Cosa mettere nel bagaglio a mano in aereo è spesso un dilemma per chi viaggia, tra attenzione a risparmiare il più possibile rispetto all’imbarco in stiva e la necessità di operare una selezione per portare con sé lo stretto indispensabile.

Con l’inizio del periodo delle vacanze estive, molti italiani scelgono l’aereo per raggiungere la propria destinazione. Il momento di preparare le valigie è arrivato e viaggiare leggeri è diventato una priorità per evitare ogni stress e godersi al meglio la prossima avventura.

A tal scopo, è fondamentale conoscere le normative aggiornate sugli articoli consentiti e su quelli vietati nella cabina dell’aereo. Non rispettare tali regole può significare ritardi e inconvenienti ai controlli di sicurezza. E, nel peggiore dei casi, essere costretti a lasciare dietro di sé oggetti personali anche indispensabili.

Inoltre, le compagnie aeree cercano sempre di aumentare i ricavi. Così i costi aggiuntivi per il bagaglio a mano possono rapidamente sommarsi e gravare oltremisura sul proprio budget per le vacanze.

Bagaglio a mano in aereo: cosa è ammesso

Prima di passare a cosa si può mettere oppure no nel bagaglio a mano, è opportuno ricordare le dimensioni del bagaglio stesso. Il trolley deve rispettare misure massime standard che generalmente sono 55 centimetri di altezza, 35 di larghezza e 25 di spessore (somma totale 115). Il peso non deve superare gli 8 o talvolta i 10 chili. Ogni compagnia ha le sue regole e alcune consentono di aggiungere un accessorio (zainetto, borsetta, computer portatile).

Passando al contenuto, è ammesso ogni tipo di indumento: vestiti, scarpe, cappelli, accessori vari. Si possono portare inoltre phon e piastre per capelli. Sono consentiti device tecnologici quali fotocamere e relative batterie e caricabatterie, obiettivi, piccoli treppiede, aste per selfie, gimbal e simili.

I medicinali sono permessi nel bagaglio a mano. Se in forma liquida e contenuti in flaconi di quantità superiore a 100 millilitri, è necessario esibire la prescrizione medica. Quest’ultima è utile averla con sé anche nel caso in cui si portino in cabina farmaci salvavita, in quanto potrebbe essere richiesta nelle fasi di controllo in aeroporto.

Le regole per i liquidi nel bagaglio a mano

La disciplina per i LAG (liquidi, aerosol, gel) è centrale nella disciplina del bagaglio a mano in aereo. Sono esclusi dal bagaglio a mano come acqua, bevande, zuppe, sciroppi, creme, lozioni, oli, profumi, spray, gel. Stesso discorso per il contenuto di recipienti sotto pressione (deodoranti, schiume da barba), dentifrici, miscele liquido-solido e ogni altro prodotto di consistenza analoga.

L’eccezione riguarda i liquidi contenuti in recipienti individuali di capacità non superiore a 100 millilitri o equivalente (quindi 100 grammi), da trasportare in una busta o borsa trasparente completamente chiusa, con capacità massima di 1 litro.

Tuttavia, grazie all’introduzione degli scanner di sicurezza di ultima generazione, in alcuni aeroporti è possibile avere un’immagine limpida e tridimensionale di ciò che si trova all’interno dei bagagli. Quindi il limite dei 100 ml per ogni flacone verrebbe a cadere. È il caso, ad esempio, dell’aeroporto di Fiumicino. Qui non è più necessario il fastidioso travaso dei liquidi nei flaconcini omologati.

Gli oggetti banditi in volo

Secondo le norme riportate dall’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) e valide dal 2021, è assolutamente vietato portare a bordo armi da fuoco (pistole, rivoltelle, carabine e fucili) e qualsiasi altro strumento che spari proiettili, quindi anche armi ad aria compressa o a pallini, lanciarazzi, pistole da starter, armi giocattolo e imitazioni di armi da fuoco che possano essere scambiate per vere armi.

Il divieto si estende ad archi, balestre, frecce, arpioni, fucili subacquei, fionde e catapulte. Sono inoltre proibiti i dispositivi progettati per stordire o immobilizzare come taser e manganelli a scarica elettrica. Vietati sostanze chimiche, gas e spray capaci di produrre effetti disabilitanti o immobilizzanti, come spray irritanti, gas lacrimogeni, acidi e repellenti per animali.

Non è possibile introdurre in aereo oggetti con punta acuminata o con lama (asce, piccozze, rompighiaccio, lame da rasoio, coltelli e forbici con lame lunghe oltre 6 centimetri), spade, sciabole, attrezzature per arti marziali con estremità acuminata. Ma anche mazze da baseball e da softball, sfollagente, bastoni, mazze. Infine, ovviamente, banditi anche sostanze e dispositivi esplosivi e incendiari, semmai a qualcuno venisse in mente di “surriscaldare” la vacanza.