Una mostra che ripercorre la storia del tattoo, dall’antichità fino ai giorni nostri: ecco perché vale la pena visitare “Tatuaggio. Storie dal Mediterraneo” al Mudec di Milano.

Sono davvero tanti coloro che amano i tatuaggi. Per molti, marchiare il proprio corpo con disegni, simboli o frasi è un modo per esprimere sé stessi o dedicare messaggi d’amore e pensieri ai propri cari. A Milano, per tutto il mese di luglio, c’è un evento che esalta quest’arte e permette agli appassionati di conoscere qualcosa in più al riguardo: si tratta della mostra “Tatuaggio. Storie dal Mediterraneo” al Mudec. Scopriamo insieme in cosa consiste questa mostra, quali sono gli orari e come acquistare i biglietti.

Mostra «Tatuaggio» al Mudec: che cos’è

La mostra “Tatuaggio. Storie dal Mediterraneo” al Mudec ha uno scopo molto nobile: raccontare con un taglio antropologico la storia dei tatuaggi, una pratica da sempre a stretto contatto con lo sviluppo della società umana. Per molti esperti, infatti, i tatuaggi rappresentano il primo segno di differenziazione tra il mondo umano e quello animale. La mostra pone sotto la lente d’ingrandimento come i tatuaggi si sono evoluti in Italia e per estensione nei Paesi del Mar Mediterraneo.
La mostra parte dal Paleolitico e permette ai visitatori di fare un viaggio nel tempo nel corso dei millenni, ammirando l’evoluzione delle tecniche e dei significati del tatuaggio. Si parte da Ötzi – il più antico uomo tatuato ritrovato – passando per i tatuaggi in Egitto delle croci copte fino a quelli delle donne copte curde presenti nei campi profughi siriani. Durante il percorso allestito al Mudec è possibile ammirare reperti originali, riproduzioni o produzioni fotografiche, filmati e molto altro ancora.
La mostra al Mudec è curata da Luisa Gnecchi Ruscone che ha potuto godere della collaborazione di Francesca Jurate Piacenti per l’organizzazione dell’evento.

Mostra tatuaggi al Mudec: orari e biglietti

La mostra dei tatuaggi al Mudec è partita il 28 marzo 2024: avete tempo fino al 28 luglio 2024 per visitarla. È attiva dal lunedì alla domenica con orari diversi:

  • lunedì dalle ore 14.30 alle 19.30;
  • martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle ore 9.30 alle 19:30;
  • giovedì e sabato dalle ore 9.30 alle 22.30.

Ricordate che l’ultimo ingresso è consentito fino a un’ora prima della chiusura.
Quali sono i prezzi per visitare la mostra? Il costo di un biglietto intero è di 18 euro. Sono previste diverse riduzioni, ma per avere maggiori informazioni e per acquistare i biglietti dovete visitare il sito ufficiale della mostra.

Come arrivare al Mudec di Milano

Il Mudec di Milano si trova in Via Tortona 56. Per arrivarci potete utilizzare i mezzi pubblici, magari acquistando il biglietto in app velocemente. Nel dettaglio, dovete prendere la Linea M2 della Metropolitana e scendere alla fermata Porta Genova FS che si trova ad appena un chilometro dal museo.
In alternativa, potete sfruttare i mezzi di sharing mobility per poter arrivare al Mudec. Nella fattispecie, a Milano potete spostarvi con le biciclette elettriche, con gli scooter in sharing e con i monopattini elettrici. Infine, c’è anche chi può scegliere di arrivare in auto, ma deve prestare attenzione alle tariffe per il parcheggio nelle strisce blu della città.