Quando si organizza un’esperienza outdoor è fondamentale equipaggiarsi al meglio per affrontare tutte le sfide che la natura può presentare. Sapere cosa portare in campeggio e quali sono gli accessori da non dimenticare a casa può fare la differenza tra un’esperienza memorabile e una scomoda avventura.

Il campeggio è un’attività apprezzata da molti, che offre l’occasione per staccare dalla frenesia quotidiana e di immergersi nella natura. Se poi è anche ecologico e in linea con il turismo sostenibile, l’esperienza diventa ancora più significativa.

Tuttavia, per far in modo che la vacanza non abbia intoppi, è fondamentale prepararsi adeguatamente portando con sé gli articoli giusti e provvedere, per una maggiore tranquillità, a un’assicurazione viaggio che copra eventuali emergenze o imprevisti.

Per aiutarti a prepararti al meglio, in questo articolo abbiamo stilato una guida essenziale su cosa portare in campeggio.

Cosa portare in campeggio: l’equipaggiamento base

Partiamo dalle basi: dormire al sicuro, comodamente e mangiare. Se stai partendo per un campeggio primaverile, questi sono gli elementi fondamentali che garantiscono di viaggiare in libertà. Non puoi quindi dimenticare di portare:

  • Una tenda: cosa portare in campeggio, se non una tenda che ti faccia vivere l’esperienza appieno? Ce ne sono diverse in commercio, ma se non ne hai mai montata una, consigliamo di acquistare quelle di tipo automatico. Sono facili da montare, smontare e, ovviamente, sono impermeabili all’acqua;
  • Un materassino e un sacco a pelo: se hai scelto la montagna e i tesori alpini come luoghi per il tuo campeggio, un sacco a pelo compatto e caldo sarà indispensabile per dormire come un ghiro. Se invece campeggerai al mare un materassino gonfiabile e un sacco a pelo leggero saranno più adatti;
  • Coperte e cuscini da viaggio: che siano poco ingombranti. Per quanto riguarda i cuscini, meglio se possono essere facilmente legabili allo zaino. Serve a ottimizzare gli spazi e a viaggiare leggeri;
  • Uno zaino da campeggio: è la scelta più importante da valutare attentamente. Innanzitutto lo zaino va preparato tenendo conto della durata del viaggio e della quantità di attrezzatura da trasportare. Ricorda di considerare la tua condizione fisica per evitare zaini troppo pesanti che potrebbero causare problemi durante gli spostamenti a piedi. A meno che tu non voglia praticare il rucking, un marsupio piccolo è più che sufficiente per tenere con te documenti e gli oggetti di valore in modo sicuro e accessibile.
  • L’attrezzatura per mangiare: oltre a pentole, stoviglie, posate e bicchieri, il mini frigo e il fornello sono tra gli elementi che non possono mancare nella tua lista di cose da portare in campeggio. Per il fornello, in base allo spazio a disposizione, puoi scegliere tra diverse opzioni. Ci sono i fornelli a gas, a legna ed elettrici. Questi ultimi richiedono una presa di corrente per funzionare, quindi valuta attentamente la tua destinazione. Per una vacanza sostenibile, ricorda di portare con te delle buste o dei cestini per differenziare la spazzatura: l’inquinamento da plastica resta, infatti, uno dei più rilevanti problemi ambientali del nostro tempo.

I kit da portare in campeggio

I kit da portare in campeggio sono due e, uno di loro, potrebbe salvarti la vita:

  • Kit di pronto soccorso: è indispensabile tra gli accessori da portare in campeggio. Un buon kit di pronto soccorso dovrebbe includere cerotti, garze, disinfettante e farmaci essenziali come quelli per la febbre e gli antidolorifici. Se hai qualche allergia, assicurati di portare con te tutti i farmaci necessari. Se parti per le vacanze estive non scordarti i repellenti contro gli insetti e in particolare contro le zanzare. Non ti salveranno la vita, ma salveranno sicuramente il tuo sonno;
  • Kit di igiene personale: non solo spazzolino, dentifricio, sapone e shampoo. In un kit di igiene personale per il campeggio non può mancare un asciugamano in microfibra che occupa meno spazio e si asciuga più velocemente rispetto a uno in spugna. Per i detergenti, ti consigliamo quelli ecologici per ridurre l’impatto ambientale durante il campeggio.

L’abbigliamento da portare in campeggio

La scelta dell’abbigliamento dipende dal periodo dell’anno in cui intendi andare in campeggio.

In inverno, saranno necessari capi più pesanti- possibilmente termici- scarponcini e calzettoni, con sciarpa e guanti per il freddo.

In estate, invece, si può optare per un abbigliamento leggero e traspirante, senza dimenticare il cappello per proteggersi dal sole e da eventuali insolazioni.

Indipendentemente dalla stagione di partenza, se vuoi fare un po’ di escursionismo e avventurarti per i percorsi di montagna o per quelli più pianeggianti, non dimenticare delle comode scarpe da trekking.