Da domenica 16 giugno 2024, residenti e non residenti potranno usufruire di deroghe semplificate per l’accesso all’Area B di Milano. Il sistema di rilevamento automatico degli ingressi eliminerà la necessità di richiedere permessi giornalieri.

Milano sta apportando importanti modifiche alle modalità di accesso all’Area B. Le novità nella ZTL milanese riguardano sia le deroghe per i veicoli non conformi agli standard ambientali, sia una maggiore chiarezza sui veicoli ammessi. Queste misure mirano a semplificare la vita dei cittadini e delle imprese, promuovendo al contempo una mobilità più sostenibile.

Le novità dell’Area B di Milano: giornate di accesso e deroghe automatiche

A partire dal 16 giugno, residenti a Milano e imprese con sede operativa in città avranno diritto a 25 giornate di accesso libero all’anno all’Area B, anche con veicoli non conformi. Allo stesso modo, i non residenti potranno usufruire di 5 giornate. La vera rivoluzione sta nell’introduzione della rilevazione automatica giornate deroga: una funzionalità del servizio online Area B che conteggerà automaticamente gli ingressi, eliminando la necessità di richiedere permessi giornalieri.
Per attivare questa funzione sarà sufficiente associare la targa del veicolo alla propria anagrafica sul sito dell’Area B. Il sistema terrà traccia degli ingressi e informerà l’utente sulle giornate rimanenti, semplificando notevolmente la gestione delle deroghe.

Accesso ad Area B di Milano: le scadenze per categorie di veicoli

Ricordiamo le scadenze aggiornate per le varie tipologie di veicoli che vogliono accedere all’Area B.

Auto e veicoli per il trasporto di persone

  • Accedono all’area B fino al 30 settembre 2025: Benzina Euro 3;
  • Ammessi fino al 30 settembre 2028: Benzina Euro 4, Diesel leggeri (N1), Euro 6 A-B-C;
  • Possono entrare fino al 30 settembre 2030: Diesel Euro 6 D e D_TEMP;
  • Sempre ammessi: Benzina Euro 5 e 6, GPL, metano, elettriche, ibride e bifuel.

Autoveicoli per il trasporto di cose

Accedono all’Area B fino al 30 settembre 2024:

  • Benzina Euro 2;
  • Diesel leggeri Euro 3 e 4 con Filtro Anti Particolato (FAP) di serie ed emissioni <= 0,0045 g/km;
  • Diesel leggeri Euro 0-1-2-3-4 e diesel pesanti (N2-N3) Euro 0-I-II-III-IV con FAP after-market installato entro il 30 aprile 2019 e classe massa emissioni almeno Euro 4-IV;
  • Diesel pesanti Euro III e IV con FAP di serie ed emissioni <= 0,01 g/kWh;
  • Diesel leggeri Euro 5;
  • Diesel pesanti Euro V senza FAP;
  • Diesel pesanti Euro V con FAP di serie ed emissioni > 0,01 g/kWh oppure senza valore specifico;
  • Diesel pesanti Euro V con FAP after-market ed classe massa emissioni inferiore a Euro VI.

Ammessi fino al 30 settembre 2025:

  • Benzina Euro 3.

Possono entrare fino al 30 settembre 2028:

  • Benzina Euro 4;
  • Diesel leggeri Euro 6 A-B-C.

Ammessi fino al 30 settembre 2030:

  • Diesel pesanti Euro V con FAP di serie ed emissioni <= 0,01 g/kWh;
  • Diesel pesanti Euro V con FAP after-market e con classe massa emissioni Euro VI;
  • Diesel leggeri Euro 6 D e D_TEMP;
  • Diesel pesanti Euro VI.

Derogati i diesel pesanti Euro VI fino al 20° anno dalla data di immatricolazione, se immatricolati entro fine 2020; fino al 14° anno se immatricolati successivamente.

Sempre ammessi:

  • Benzina Euro 5 e 6 benzina;
  • GPL, metano, elettrici, ibridi e bifuel.

Autoveicoli per trasporto specifico e uso speciale

Accedono all’Area B fino al 30 settembre 2030:

  • Diesel Euro 0-1-2-3-4-5-6 e Euro 0-I-II-III-IV-V-VI con Filtro Anti Particolato o che ne certifichino l’impossibilità di installazione.

Prevista una deroga per i veicoli per uso specifico o trasporti speciali Euro 6-VI, almeno fino al 17° anno dalla data di immatricolazione.

Autobus

Accedono all’Area B fino al 30 settembre 2024:

  • Benzina Euro II;
  • Diesel Euro III e IV FAP di serie ed emissioni <= 0,01 g/kWh;
  • Diesel Euro 0-I-II-III-IV diesel con FAP after-market installato entro fine 2018 e con classe massa emissioni pari almeno a Euro IV;
  • Diesel Euro V senza FAP;
  • Diesel Euro V con FAP di serie ed emissioni > 0,01 g/kWh oppure senza valore specifico o senza certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice;
  • Diesel Euro V diesel con FAP after-market e con classe massa emissioni inferiore a Euro VI.

Ammessi fino al 30 settembre 2025:

  • Benzina classe Euro III.

Possono entrare fino  al 30 settembre 2028:

  • Benzina classe Euro IV.

Ammessi fino al 30 settembre 2030:

  • Diesel Euro V con FAP di serie ed emissioni <= 0,01 g/kWh;
  • Diesel Euro V  FAP after-market e con classe massa emissioni pari a Euro VI;
  • Diesel classe Euro VI.

Derogati i diesel Euro VI fino al 20° anno dalla data di immatricolazione, se immatricolati entro fine 2020; fino al 14° anno se immatricolati successivamente.

Motoveicoli e ciclomotori

Accedono all’Area B fino al 30 settembre 2025:

  • Euro 2 e 3 a 2 tempi ;
  • Gasolio Euro 2 e 3;
  • Benzina Euro 0-1-2 a 4 tempi.

Ammessi fino al 30 settembre 2028:

  • Benzina Euro 3 a 4 tempi.

Possono entrare fino al 30 settembre 2030:

  • Euro 4 a 2 tempi;
  • Gasolio classe Euro 4 e 5.

Sempre ammessi:

  • Euro 5 a 2 tempi, benzina Euro 4 e 5 a 4 tempi;
  • GPL, metano, elettrici, ibridi e bifuel.

Per bici, autoambulanze, veicoli delle forze dell’ordine, veicoli per disabili e altre categorie speciali, si consiglia consultare il sito ufficiale di Area B per informazioni dettagliate sulle modalità di accesso e eventuali deroghe.