi monumenti dall’interessante storia. Pianifica un viaggio in famiglia verso questa splendida destinazione della Germania e visita in 1 giorno i suoi luoghi più belli.

L’approssimarsi delle vacanze estive spinge molti ad allontanarsi dalla propria quotidianità in cerca di spiagge dalla sabbia bianchissima, di freschi sentieri tra i boschi o di suggestive destinazioni culturali.

La Germania, quest’anno, è anche la scelta preferita di chi è appassionato di calcio, perché gli stadi delle sue più importanti città faranno da sfondo alle partite più avvincenti degli Europei 2024.

Il Volksparkstadion di Amburgo, in particolare, ospiterà i match di fine giugno.

Chi desidera fare una breve gita in città per assistere agli incontri, può approfittarne per visitare le bellezze di quella che è considerata “La porta del mondo”.

Organizza la tua gita di 1 giorno e scopri cosa vedere ad Amburgo

In passato parte della Lega Anseatica, la città di Amburgo è sempre stata un importante snodo commerciale grazie al suo porto sul fiume Elba che consentiva ai mercanti di effettuare i propri scambi internazionali verso o dal Mare del Nord.

Proprio grazie a questa sua caratteristica, la località è riuscita a diventare nei secoli tra le più ricche del Paese, regalando alla propria struttura urbana architetture di pregio, ma anche quartieri, magazzini ed edifici tipici delle zone portuali.

Pur avendo 1 solo giorno a disposizione, puoi immediatamente immergerti nella particolare atmosfera che profuma di salsedine e di spezie tipica delle antiche destinazioni commerciali di mare, grazie soprattutto all’accurata preservazione di tante aree storiche che meritano una visita.

Immergiti nell’atmosfera di un’antica città portuale alla Speicherstadt, la zona dei magazzini

Patrimonio UNESCO, la Speicherstadt è la città dei magazzini di Amburgo.

Si tratta del più grande complesso di magazzini portuali al mondo che, dopo i danneggiamenti subiti durante la guerra, è stato in buona parte ricostruito mantenendo l’aspetto degli edifici originali, in stile neogotico e con mattoni rossi.

Un tempo questo luogo era una zona extra-doganale, dove i commercianti potevano custodire e preparare per la vendita i prodotti e le materie prime provenienti da tutto il mondo.

Oggi il complesso accoglie invece musei, uffici e locali, ed è diventato un polo culturale di grande interesse per i cittadini e i visitatori.

Al suo interno puoi trovare diverse gallerie e musei che raccontano la storia della Speicherstadt. Da menzionare, in particolare, il Museo Tedesco della Dogana, lo Spicy’s, che ripropone fedelmente e ambientazioni degli antichi magazzini, e il Kaffeemuseum Burg, il museo del caffè con caffetteria interna.

Qui è situato anche il Miniatur Wunderlan, una celebre esibizione di plastici in scala considerata la più grande al mondo.

Ammira il panorama della città dall’alto, salendo sul campanile della Chiesa di San Michele

La settecentesca Chiesa di San Michele è la più famosa della città e, chi visita Amburgo, non può mancare di vederla e di salire sul suo alto campanile di 132 m.

In stile barocco, è un edificio legato al culto protestante e al suo interno accoglie circa 2.500 posti a sedere.

Dopo aver osservato le pregevoli opere artistiche al suo interno, la cripta e le abitazioni originali dove alloggiavano le vedove degli appartenenti alla Gilda locale, posizionate nel cortile Est, puoi salire i 453 gradini della torre per godere di una vista spettacolare sulla città. Nonostante la salita faticosa, la posizione privilegiata di questo luogo panoramico regala emozioni indimenticabili.

Fai tappa al Municipio di Amburgo e alla sua grande piazza che ospita sagre e festival

Visitando Amburgo, è quasi impossibile non notare il raffinato edificio neorinascimentale che domina la città e si affaccia su una grande piazza dove, generalmente, vengono ospitati mercati, sagre e festival.

Il Municipio di Amburgo è un gioiello architettonico situato nella zona vecchia. Completato nel 1897, al suo interno ospita ben  647 stanze e sale riccamente decorate con mobili di pregio, tappezzerie eleganti e maestosi lampadari, per non parlare dei dipinti e delle sculture che rappresentano i personaggi più illustri della città.

Diversi di questi spazi sono chiusi al pubblico ma diventano accessibili durante la Lunga Notte dei Consolati di Amburgo, evento culturale che si tiene annualmente.

Cosa vedere ad Amburgo di notte: scopri Reeperbahn, il quartiere dove hanno suonato di Beatles

Chi ama la vita notturna, può trovare nel quartiere Reeperbhan la risposta ai propri desideri. Zona vivace piena di ristoranti, bar e nightclub, è famosa perché negli anni ’60 ospitò i Beatles, che si esibivano in diversi dei suoi locali e che proprio qui incisero il loro primo disco.

Chi è un fan del celebre gruppo musicale nato a Liverpool, può ripercorrere nel quartiere i primi, importanti passi che portarono gli autori di Let It Be a essere conosciuti a livello internazionale e a essere seguiti da migliaia di persone.

Come arrivare ad Amburgo in occasione degli Europei 2024?

Ora che sai cosa vedere ad Amburgo, puoi pianificare il tuo viaggio.

La città si trova al Nord della Germania ed è facile raggiungerla con diversi mezzi. Se vuoi fare un viaggio comodo e veloce, puoi acquistare un biglietto aereo e scendere all’aeroporto cittadino, situato pochi chilometri a Nord dal centro storico.

In alternativa, se ti trovi già in Germania, puoi prendere un treno ICE ad alta velocità.

Infine, se ti piace fare i viaggi in auto, una volta arrivato in Germania puoi seguire le autostrade A1 o A7 collegate con le più importanti città del Paese.