Un viaggio ad Atene va fatto almeno una volta nella vita: qui antico e moderno si fondono in armonia, dalle strade dove un tempo passeggiavano filosofi e guerrieri ai quartieri oggi vivaci e ricchi di street art.

Nonostante la crisi economica, Atene ha reagito e ha riconquistato il suo splendore. L’atmosfera della città è rimasta vibrante e dinamica, con i caffè all’aperto sempre affollati e le architetture moderne che hanno dato un nuovo volto alla città.

Viaggio ad Atene, la culla della civiltà

La Grecia è una delle mete di viaggio imperdibili secondo European best Destination e Atene è da sempre una delle destinazioni preferite per i viaggi culturali, che sono anche quest’anno in tendenza.

Situata in Attica, a sud della penisola balcanica, la capitale greca è una delle città più belle del mondo, culla di democrazia e di cultura.

Secondo il mito, Atene era protetta dalla dea Atena, che ha promesso saggezza e pace dando il proprio nome alla città, un legame che si riflette nel panorama culturale, ricco di tradizioni millenarie e di innovazioni contemporanee.

Cosa vedere durante un viaggio ad Atene

Atene è la culla della democrazia, delle arti, della scienza e della filosofia della civiltà occidentale e la patria di Platone, Socrate, Pericle, Euripide, Sofocle, Eschilo.

Con una storia che abbraccia 3.400 anni e abitata sin dall’XI millennio a.C., è una delle città più antiche del mondo: la città del Partenone è un museo a cielo aperto.

Gran parte del centro storico della città è stata trasformata in una zona pedonale di 3 km2, tra le più grandi d’Europa. Percorrendola a piedi o in bicicletta, la “Grande Promenade” intorno all’Acropoli conduce ai maggiori siti archeologici.

Un tour della città verso l’Acropoli

Il nostro tour ideale di Atene inizia presso il Tempio di Zeus Olimpio (VI sec. a.C.), uno dei più grandi dell’antichità, vicino all’Arco di Adriano (131 d.C.), che rappresenta l’ingresso simbolico alla città.

Camminando lungo via Dionysou Areopaghitou (sul lato sud dell’Acropoli) passiamo davanti all’antico Teatro di Dioniso (V sec. a.C.), dove furono rappresentate la maggior parte delle opere di Sofocle, Euripide, Eschilo e Aristofane.

Proseguendo raggiungiamo i resti dell’Asklepieion (V sec. a.C.) e della Stoa di Eumenes (II sec. a.C.) e poi l’Odeion di Erode Attico, costruito nel 161 d.C. e oggi una delle sedi del Festival di Atene ed Epidauro.

Da qui possiamo salire sulla sacra Acropoli, patrimonio mondiale Unesco dal 1987 e sede di alcuni dei più importanti capolavori dell’architettura e dell’arte mondiale, il più famoso dei quali è il Partenone. Oltre a questo, impressionanti sono anche i Propilei, il tempio di Atena e l’Eretteo, mentre è impossibile tralasciare una visita al Museo Archeologico Nazionale, situato vicino al Partenone. Inoltre dalla collina possiamo godere di una vista impressionante sulla città.

A soli 300 metri dall’Acropoli si trova l’imponente Museo dell’Acropoli, una delle opere architettoniche contemporanee più importanti di Atene: è realizzato in acciaio, vetro e cemento e ospita 4.000 reperti inestimabili provenienti dai monumenti dell’Acropoli, di cui rappresentano la storia e la funzione di centro religioso più importante dell’antica Atene.

Scendendo dall’Acropoli

Scendendo dall’Acropoli arriviamo all’Areios Pagos, il tribunale più antico del mondo, di fronte al quale c’è la collina di Philopappou, con le sue belle stradine acciottolate e l’omonimo monumento romano sulla sommità, mentre vicino c’è la Pnix, dove i cittadini si riunivano ed esercitavano i loro diritti democratici. Proseguendo lungo la strada pedonale arriviamo all’Antica Agorà, che era il centro commerciale, politico e religioso dell’antica Atene. Una visita al sito archeologico ci darà l’opportunità di conoscere il funzionamento della democrazia ateniese classica e di visitare lo splendido Tempio di Efesto.
Attraverso via Ermou, giungiamo al Kerameikos, il più grande cimitero della città antica, con imponenti sculture tombali e stele. Il fiume Iridanos, sacro nell’antichità, attraversa il sito archeologico.

L’Atene moderna

Tra le attrazioni contemporanee che riescono a fondersi meglio in un panorama così intriso di storia, segnaliamo:

  • I Giardini Nazionali sono un’oasi verde nel cuore della città, ideale per una passeggiata rilassante, tra oltre 500 specie di alberi e piante, nata per volontà della Regina Amalia nel XIX secolo;
  • Il Licabettus è una collina che domina Atene, raggiungibile in funivia, che regala una vista mozzafiato sulla città, in particolare al tramonto;
  • Atene ha un patrimonio ricchissimo anche di street art in quartieri come Psyri, Exarchia e Gazi;
  • Il Museo Nazionale di Arte Contemporanea, che si trova in un’ex fabbrica di birra, è dedicato all’arte greca del XXI secolo;
  • Il Centro Culturale della Fondazione Stavros Niarchos, progettato da Renzo Piano, ospita l’Opera Nazionale Greca, la Biblioteca Nazionale e il parco Stavros Niarchos di 210.000 mq, dove ci sono 1.500 alberi e 300.000 tipi di piante. Prendendo l’ascensore e arrivando sulla sommità del centro, c’è una vista mozzafiato su Atene e sul Mar Egeo.

Un viaggio ad Atene con i bambini

Atene è una meta affascinante anche per un viaggio con i bambini, che qui trovano molte attività dedicate a loro. La maggior parte delle attrazioni inoltre sono per loro a ingresso gratuito.

  • Sull’Acropoli e nel Museo dell’Acropoli sono numerose le attività didattiche e i giochi, mentre sono imperdibili le riproduzioni in Lego dei principali monumenti;
  • Di fronte al Parlamento in Piazza Sintagma il cambio della guardia diventa un momento divertente e coinvolgente: si svolge ogni ora, ma il cambio “ufficiale” avviene la domenica alle ore 11;
  • Lo Stadio Panatenaico offre un tour a misura di bambino per rivivere la storia della patria delle Olimpiadi;
  • Nell’antica Agora ci sono i tour dedicati alla filosofia greca e le visite ai resti dell’Accademia di Platone e del Liceo di Aristotele;
  • È imperdibile una visita al Planetario, che offre un’affascinante esperienza immersiva per scoprire l’universo;
  • Il Museo Marittimo Greco, al Pireo, è stato fondato nel 1949 e racconta la storia della marina greca dalla preistoria ai giorni nostri, con reperti e modelli interattivi.

Cosa mangiare ad Atene

Fu Archestrato a scrivere il primo libro di cucina della storia nel 330 a.C. e in effetti la cucina greca occupa un posto significativo nella scena culinaria globale, con la sua diversità e la qualità delle materie prime, gli accostamenti saporiti e le tradizioni culinarie millenarie.
È basata su un paio di semplici principi, come l’uso di materie prime fresche, erbe e verdure di produzione locale e naturalmente l’olio d’oliva greco famoso in tutto il mondo.

In città ci sono tantissimi ristoranti, taverne e food truck dove assaggiare ogni prelibatezza, oltre al suggestivo mercato centrale, ideale per una passeggiata e per assaporare prodotti freschi e locali.

Sono molte le pietanze imperdibili durante un viaggio ad Atene e tra i più amati della cucina greca:

  • Il souvlaki, uno spiedino di carne di pollo, vitello o maiale;
  • La moussaka è uno sformato con melanzane, patate, carne macinata, besciamella e pomodoro;
  • La spanakopita è una torta salata ripiena di spinaci;
  • La kakavia è una zuppa di pesce preparata con gli scarti, il cui nome deriva dalla pentola tradizionale, kakavi, utilizzata dai pescatori;
  • Il polpo alla greca viene cotto in una salsa di pomodoro e vino;
  • Il saganaki è formaggio fritto;
  • Il pastitsio è un piatto a base di pasta, besciamella e carne macinata, cotto in forno;
  • Il gyros, celebre street food greco, consiste in una pita farcita con carne di maiale, patatine, pomodori, cetrioli, cipolle e salsa tzatziki;
  • Le lukumades sono frittelle dolci che completano un’esperienza culinaria memorabile.

Gli eventi principali di Atene

Atene è una città che sa vivere e divertirsi. Il suo calendario di eventi offre qualcosa per tutti, dagli amanti della musica e del teatro agli appassionati di cultura e gastronomia.

La vita mondana di Atene infatti è ricca di appuntamenti che spesso si intrecciano con le festività del calendario ortodosso. La Pasqua, ad esempio, viene celebrata con una suggestiva processione a lume di candela che sale lungo la collina del Licabetto fino alla Cappella di Agios Georgos.

Da maggio a settembre rassegne di danza popolare greca animano la città, mentre da aprile a ottobre si susseguono gli spettacoli di “son et lumière”: si svolgono con il buio, quando una combinazione di luci illumina i monumenti storici mentre la musica pervade le strade.

Tra gli eventi più importanti segnaliamo:

  • L’Athens Jazz Festival, che si tiene nel complesso Technopolis del quartiere Keramicos da maggio a giugno;
  • Il già citato Festival di Atene ed Epidauro, un’importante manifestazione teatrale e musicale che si svolge da giugno ad agosto in diverse location tra Atene ed Epidauro;
  • Il Festival di Primavera, quando concerti, spettacoli teatrali e mostre d’arte si svolgono in vari luoghi della città;
  • Il Festival del Cinema di Atene, imperdibile rassegna cinematografica internazionale che si tiene a settembre.
  • A Natale la città si riempie di eventi musicali, luminarie e mercatini di Natale, come in Italia.

Come arrivare e muoversi ad Atene

Il modo migliore per arrivare ad Atene è in aereo: l’Aeroporto Elefthérios Venizélos è ben collegato alla città con metropolitana, ferrovia e bus. Il trasporto pubblico è efficiente ed economico. Infine acquistando l’Athens City Pass i musei e le attrazioni offrono sconti e promozioni.