Il ricco patrimonio artistico e paesaggistico del nostro Belpaese è da tempo protagonista di innumerevoli set cinematografici italiani e stranieri. I magnifici borghi italiani e la luce mediterranea che li avvolge in ogni periodo dell’anno hanno ammaliato (e continuano ad incantare) fior di registi e attori, provenienti anche da oltreoceano, che li hanno scelti come location di interi film o di qualche scena. Non sapete ancora quali sono i borghi d’Italia che hanno fatto la storia del cinema italiano e internazionale? In questo articolo elenchiamo quelli che hanno ospitato i set dei film più amati da intere generazioni.

Città come Venezia, Firenze e Napoli non hanno di certo bisogno di presentazioni: protagoniste indiscusse di innumerevoli film italiani e stranieri, sono conosciute in tutto il mondo anche, e soprattutto, per il ricco patrimonio artistico e culturale. Ma altri paesi più piccoli, o borghi italiani meno conosciuti, non sono da meno: per la loro bellezza senza tempo, sono riusciti ad aggiudicarsi un posto di rilievo nel cuore dei registi e degli attori più famosi del mondo, che li hanno scelti come set dei propri film. Ecco allora che ritroviamo gli splendidi Sassi di Matera mentre guardiamo James Bond, oppure le abitazioni arroccate della colorata Portofino che fanno capolino in The Wolf of Wall Street, o ancora la bellissima Volterra mentre ci gustiamo la saga vampiresca di Twilight.
Ma non è finita, perché quelle appena citate sono solo alcune delle tante location cinematografiche italiane che hanno incantato registi e spettatori. Volete farvi incantare anche voi? Vi elenchiamo subito di seguito tutti i borghi italiani che hanno fatto la storia del cinema, per rivivere tutte le scene dei vostri protagonisti preferiti.

I borghi italiani dei film più amati, da nord a sud

Nel nostro viaggio alla scoperta delle splendide location, tutte italiane, di importanti set cinematografici, scivoliamo lungo il nostro stivale partendo da nord e finendo all’estremo sud, toccando borghi coloratissimi, vivaci paesini e superbi castelli. Se non li avete ancora visitati, non perdete occasione per farlo: potreste trovarvi nel bel mezzo di un nuovo set cinematografico!

Portofino

I borghi più belli d'Italia in Liguria: Portofino

Il glamour della suggestiva e coloratissima Portofinouno dei borghi più belli della Liguria, non poteva di certo passare inosservato agli occhi del regista Martin Scorsese, che l’ha scelta per alcune scene del suo The Wolf of Wall Street.
In alcune scene di questo film si vede il protagonista Jordan Belfort, interpretato da Leonardo Di Caprio, su uno yacht attraccato nel borgo marinaro di Portofino, con le pittoresche case color pastello che si stagliano sullo sfondo. Né il regista, né gli attori si recarono però a Portofino per il ciak: le riprese furono montate in post produzione sullo sfondo delle scene. Oltre a Portofino, in The Wolf of Wall Street si riconoscono anche altre zone delle meravigliose Cinque Terre, tra cui Chiavari.

Volterra

Strisce blu a Volterra: orari, tariffe e come pagare il parcheggio

Scendiamo dalla Liguria alla Toscana, che per la dolcezza delle sue colline, la maestosità dei suoi antichi borghi e le immense distese di campi coltivati a vite e a grano è stata spesso la location preferita di molti registi, anche stranieri.
Come non citare Volterra, uno dei luoghi in cui è stata girata la famosissima saga di Twilight? Nata dalla fervida immaginazione dell’autrice Stephenie MeyerTwilight ha riscosso un immenso successo in America e in Europa tra il 2005 e il 2012, prima con i libri e successivamente con i film. Non a caso annoverata tra i borghi più belli della Toscana, Volterra è proprio la location prescelta dalla Meyer per l’ambientazione di New Moon, il secondo romanzo (e film) della saga.
Un borgo medievale suggestivo, inespugnabile e ubicato in cima a un’alta collina che domina l’incantevole Val di Cecina: quale miglior luogo scegliere per la sede del Concilio dei Volturi, la più antica e potente stirpe di vampiri? È proprio qui, tra il meraviglioso Palazzo dei Priori di Volterra e Piazza Grande di Montepulciano, che i protagonisti Edward (Robert Pattinson) e Bella (Kristen Stewart) si scontrano con il potente clan, dando vita ad alcune delle scene più eclatanti dell’intera saga.

Arezzo

Arezzo: arte e storia nel cuore della Toscana

Poco distante da Volterra troviamo una città che, se non già per la sua bellezza, è sicuramente entrata definitivamente nel cuore di tutti gli italiani nel 1999 con La vita è bella di Roberto BenigniArezzo è un antichissimo borgo medievale, conosciuto anche per aver dato i natali a molti pittori e letterati del calibro di Giorgio Vasari, Petrarca e Piero della Francesca.
Nel 1999, il regista Roberto Benigni ha riportato Arezzo in auge scegliendola come location del suo pluripremiato film sospeso tra la comicità degli attori e la tragicità della Seconda Guerra Mondiale, che gli è valso l’Oscar. Nelle scene girate ad Arezzo nella prima parte del film si vedono Guido, Dora e Giosuè, i tre protagonisti, che attraversano Piazza Grande in bicicletta; la Loggia del Vasari, dove è stata girata la scena notturna in cui Guido e Dora passeggiano romanticamente; i balconi, sempre di Piazza Grande, sotto ai quali Guido grida: “Maria, la chiave!”; e ancora, Via Borgunto in cui sorge la Cartolibreria Orefice, la Cattedrale dei Santi Donato e Pietro davanti alla quale Guido distende un tappeto rosso per non far bagnare Dora durante un temporale e, per finire, il bellissimo Teatro Petrarca, dove è stata girata l’iconica scena in cui Guido tenta, con la forza del sol pensiero, di far voltare Dora verso di lui.

San Quirico D’Orcia

San Quirico D’Orcia

La Toscana sembra proprio essere la prediletta dai registi: dopo Volterra e Arezzo, anche le meravigliose colline coltivate a grano di San Quirico D’Orcia sono state scelte per uno dei film più famosi del mondo: Il Gladiatore.
Il regista Ridley Scott ha scelto di girare proprio qui la scena iniziale e finale del film che vede come protagonista l’attore Russel Crowe nei panni del generale romano Massimo Decimo Meridio. La troupe cinematografica di Scott ha trascorso 15 giorni tra San Quirico D’Orcia e Pienza per realizzare le toccanti scene dei campi elisi e della casa in cui Massimo vive con la sua famiglia prima della prigionia.
Se volete visitare i luoghi italiani delle riprese de Il Gladiatore, ci riuscirete facilmente: il casolare in cui Massimo vive con la famiglia si trova a San Quirico D’Orcia e si raggiunge percorrendo la Strada Provinciale 146 che porta a Pienza, all’altezza dell’Azienda agricola Manzuoli. Il campo di grano immortalato nella scena finale, invece, si trova a Pienza: per raggiungerlo è necessario imboccare una strada sterrata che scende da Pieve di Corsignano.

Pienza

Pienza

L’abbiamo appena citata e non potevamo tralasciarla! Anche il piccolo e suggestivo borgo di Pienza, in provincia di Siena, è stato scelto come location di un altro famoso film. Qui, infatti, ritroviamo i luoghi de Il paziente inglese del 1996, che annovera nel cast attori quali Juliette Binoche, Willem Dafoe e Colin Firth. Pluripremiato agli Oscar, è stato girato tra Pienza e Montepulciano, precisamente nel Monastero di Sant’Anna in Camprena che oggi è adibito ad agriturismo. Tra le scene girate a Pienza si scorgono Piazza Pio II e alcune strade della vicina Cosona.

Rocca Calascio

Rocca Calascio

Rocca Calascio, definita dal National Geographic uno dei castelli più belli d’Europa, ha reso indimenticabili due capolavori cinematografici: Lady Hawke del 1985 e Il nome della rosa del 1986, tratto dall’omonima opera di Umberto Eco.
Entrambi i film offrono un’affascinante rappresentazione della rocca e del suo ambiente suggestivo: dove girare film che parlano di falchi, lupi e monaci se non in questa tenebrosa ma affascinante fortezza medievale? La Rocca, situata a 1460 metri s.l.m. nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, sopra il piccolo borgo di Calascio, offre uno scenario mozzafiato, con la Chiesa di Santa Maria della Pietà e la cima del Gran Sasso visibili dall’alto. Questa affascinante rocca, simbolo dell’Abruzzo, non si è fermata solo a Lady Hawke e Il nome della Rosa: è stata scelta, successivamente, anche da altri registi come set cinematografico per la sua atmosfera unica e suggestiva.

Procida e la Penisola Sorrentina

La guida ai borghi più colorati d'Italia: Procida, Campania

Quello che è ritenuto essere uno dei borghi più colorati d’ItaliaProcida, è stato scelto nel 1994 da Massimo Troisi per le riprese dell’ultimo e famosissimo film di Michael Redford,  Il Postino.
In particolare, Troisi scelse la splendida spiaggia di Pozzo Vecchio per girare la scena in cui i protagonisti Mario (Massimo Troisi) e Beatrice (Mariagrazia Cucinotta) si conoscono e si innamorano. Nelle vicinanze di Procida, poi (precisamente tra Ischia e la Penisola Sorrentina), il regista Anthony Minghella ha girato nel 1999 Il talento di Mr. Ripley, facendo conoscere a tutto il mondo gli indimenticabili scorci paesaggistici tipici del luogo, come la spiaggia del lido di Ischia, Procida e Palazzo Malcovati, all’interno del quale si possono ancor oggi ammirare magnifici pavimenti e arredi del ‘500.

Castellabate

I borghi più belli d'Italia in Campania: Castellabate

Chi non ha mai visto almeno una volta Benvenuti al Sud, il simpatico film che vede Claudio Bisio costretto a trasferirsi per lavoro dalle Poste di Milano a quelle di Castellabate in provincia di Salerno? Il piccolo borgo di Castellabate è uno dei gioielli del Cilento e l’atmosfera che lo permea è davvero affascinante come nel film. Però, è doverosa una precisazione: se vorrete recarvi a visitare il luoghi in cui è stato girato Benvenuti al Sud, sappiate che l’ufficio postale ubicato nella piazzetta principale di Castellabate (Piazza 10 Ottobre 1123), in realtà non esiste, perché è un bar! La scena in cui suona la banda del paese, invece, è stata girata nel Belvedere di San Costabile, una bellissima piazza affacciata sul mare che si trova proprio di fronte al Castello dell’Abate, da cui appunto il borgo prende il nome.

Matera

Città dei sassi: viaggio nella suggestiva Matera | Moveo

Nominando la magica Matera, e parlando di film, vengono subito alla mente tre titoli molto conosciuti: Il Vangelo secondo Matteo di Pier Paolo Pasolini del 1964, The passion di Mel Gibson (uscito nel 2004, che ha portato la città ad un boom turistico senza precedenti) e 007 – No time to die nel 2021, con Daniel Craig nei panni di James Bond. Molte scene di questi film sono state girate nei Sassi, due affascinanti quartieri senza tempo caratterizzati da rocce scavate nel profondo canyon della gravina materana, che costituiscono il bellissimo centro storico di Matera.

Cefalù

Cefalù

Cefalù rientra sicuramente nella lista dei luoghi da visitare in Sicilia per le sue magnifiche coste, le acque cristalline e i promontori che si stagliano imponenti sopra la città; ma è stato il suo delizioso porticciolo che ha convinto il regista Giuseppe Tornatore a girare al Molo Vecchio e a Porta Marina una delle scene più suggestive del suo Nuovo Cinema Paradiso nel 1988: quella del cinema all’aperto, in cui gli spettatori guardano un film dalle barchette sul mare e il protagonista pensa, nostalgico, alla sua amata.