La BMW Vision Circular, svelata all’IAA Mobility 2021, incarna l’innovazione nel design automobilistico col suo forte impegno verso la sostenibilità. Questo prototipo, che integra i principi dell’economia circolare, mira al riciclo totale utilizzando materiali sostenibili.

La BMW Vision Circular è un modello rivoluzionario nel settore dell’automotive, giacché punta alla sostenibilità ambientale sfruttando le energie pulite.

BMW continua a investire sulla mobilità sostenibile dimostrando che le auto del futuro possono essere realizzate anche riutilizzando materiali e risorse già disponibili: il riciclo, così, fa da traino all’innovazione tecnologica.

BMW Vision Circular: il futuro dell’auto sostenibile

Presentata durante la prima edizione del Salone di Monaco di Baviera (IAA Mobility 2021), la BMW Vision Circular rappresenta il concept stesso dell’auto futuristica. Non si tratta solo di un’auto elettrica, ma di una sorta di manifesto col quale l’azienda ha scelto di realizzare l’idea stessa di economia circolare.

La BMW ha progettato questa auto per essere completamente riciclabile e l’ha realizzata sfruttando tutte le risorse della cosiddetta economia verde. Lo scopo era ed è quello di ridurre le emissioni di CO2 durante tutto il ciclo di vita del veicolo.

Innovazione, design, sostenibilità: BMW vuole utilizzare materiali riciclati al 50%

Il design della BMW Vision Circular è volutamente semplice: scompaiono verniciature esterne o elementi decorativi inutili. Il corpo principale è realizzato in alluminio riciclato con una finitura anodizzata oro chiaro. La tinta “Mystic Bronze” anodizzata fornisce un contrasto vivido nella parte posteriore, in acciaio trattato termicamente.

Queste scelte di design non solo conferiscono all’auto un tratto distintivo ma sottolineano anche l’impegno della casa madre nel promuovere processi produttivi più sostenibili. La mascherina frontale trasformata in un segno grafico digitale, le linee semplici del veicolo e la mancanza di cromature esterne enfatizzano ulteriormente un design pulito e funzionale, privo di elementi superflui.

Al cuore della BMW Vision Circular c’è una batteria a stato solido che garantisce a quest’auto elettrica una maggiore autonomia per adattarsi sia ai brevi percorsi urbani, sia alle lunghe distanze. Utilizzando i servizi di ricarica elettrica è così possibile alimentare questo modello in maniera semplice e veloce.

L’azienda punta a incrementare l’uso di materiali riciclati nella produzione dei veicoli, passando dal 30% al 50% nel breve termine con l’obiettivo finale di raggiungere il 100% di riciclabilità. Oliver Zipse, Presidente del CdA della BMW, ha sottolineato che questo prototipo simboleggia l’ambizione del gruppo a essere una forza pionieristica nello sviluppo di un’economia circolare nel settore automobilistico.

Gli interni della BMW Vision Circular: i dettagli

La BMW i Vision Circular si inserisce in una road-map più ampia dell’azienda, che include la transizione ai veicoli elettrici e a idrogeno. La concept car si presenta come una monovolume compatta che sfrutta al massimo lo spazio interno grazie a un design essenziale e moderno, accentuato da giochi di luce che esaltano la tridimensionalità delle componenti.

All’interno, i progettisti della BMW i Vision Circular hanno cercato di creare un ambiente lussuoso utilizzando materiali e processi di produzione che sono indicativi di un approccio responsabile all’ambiente e alle sue risorse. Per l’abitacolo sono stati utilizzati materiali riciclati, con tecniche di giunzione che evitano l’uso di colla per garantire l’idoneità ottimale per lo smontaggio e lo smistamento in una fase successiva. Lo schema cromatico di base dell’abitacolo è composto dal tortora con elementi di grigio e dalla tonalità verde menta chiaro utilizzata per il pavimento e i pannelli di rivestimento laterali. Gli accenti in metallo oro-bronzo nella stessa tonalità utilizzata per l’esterno aggiungono un contrasto caldo e sofisticato.

BMW rinnova la sua linea di veicoli elettrici

BMW sta implementando la sua gamma attuale di veicoli elettrici. Al IAA 2021 ha già mostrato importanti novità- come il SUV iX e la berlina-coupé i4- entrambi pilastri della strategia ambientale del marchio. Questi modelli sono innovativi in termini di digitalizzazione e connettività.

La i4, in particolare, sarà disponibile in versioni che variano da 340 a 544 cavalli, mostrando che il marchio non compromette le prestazioni mentre abbraccia una strategia più verde.

Questi sforzi combinati dimostrano l’impegno di BMW verso un futuro più sostenibile, con veicoli dotati di un’impronta ecologica che conservano al contempo il piacere della guida e l’eccellenza tecnica, sinonimi del marchio.