L’assicurazione per monopattini e bici elettriche è obbligatoria o no? Il decreto che include l’apposita modifica al Codice della Strada è in vigore da alcuni mesi, ma il quadro normativo non è ancora completo e questo potrebbe ritardare tutto. Analizziamo la situazione.

In sostanza, manca ancora il decreto attuativo interministeriale con cui l’obbligo di assicurazione RC per i “veicoli elettrici leggeri”, categoria che dovrebbe includere anche i monopattini (è tuttora opportuno usare il condizionale), sarà effettivamente messo in pratica. In ogni caso, non si sa ancora nulla sui tempi e non sono da escludere clamorose marce indietro.

Il decreto legislativo 184/2023, entrato in vigore il 28 dicembre, ha recepito la direttiva dell’Unione Europea 2021/2118 sulle assicurazioni obbligatorie. Lo scopo è adattare il Codice della Strada e il Codice delle Assicurazioni Private alle norme comunitarie.

Noleggiare un monopattino nelle principali città italiane:
leggi le guide di Moveo


Assicurazione per monopattini ed e-bike: la situazione

L’obbligo di assicurazione per monopattini elettrici, mezzo di trasporto individuale che negli ultimi anni ha conosciuto un boom all’insegna della mobilità green, è incluso nel disegno di legge del nuovo Codice della Strada che sta attualmente compiendo il suo iter in Parlamento.

Oltre a una serie di misure per la sicurezza stradalecome la distanza minima di 1,5 metri che gli automobilisti devono tenere durante il sorpasso di una bicicletta- e per la sostenibilitàcome l’estensione e l’integrazione delle piste ciclabili nei sistemi stradali- il testo introduce tra l’altro l’obbligo di casco, targa e assicurazione per i possessori di monopattini.

Le bici a pedalata assistita (e-bike), invece, non dovranno essere obbligatoriamente assicurate. Infatti, stando alla sentenza della Corte di Giustizia UE dello scorso ottobre, non sono azionate esclusivamente da una forza meccanica e ciò è sufficiente per l’esclusione. Su tale aspetto si gioca la possibile esenzione anche per i monopattini: scopriamo come.

Obbligo assicurativo: cosa dice il decreto

Entrando nel merito del decreto legislativo 184/2023, il testo stabilisce in primis che l’obbligo assicurativo è determinato dall’uso del veicolo. Questo vale a prescindere dalle caratteristiche tecniche del mezzo e del fatto che sia fermo o in movimento, al netto di una serie di deroghe previste all’interno.

In secondo luogo, i veicoli che rientrano nell’obbligo devono essere a motore azionato esclusivamente da forza meccanica su suolo. Inoltre, devono avere una velocità di progetto massima superiore a 25 km/h oppure un peso netto massimo superiore a 25 kg e velocità di progetto massima superiore a 14 km/h. La copertura assicurativa obbligatoria si estende anche a qualsiasi rimorchio utilizzato dai suddetti veicoli.

Infine, e questo è l’aspetto più importante per l’assicurazione dei monopattini, sono inclusi i veicoli elettrici leggeri. Quali tipologie, di preciso? Devono individuarle, con specifico decreto attuativo, i ministeri delle Imprese, delle Infrastrutture e dell’Interno. Il decreto andava adottato entro 90 giorni dal 28 dicembre 2023. Ma quei giorni sono trascorsi e di esso non c’è traccia.

RC per monopattini: non ci sono tempi certi

Entra ora in gioco una circolare del Ministero dell’Interno dell’8 febbraio 2024. Nel documento si precisa che i monopattini elettrici, al pari delle biciclette a pedalata assistita, non rientrano nella definizione di «veicolo a motore azionato esclusivamente da una forza meccanica

La propulsione a motore di un monopattino, infatti, è prevalente ma non esclusiva. Infatti questo mezzo si può spingere anche ricorrendo alla propria forza muscolare. E quindi al momento sarebbero esclusi dalla RC obbligatoria. Tuttavia, come sopra accennato, i monopattini elettrici potrebbero confluire nel perimetro della definizione di veicoli elettrici leggeri, anche se non è ancora sicuro.

Il discorso, inoltre, potrebbe estendersi anche alle microcar con alimentazione a batteria.

In definitiva, allo stato attuale l’introduzione dell’obbligo di assicurazione per i monopattini è sicuramente in corso d’opera. Ma non ci sono tempi certi su quando diventerà operativo a tutti gli effetti, né le condizioni per dare per certa una conclusione positiva: prima è necessario aspettare gli atti ufficiali.

Se la cosa andrà in porto, per l’applicazione è ipotizzabile che passeranno comunque ulteriori mesi. Anche in presenza del decreto attuativo, bisogna considerare i tempi tecnici per azioni essenziali quali l’attivazione di un registro dei monopattini, la creazione di polizze adeguate da parte delle compagnie, la fabbricazione e la distribuzione delle targhe e molto altro ancora.