Pensare in modo previdente è una maniera efficace di far fronte a rischi più o meno probabili, soprattutto quando si viaggia o ci si sposta.  In quest’ottica vale la pena soffermare la nostra attenzione su speciali tipologie di polizze che proteggono da infortuni o eventi anche più gravi. Se ti stai chiedendo se fanno al caso tuo, qui troverai le informazioni utili per capirlo.

Cominciamo con il definire il raggio di azione di una polizza, che è uno strumento che serve a proteggersi quando ci si sposta per motivi diversi: attività lavorative, vacanze o routine quotidiana. Per le sue caratteristiche è molto apprezzata da chi desidera tutelarsi contro i rischi legati alla contingenza della vita di tutti i giorni. Per proteggersi, il mercato offre diverse possibilità: si va da una classica assicurazione infortuni fuori casa che copre spese mediche o l’inabilità, fino a degli scenari più gravi in cui ci siano invalidità permanenti o addirittura morte.

Pensare al peggio…a volte può aiutare

Pensare al peggio è un buon modo per essere previdenti e non aggiungere aggravi economici a delle situazioni che sono già di enorme sofferenza (vedi invalidità permanenti o morte). Parlarne non è mai facile, ma quando si è in movimento per definizione la componente di rischio è in aumento. In questi casi la protezione potrebbe essere data da una polizza vita, oppure da qualcosa che sia legato ai servizi che stiamo utilizzando.

È il caso del nuovo prodotto assicurativo Telepass sviluppato con Itas. Per chiunque non abbia intenzione di stipulare una polizza vita, sul mercato esistono delle alternative. È il caso, ad esempio, della Mobilità Protetta di Telepass, la cui attivazione è collegata all’utilizzo di determinati servizi che certificano appunto l’essere in mobilità.

Attivata gratuitamente la polizza direttamente in app, si paga un premio di 0,50 € in automatico solo quando viene utilizzato uno dei servizi di Mobilità Telepass per cui è prevista una copertura (si va dall’utilizzo di un monopattino, al traghetto per arrivare al classico pedaggio in Autostrada). La spesa massima della polizza è di soli 24 € all’anno con rinnovo automatico salvo disdetta.

La Polizza Mobilità Protetta di Telepass – realizzata in partnership con ITAS – ha ottenuto il premio nella categoria Insurance Solution Excellence, agli Italian Insurtech Awards. Particolarmente interessante è stata ritenuta la meccanica del suo funzionamento. Connettere il pagamento del premio a quello del servizio tramite l’app Telepass certifica effettivamente lo spostamento e la condizione di mobilità, che innesca così la protezione.

Assicurazione infortuni fuori casa: proteggere i propri spostamenti

Un’altra ottima soluzione di protezione è la più classica assicurazione infortuni fuori casa. Ha il vantaggio di essere una polizza ‘a schermo totale’ e flessibile che, a fronte di un costo non oneroso, tutela i beneficiari in caso si verifichi un imprevisto, o un sinistro, nei diversi momenti della giornata trascorsi fuori casa.

A seconda delle tue esigenze di protezione, personali oppure familiari, potrai personalizzare la polizza con le garanzie più adatte. In altre parole, scegliendo il piano assicurativo giusto puoi proteggere te e i tuoi cari: nel primo caso si parla di assicurazione infortuni individuale e nel secondo di assicurazione infortuni familiare.

Ecco perché abbiamo definito la polizza infortuni fuori casa una protezione completa, perché in caso di sinistro garantisce il rimborso delle spese mediche derivanti dall’infortunio e una diaria per i giorni di degenza al titolare o ai beneficiari indicati nel contratto.

Che cosa copre l’assicurazione infortuni?

Come detto, ci sono varie formule per le assicurazioni infortunio. La prima macro-distinzione è quella tra individuale e per famiglia, a seconda che nella copertura sia compresa soltanto la tutela di chi sottoscrive la polizza oppure anche quella di altri membri del suo nucleo familiare e non soltanto.

A prescindere dai tutelati indicati nel contratto, non è difficile individuare alcune garanzie comunemente comprese nella polizza:

  • Diaria durante il periodo di degenza;
  • Rimborso per i giorni di convalescenza post-ricovero;
  • Rimborso delle spese mediche sostenute;
  • Diaria per immobilizzazione da infortunio, per esempio in seguito a un sinistro per il quale serve l’applicazione di un’ingessatura o di un tutore che blocca il movimento degli arti;
  • Inabilità temporanea;
  • Invalidità permanente, nei casi più gravi in cui l’infortunio ha conseguenze fisiche durature come una lesione che riduce la capacità di lavorare.

A seconda della compagnia assicurativa troverai pacchetti di polizze più o meno combinabili che prevedono, oltre all’indennità per un infortunio e al relativo rimborso delle spese mediche e sanitarie, una somma di denaro in caso di decesso del titolare, ovvero un capitale tale da garantire nel tempo il tenore di vita dei beneficiari della polizza, o ancora un indennizzo nel caso di una malattia.

Cos’è la polizza infortuni per famiglia?

L’assicurazione infortuni familiare è uno scudo che protegge chi la sottoscrive e le persone amate in caso di necessità. Non serve pensare a situazioni gravi, ma è sufficiente fare mente locale sulle abitudini di vita per capire che i potenziali rischi riguardano più o meno tutti noi.

Le possibilità di un sinistro sono ipotesi non remote nelle pratiche sportive, nelle attività lavorative e anche negli spostamenti giornalieri nel traffico con il mezzo privato, ma anche con i mezzi in sharing della mobilità condivisa e della micromobilità urbana.

In particolare, le polizze infortuni di famiglia sono estese ai conviventi e alle persone presenti nello stato di famiglia, ma possono essere anche nominative: in tal caso le garanzie si applicano ai soggetti specifici indicati da chi sottoscrive la polizza medesima.

Come scegliere la migliore assicurazione infortuni fuori casa?

Per scegliere la migliore polizza infortuni familiare o individuale, considera attentamente le tue esigenze. Se è vero che il preventivo online è lo strumento ideale per individuare l’assicurazione giusta, è altrettanto certo che avere le idee chiare su cosa è davvero necessario restringe il campo e rende più efficace la ricerca.

Tra le clausole da controllare per verificare l’effettiva convenienza controlla la presenza di eventuali penali di recesso anticipato, nel caso in cui si volesse disdettare anticipatamente il contratto, e quali sono le condizioni per ottenere la restituzione della somma accumulata insieme ai premi annuali.

Una volta che avrai capito cosa ti serve, e chi sono le persone che desideri inserire nella copertura, puoi personalizzare la polizza provando diverse combinazioni tra le varie garanzie e valutando il costo del premio di ciascuna.

Scoprirai che le compagnie assicurative competono sul mercato per proporre offerte su misura in modo tale da moltiplicare le tue probabilità di trovare facilmente la giusta soluzione per avere tutta serenità necessaria nel momento del bisogno. Alcune formule, ad esempio, prevedono il cashback sull’opzione infortuni fuori casa, individuale o di famiglia, oppure dei meccanismi di raddoppio dell’indennizzo al verificarsi di determinate condizioni al momento del sinistro.