Le temperature più miti e la natura che finalmente si risveglia tra profumi e colori sono la cornice perfetta per ritagliarsi una piccola vacanza. Scopri quali sono le mete ideali per i viaggi di primavera, per apprezzare questa stagione in tutte le sue sfumature.

Il periodo primaverile è il momento ideale per organizzare una gita in alcuni dei borghi più belli d’Italia. Le giornate più lunghe e soleggiate, unite all’incantevole presenza di alberi e prati in fiore, invogliano a stare all’aria aperta e a esplorare il mondo da vicino. Da nord a sud della Penisola, sono tantissimi i gioielli nascosti che aspettano solo di essere scoperti.

Non necessariamente bisogna andare tanto lontano da casa: la primavera può rappresentare l’occasione per conoscere maggiormente il proprio territorio, a metà fra “turismo delle radici” e turismo lento. Inoltre, le gite nei piccoli borghi si sposano molto bene alle passeggiate rilassanti immersi nella natura, da fare in coppia, in compagnia di amici o in viaggio con i bambini.

Italia in fiore: alcuni tra i borghi più belli da vedere in primavera

Approfittiamo allora della bella stagione per pianificare una piccola vacanza tra i borghi da visitare, prima che arrivino tutti. Che si tratti di un itinerario di più giorni oppure di un fine settimana all’insegna del relax, le opzioni non mancano. Basta scegliere la meta, salire in macchina o in treno e partire! Di borghi da visitare ce ne sono tanti. Noi ve ne proponiamo alcuni!

Sabbioneta, Lombardia

Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 2008, Sabbioneta – in Lombardia – è anche uno dei borghi più virtuosi in termini di turismo sostenibile. Concepita come una sorta di città rinascimentale ideale, questo borgo offre il mix perfetto tra cultura, storia, arte e tradizioni. Da considerare anche una visita a Mantova, ad appena 30 km di distanza. Un tratto percorribile anche attraverso quella che è considerata la pista ciclabile più bella d’Italia.

Canale di Tenno, Trentino

Tra i borghi più belli del Trentino troviamo anche Canale di Tenno, meta ideale per famiglie con bambini. Si tratta di un tipico paesino con le abitazioni in pietra, viuzze e paesaggi collinari meravigliosi. Non distante si trova anche il Lago di Tenno, raggiungibile facilmente anche con un’escursione adatta a tutti tra i magici sentieri del Trentino.

Entracque, Piemonte

In Piemonte – più precisamente in Valle Gesso – si trova questa splendida località. Oltre a fare delle escursioni tra alcuni dei migliori percorsi di trekking della regione, a Entracque è anche possibile conoscere i lupi da vicino. Il Centro Uomini e Lupi è infatti interamente dedicato allo studio e alla protezione di questo popolare animale e delle biodiversità del luogo.

Cisternino, Puglia

Affacciato sulla Valle d’Itria, Cisternino è considerato uno dei borghi più belli delle Murge, in Puglia. Un incantevole paesaggio disegnato tra vigne, uliveti e i caratteristici trulli. Qui si trova anche il bosco protetto più grande della provincia di Brindisi, con la vegetazione tipica della macchia mediterranea.

Corinaldo, Marche

Nel cuore della Senigallia troviamo Corinaldo, tra i più interessanti borghi delle Marche. Territorio rinomato non solo per la sua bellezza e la sua storia, ma anche per la sua tradizione vinicola. Circondato da antiche mura lunghe un chilometro, questo paesino conserva intatto il suo antico impianto urbanistico.

Fara San Martino, Abruzzo

Per finire, tra i borghi più belli da vedere in primavera non si può non nominare Fara San Martino. Si trova in Abruzzo ed è noto soprattutto per le sue gole, soprannominate “la piccola Petra d’Abruzzo” per la loro straordinaria bellezza. Grotte e panorami incredibili molto amati dagli appassionati di trekking ed escursioni che portano fino al suggestivo Monastero di San Martino.