Il Comune di Firenze introduce incentivi fino a 30 euro mensili per chi sceglie la bicicletta per i propri spostamenti. Il progetto “Pedala, Firenze ti premia” prevede anche premi fino a 100 euro per gli utenti più assidui. Scopriamo come funziona.

Firenze lancia “Pedala, Firenze ti premia“, un’iniziativa per incentivare l’uso della bicicletta per gli spostamenti in città. Il progetto offre fino a 20 centesimi per ogni chilometro percorso, con un limite massimo di 30 euro al mese, e premi fino a 100 euro per i ciclisti più virtuosi.

Finanziato con 1,2 milioni di euro, questo progetto pilota è stato sviluppato in collaborazione con i cittadini nel quadro dell’iniziativa “Firenze per il clima“. Si tratta di un progetto che mira a ridurre inquinamento ed emissioni di CO2 nel capoluogo toscano, impegnandosi nella promozione di una mobilità più “green” e sostenibile. Obiettivi che la città ha in parte già raggiunto, quest’anno, in tema di neutralità climatica.

Noleggiare una e-bike nelle principali città italiane:
leggi le guide di Moveo


Come funziona l’iniziativa “Pedala, Firenze ti premia”?

Gli interessati a partecipare al programma “Pedala, Firenze ti premia” possono prenotare il kit necessario online a partire dal 13 maggio, scaricando l’app di Pin Bike e compilando la domanda di partecipazione. Il kit sarà disponibile per il ritiro presso gli URP dei quartieri dal 20 maggio.

Una volta installato il kit, i partecipanti potranno iniziare a pedalare dal 3 giugno- la stessa data in cui si celebra la “Giornata mondiale della bicicletta“- per accumulare i benefici previsti dal progetto. Che durerà fino al 2 giugno 2025.

Pedala, Firenze ti premia” è aperto a tutti i cittadini maggiorenni che risiedono o sono domiciliati a Firenze. Ma anche a coloro che lavorano o studiano sia in città che nei Comuni limitrofi come Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Lastra a Signa, Scandicci, Sesto Fiorentino e Signa.

Rimborsi fino a 30 euro per chi usa la bici: come funzionano?

Il programma “Pedala, Firenze ti premia” prevede due tipi di rimborsi per incentivare l’uso della bicicletta:

  • Per chi sta usando mezzi a motore: chi attualmente utilizza l’auto o altri veicoli o motoveicoli a motore e decide di passare alla bici per spostarsi tra casa e lavoro o casa e università riceverà 20 centesimi per ogni chilometro percorso. A questi si possono sommare ulteriori 5 centesimi per ogni chilometro compiuto su percorsi generici, purché all’interno del Comune di Firenze. L’importo massimo giornaliero è comunque di 2 euro, con un tetto mensile di 30 euro;
  • Per chi già utilizza la bicicletta: se si sta già utilizzando la bici per i propri spostamenti tra casa, lavoro o scuola e università, il rimborso sarà di 15 centesimi per chilometro, con un aggiunta di 5 centesimi per i percorsi generici. Anche in questo caso, l’importo massimo è di 1,20 euro al giorno, mantenendo il limite di 30 euro al mese.

Come saranno erogati gli incentivi?

Gli incentivi saranno erogati direttamente tramite bonifico bancario sul conto corrente dei partecipanti. Per meglio adattarsi alle diverse esigenze, sarà possibile configurare fino a due itinerari specifici, come quelli tra la propria abitazioni e il luogo di lavoro e la sede della propria scuola o università. In questo modo si verrà incontro a chi frequenta più luoghi di studio o lavoro.

L’iniziativa incoraggia anche l’uso della bicicletta per spostamenti generici effettuati dai cittadini di Firenze all’interno del Comune- dal lunedì al venerdì- contribuendo a ridurre l’uso dei mezzi a motore e, di conseguenza, i livelli d’inquinamento atmosferico.