L’Italia ha recepito la direttiva UE che introduce nel nostro ordinamento l’assicurazione obbligatoria per i monopattini elettrici. Ancora però non c’è una legge nazionale che disciplini l’istituto.

Con il decreto legislativo n. 184, datato 22 novembre 2023, l’Italia ha recepito la direttiva (UE) 2021/2118 del Parlamento europeo e del Consiglio, che regola l’obbligatorietà dell’RC auto per i veicoli elettrici leggeri. Questo decreto ha portato a significative modifiche nel Codice della Strada e nel Codice delle Assicurazioni Private, adeguandoli alle normative europee e prevedendo l’emanazione di un decreto attuativo interministeriale che introdurrà l’obbligo specifico di assicurazione per i “veicoli elettrici leggeri”. Una categoria che, si presume, includerà anche i monopattini elettrici. La questione, però, è quando esattamente l’assicurazione per questi ultimi diventerà mandatoria, dato che la definizione normativa non è ancora stata completata.

Assicurazione obbligatoria per i monopattini elettrici: a che punto siamo?

La questione dell’obbligatorietà dell’assicurazione per i monopattini elettrici resta per ora in sospeso. Dato che il decreto legislativo è entrato in vigore il 28 dicembre 2023, i termini per l’emanazione del decreto attuativo interministeriale scadrebbero verso la fine di marzo 2024. Tuttavia, considerando che i termini di 90 giorni non sono rigidi, il decreto potrebbe essere pubblicato anche in aprile o successivamente.

Dopo la pubblicazione del decreto con la definizione dei ‘veicoli elettrici leggeri’, l’introduzione dell’obbligo assicurativo non sarà immediata, poiché sarà necessario stabilire le modalità operative per l’implementazione, come la creazione di un registro specifico per i monopattini, e le compagnie assicurative dovranno sviluppare polizze dedicate a questa nuova categoria di veicoli.

Prevediamo che l’assicurazione per i monopattini elettrici non diventerà obbligatoria prima di sei mesi dalla pubblicazione di queste normative, e questa è una stima ottimistica. Ad ogni modo, sarà una vera e propria rivoluzione per la micromobilità elettrica.

Cosa prevede l’obbligo

Il decreto legislativo 184/2023 estende l’ambito di applicazione dell’obbligo assicurativo basandosi sull‘uso effettivo del veicolo, indipendentemente da dove questo avvenga (anche in aree con accesso limitato), se il veicolo è in movimento o fermo, e a prescindere dalle sue specifiche tecniche. Ci sono tuttavia diverse eccezioni a tale regola. L’obbligo assicurativo si applica esclusivamente ai veicoli a motore che circolano sul suolo (escludendo quelli su rotaia) che soddisfano certi criteri di velocità e peso, ai relativi rimorchi, sia che siano agganciati al veicolo motore o meno, e ai veicoli elettrici leggeri, che saranno definiti in modo più specifico in un successivo decreto ministeriale.

Una circolare interpretativa, emanata dal Ministero dell’Interno l’8 febbraio scorso, ha chiarito che i monopattini elettrici, al pari delle e-bike, non rientrano nella categoria di “veicoli a motore azionato esclusivamente da forza meccanica” soggetti all’obbligo assicurativo, dato che in questi veicoli la propulsione elettrica, pur prevalente, non è esclusiva, essendo possibile l’azione muscolare. Tuttavia, è probabile che i monopattini elettrici saranno inclusi nella nuova categoria di ‘veicoli elettrici leggeri’, anch’essa soggetta all’obbligo assicurativo.