La scadenza del bollo auto in Sicilia è stata prorogata per dare la possibilità di accedere agli sconti. Ecco tutti i dettagli.

In Sicilia, per quanto riguarda il bollo auto con scadenza a gennaio, è prevista una proroga: i proprietari di autoveicoli avranno tempo fino al 29 febbraio per effettuare il pagamento, anziché entro il 31 gennaio. In aggiunta, sono previsti sconti per coloro che sono in regola con i pagamenti passati. Ma le novità non sono finite qui: andiamo a scoprire nel dettaglio le nuove direttive della regione isolana.

Bollo auto in Sicilia: le novità vanno incontro ai proprietari di auto

«Le scadenze connesse alla tassa automobilistica in Sicilia da pagare entro il 31 gennaio verranno prorogate, attraverso un decreto in fase di stesura, al prossimo 29 febbraio. Ciò al fine di consentire ai contribuenti siciliani di avere accesso alle agevolazioni della norma “Straccia bollo” e alle nuove scontistiche volute dal Governo regionale». Lo ha dichiarato l’assessore regionale all’Economia Marco Falcone, a margine di un tavolo tecnico convocato negli uffici di via Notarbartolo con il dirigente generale Fiscalità automobilistica dell’Automobile club d’Italia Salvatore Moretto.

Oltre alla proroga della scadenza del bollo, l’assessore ha proseguito sottolineando anche gli sconti di cui i proprietari dei veicoli potranno beneficiare: «Le novità normative delle riduzioni del 10 per cento sul bollo per la domiciliazione bancaria e del 10 per cento per chi è in regola con i pagamenti richiedono, infatti, degli adeguamenti gestionali su cui sta lavorando il dipartimento Finanze assieme all’Aci e al sistema bancario. Attraverso la proroga, consentiremo anche agli utenti interessati dalle imminenti scadenze di fruire delle agevolazioni varate dalla Sicilia».

Dunque, in sintesi, chi è in regola con i pagamenti e deciderà di pagare il bollo tramite addebito diretto sul conto corrente potrà beneficiare di uno sconto totale del 20%. Da menzionare anche la sanatoria, prevista per chi non ha saldato il bollo negli ultimi tre anni. Oltre a questo, sarà possibile usufruire del cosiddetto “straccia bollo“: entro il 30 giugno 2024, si potranno pagare gli arretrati del bollo auto in scadenza dal 1 gennaio 2016 al 31 dicembre 2022 senza alcun interesse o sanzione.

Come accedere allo sconto del bollo in Sicilia?

La proroga della scadenza serve anche per adeguare l’organizzazione e la gestione dei pagamenti e delle dichiarazioni per la riduzione o esenzione dal bollo. Dunque, non resta che attendere nuove istruzioni da parte della Regione. Probabile comunque che la procedura sarà gestita dall’Aci, in collaborazione con il sistema bancario.