BMW stabilisce un nuovo record di vendite, grazie al notevole incremento che il gruppo automobilistico tedesco ha registrato nel 2023. In questo balzo verso l’alto, un ruolo fondamentale lo giocano i veicoli elettrici, pari al 15% delle consegne totali.

Oltre 2 milioni e mezzo le unità vendute da BMW e dai marchi controllati Mini e Rolls-Royce, più le auto sportive ad alte prestazioni BMW M GmbH e il brand delle due ruote BMW Motorrad. In particolare, la casa di Monaco di Baviera si conferma leader nel segmento premium, vale a dire quella categoria di modelli che offrono livelli superiori rispetto agli standard in fatto di tecnologia, caratteristiche, qualità costruttiva.

In tutto ciò, la strategia di BMW si dimostra sempre più orientata alla mobilità sostenibile, con progetti futuri volti a intercettare al meglio la crescente domanda green in campo automobilistico. Diamo un’occhiata ai numeri di un 2023 di successo.

BMW: un 2023 da record per il gruppo

Nel 2023 l’intero gruppo ha venduto complessivamente 2.555.341 veicoli, con un incremento del +6,5% rispetto al 2022. I modelli del tutto elettrici sono stati 376.183, corrispondenti a una crescita del +74,4%. Inoltre, da settembre a dicembre le unità vendute sono state 718.788 (+10,3%), di cui 129.316 elettriche (+47,7%).

Osservando le performance dei singoli marchi, ognuno ha stabilito un nuovo primato. BMW ha immatricolato 2.253.835 vetture (+7,3%), delle quali 330.596 a batteria (+92,2%). Oltre alle BMW X1, X3 e Serie 3, molto richieste anche le premium X7 e Serie 7. Tra le BEV, I modelli più venduti sono la iX1 e la i4.

Mini ha raggiunto quota 295.474 unità (+0,9%) di cui 45.261 elettriche (+3,5%). Anche per Rolls-Royce si è raggiunto il top di consegne nella storia del lussuoso marchio britannico con sede a Goodwood: 6.032 auto.

Per quanto riguarda BMW M GmbH, vendute 202.530 auto (+14,3%), con un forte riscontro per l’elettrica BMW i4 M50, mentre BMW Motorrad sfonda il tetto di ogni precedente risultato con 209.257 mezzi tra moto e scooter consegnati ai clienti (+3,1%).

Le performance nei maggiori mercati

Il gruppo BMW registra una crescita nei principali mercati globali. In Europa le vendite totali nel 2023 sono state 942.805, con un incremento del +7,5% rispetto all’anno precedente.

Tra i paesi del continente, è l’Italia ad aver prodotto la miglior prestazione: 79.283 le unità immatricolate nel nostro paese (+21,45%). Tra queste, 12.194 elettrificate (+3,5%) e 4.162 completamente elettriche (+14%). In Germania, durante questo periodo, sono stati immatricolati 281.986 veicoli BMW e MINI.

Negli Stati Uniti, consegnati ai clienti un totale di 395.741 mezzi BMW e MINI tra gennaio e dicembre 2023. Un dato che rappresenta un aumento del 9,4%. In Cina, MW Group ha venduto 824.932 veicoli (+4,2%).

BMW e la strategia “elettrica”

Con le già citate 376.183 vetture immatricolate e il +74,4% di crescita rispetto al 2022, BMW conferma tra i pionieri della mobilità elettrica con un totale di vendite che nel 2023 ha superato i numeri del mercato totale dei veicoli completamente a batteria. L’obiettivo per l’azienda è arrivare a 500.000 auto BEV nel 2024, superando quindi il già ragguardevole 15% delle vendite totali ottenuto quest’anno.

La casa punta sulla gamma di 18 modelli elettrici che attraversano tutti i segmenti, grazie anche alle recenti aggiunte della BMW i5 e della BMWiX2 Nelle intenzioni della casa, un veicolo su cinque sarà elettrico ed entro il 2025 uno su quattro, per soddisfare le sempre maggiori richieste.

E ancora sul fronte della sostenibilità, nello storico stabilimento di Monaco è in corso una riconversione che lo porterà a produrre soltanto modelli elettrici a partire dal 2027.