I borghi della Befana in Italia sono un tripudio di tradizioni e allegria! Immagina strade decorate con luci colorate, l’aria che profuma di dolci tipici delle feste, bancarelle piene di specialità locali, bambini che aspettano con ansia l’arrivo della vecchietta a cavallo della sua fedele scopa e gente che ride e si diverte. La festa della Befana è una delle più amate dagli italiani e visitare i borghi in occasione dell’Epifania è un’esperienza unica che ti permetterà di immergerti completamente nella magia di una stagione natalizia che si conclude proprio con il 6 gennaio. Se vuoi finire in bellezza il periodo delle feste, ti sveliamo quali sono i 10 borghi italiani che organizzano eventi dedicati alla Befana.

I borghi della Befana più belli d’Italia: 10 posti magici da scoprire!

Una vecchia filastrocca racconta che il 6 gennaio è il giorno in cui una vecchietta che vola su una scopa, portando con sé regali e dolci per i bambini buoni e carbone per quelli cattivi, arrivi di notte con le scarpe tutte rotte e il suo sacco pien di toppe. Un antico proverbio, invece, afferma che il suo arrivo annuncia la fine delle feste natalizie e il ritorno alla quotidianità, lasciando un po’ di malinconia nei cuori di grandi e piccini che hanno appena finito di scartare i loro doni.
Naturalmente, stiamo parlando della Befana, una figura che ogni anno torna a farci sorridere e che, in molte località italiane, viene festeggiata con eventi e manifestazioni che rendono l’Epifania ancora più speciale.

Nei borghi della Befana l’allegria fa in modo che la magia delle feste natalizie si protragga un po’ più a lungo. In questi piccoli paesi dalla grande personalità, che vantano una ricca tradizione, un patrimonio culturale unico ed un fascino d’altri tempi, la figura della Befana viene celebrata con grande entusiasmo e con numerose iniziative pensate per coinvolgere i visitatori di ogni età, in particolare i bambini.

Se vuoi concludere in bellezza le festività natalizie, e magari regalare un’esperienza diversa ai tuoi bimbi o a chi ami, prendi nota dei borghi più belli dove celebrare la Befana in Italia e preparati a un viaggio tra magia, tradizioni e allegria!

Borgo di Pergine Valsugana, Trentino

Borghi della Befana: Pergine Valsugana

Il primo borgo della nostra top ten è quello di Pergine Valsugana, comune della provincia di Trento, dove fino al 6 gennaio va in scena Assapora il Natale a Perzenland. Il primo evento dedicato alla mitica vecchietta con la scopa è venerdì 5 gennaio con la Caccia al Tesoro della Befana, mentre sabato 6 gennaio va in scena la Corsa delle Befane.
Il punto di ritrovo è in Piazza Municipio alle ore 9.30 e con partenza alle 10.30. Ci si può iscrivere alla corsa al costo di 5,00 € e i proventi andranno in beneficenza. Sono, inoltre, previsti due percorsi e uno sarà una “family run”, quindi un itinerario che si può affrontare anche con i bambini. Dopo la corsa, alle 16:30, ci sarà la premiazione del concorso Presepi in Vetrina, mentre dalle 20:00 alle 22:00 la festa di chiusura con Dj Toni che terrà vivo il clima della festa.
Ma Pergine Valsugana non è solo questo: il borgo è ricco di monumenti e luoghi di interesse che vale la pena visitare, come – solo per citarne qualcuno – Castel Pergine, fortificazione situata sulla collina del Tegazzo, la Chiesa conventuale del Santissimo Redentore, che risale al XVII secolo ed è stata ricostruita nel 1905, la Chiesa parrocchiale della Natività di Maria, al cui interno è custodita una pala d’altare raffigurante San Matteo e l’Angelo, realizzata nel 1726 da Giambattista Pittoni, l’ex Filanda Chimelli e i Portici di Via Maier.

Borgo di Rifreddo, Piemonte

Borghi della Befana: Rifreddo
Source: visitcuneese.it/dettaglio-localita/-/d/rifreddo-il-paese-delle-masche

Ci spostiamo in Piemonte, nel piccolo comune di Rifreddo, in provincia di Cuneo, in bassa Valle Po ai piedi del Monviso e del Monte Bracco.
Qui, l’appuntamento con l’ormai tradizionale veglione delle Befana, organizzato dall’Amministrazione comunale, è per venerdì 5 gennaio alle ore 20:45 e sarà organizzato presso il grande salone adiacente alla chiesa di Piazza della Vittoria. Una serata in cui i bambini e le famiglie sono invitate a partecipare per trascorrere in compagnia l’ultima sera di festa prima di tornare alle attività quotidiane che segnano l’inizio dell’anno nuovo.
Il programma di quella che si preannuncia una serata all’insegna del divertimento prevede giochi di gruppo legati alla tombola ed al bingo con premi per i più bravi e fortunati. Ad intervallare le tombolate ci penserà l’arrivo della simpatica vecchietta con la scopa, per la felicità dei più piccoli, ma anche dei grandi, con il suo sacco di dolci e regali. Ci sarà spazio per la premiazione del concorso “Decoriamo insieme questo Natale”, ideato dal Consiglio Comunale dei Ragazzi, e che ha visto la realizzazione di diversi piccoli presepi tuttora esposti presso la Chiesa parrocchiale.
Forse non lo sai ma Rifreddo è noto per essere “il borgo delle streghe”. Anche a Rifreddo non mancano luoghi di interesse storico e artistico, come Piazza della Vittoria, su cui si affaccia il Palazzo comunale risalente al XV secolo, la Chiesa parrocchiale di San Nicolao, il Monastero femminile di Santa Maria della Stella e il Santuario della Madonna della Neve del Devesio.

Borgo di Triora, Liguria

Borghi della Befana: Triora

Dal Piemonte passiamo a uno dei borghi più belli d’Italia in Liguria, ovvero Triora, comune della provincia di Imperia, conosciuto come il Paese delle Streghe.
Qui, l’arrivo della Befana è solo uno dei tanti eventi che animano le strade del borgo durante le festività natalizie. Questo piccolo e grazioso centro delle Alpi Marittime celebra la Befana con una giornata ricca di eventi e sorprese per grandi e piccini.
Sabato 6 gennaio la festa inizia alle 10.30 con la Strefana Explorer (con ritrovo al Palazzo Comunale): trekking adatto anche ai più piccoli in collaborazione con il Parco delle Alpi Liguri. Alle ore 14:00, invece, l’appuntamento è a Piazza del Mercato con l’animazione con i rapaci di Terra di Confine, mentre dalle 14 alle 17, a Piazza della Collegiata, va in scena una grande festa a cura di Capriole sulle nuvole, con sculture di palloncini, truccabimbi, baby dance, caccia al tesoro e un’invitata speciale: la Strefana! Ci sarà anche una degustazione del tipico Turun’ de la strega di Triora.
Altri due eventi da non perdere solo l’incontro delle ore 16:00, presso la Sala Conferenze di Palazzo Stella, con Davide Scianca, pittore surrealista del quale è ospitata la mostra presso il Museo, e la presentazione fissata alle ore 17:00, sempre a Palazzo Stella, del nuovo libro di Morena Fellegara, “Delitti e tarocchi”, con il contributo di Loredana De Flaviis e Paolo Paolino del Teatro dell’Albero di San Lorenzo al Mare. Nel corso della giornata, inoltre, è prevista la distribuzione gratuita di cioccolata, pandoro e vin brulè.

Borgo di Santa Fiora, Toscana

Borghi della Befana: Santa Fiora

Proseguiamo il nostro viaggio alla scoperta dei borghi della Befana questa volta con uno dei borghi più belli d’Italia in Toscana, ossia Santa Fiora, in provincia di Grosseto, dove è ancora viva e sentita un’antica tradizione della Maremma Toscana e dell’Amiata: le Befanate.
La manifestazione non è altro che un’allegra sfilata di suonatori che giovedì 5 gennaio, a partire dalle ore 17:00, percorrono le strade delle frazioni del borgo suonando, cantando e ballando i canti della tradizione che celebrano l’identità di Santa Fiora.
Sabato 6 gennaio, invece, alle ore 16:00, l’arrivo della Befana è previsto in Piazza Garibaldi, mentre alle 17:00 non perdere il Torneo di Panforte dei bambini sotto al Portone.
Se hai a disposizione più giorni, ti consigliamo di approfittare della visita per scoprire anche altri luoghi e monumenti del borgo, come la Pieve delle Sante Flora e Lucilla, situata in Piazza Arcipretura, la Chiesa del Santissimo Nome di Maria, la Chiesa di Nostra Signora del Sacro Cuore, la Chiesa di Santo Stefano protomartire e Convento della Santissima Trinità, il Palazzo Sforza Cesarini, che al suo interno ospita il Museo delle miniere di mercurio del Monte Amiata, e l’area protetta Riserva naturale provinciale Bosco della Santissima Trinità così chiamata per la presenza del Convento della Santissima Trinità alla Selva.

Borgo di Massa Marittima, Toscana

Borghi della Befana: Massa Marittima

Restiamo in Toscana dove, sempre nella provincia di Grosseto, troviamo un altro borgo della Befana, cioè Massa Marittima, centro principale dell’area delle Colline Metallifere grossetane, che si trova a poca distanza dal mare di Follonica.
In questo gioiello dell’Alta Maremma, la festa inizia il 5 gennaio con le attività per bambini di “Arriva la Befana” che il giorno dopo, alle ore 16:30, continuano presso il Museo Subterraneo con “La Befana arriva in Città“.
Altro appuntamento del 6 gennaio da segnare in agenda è la “Serata Cabaret di Beneficienza“, organizzata dal Terziere di Cittavecchia, presso la Sala del Seminario Vescovile a partire dalle ore 21:15.
Ti suggeriamo di goderti anche una passeggiata tra le vie del borgo, per ammirare la Cattedrale di San Cerbone, risalente a circa la metà del XII secolo, la Chiesa e convento di San Pietro all’Orto, la Palazzina dei conti di Biserno, del XIII secolo, e Palazzo Malfatti, al cui interno si trova un antico Tempio della Massoneria completamente affrescato, sede storica di due Logge del Grande Oriente d’Italia: la Loggia “Vetulonia” del 1875 e la Loggia “Nicola Guerrazzi” del 1967.

Borgo di Urbania, Marche

Borghi della Befana: Urbania

Salutiamo la Toscana per spostarci nelle Marche a Urbania, nella provincia di Pesaro e Urbino, in un paese che non è solo uno dei borghi della Befana, ma la Città della Befana.
Qui, infatti, alla vecchina che arriva con i doni a tutti i bambini, è dedicato un grande evento: la Festa Nazionale della Befana che quest’anno taglia il traguardo della 27esima edizione. Nel centro storico avvolto da un’atmosfera carica di magia e allegria, i visitatori potranno partecipare a workshop e laboratori gratuiti, prenotare un tavolo al RistoBefana, per un pranzo o una cena davvero speciali, visitare la Fiera della Befana e la Casa delle Befana, quest’ultima allestita in Corso Vittorio Emanuele fino al 7 gennaio, e assistere al Palio della Befana, in programma il 6 gennaio in Piazza San Cristoforo, oltre a tutta un’altra serie di eventi che renderanno indimenticabile il tuo soggiorno a Urbania.
Il calendario è ricchissimo e offre a tutti, grandi e piccini, un’infinità di occasioni per divertirsi nel migliore dei modi. Ti segnaliamo che l’ingresso alla festa è a pagamento e ha un costo di 6 €, mentre per i bambini fino ai 10 anni e per i residenti è gratuito.

Borgo di Vicovaro, Lazio

Borghi della Befana: Vicovaro

Una delle manifestazioni più belle dedicate all’Epifania è la “Corsa del Giocattolo” presso la terrazza del PincioRoma, ma c’è anche un altro evento imperdibile per grandi e piccini che si svolge in uno dei borghi poco distanti dalla Capitale.
Stiamo parlando della Befana Scalatrice di Vicovaro, paese che sorge sulle propaggini meridionali dei Monti Lucretili, dove il 6 gennaio la celebre vecchina con il “cappello alla romana” – o, secondo altre due varianti della filastrocca, con il “vestito alla romana” o con il “naso alla romana” – non scende giù dal camino come da tradizione, ma scenderà con grazia e abilità dal campanile della Chiesa di San Pietro alle ore 18:00, stupendo tutti con una performance “da vera scalatrice”. Una volta atterrata distribuirà dolcetti e sorprese nell’atmosfera allegra e festosa del Vicovaro Christmas Village, dove bambini e adulti saranno pronti a riceverla con entusiasmo e gioia. Nell’incantevole villaggio natalizio troverai ad attenderti anche bancarelle con tanti prodotti artigianali, delizie gastronomiche locali e decorazioni natalizie da portare a casa come ricordo di una giornata magica e indimenticabile. Inoltre, i bambini potranno divertirsi con animazioni e gonfiabili, un affascinante percorso a cavallo, la visita una mostra fotografica e tanto altro ancora.

Borgo di San Michele di Serino, Campania

Borghi della Befana: San Michele di Serino
Source: cittadellapatata.it/comune-di-san-michele-di-serino/ – Immagine di Riccardo Giliberti ph.

Ci spostiamo in Campania dove le festività natalizie sono una cosa seria e l’Epifania non fa certo eccezione. A San Michele di Serino, in provincia di Avellino, paese a circa mezz’ora di macchina da Salerno – che con le sue Luci d’Artista richiama ogni anno migliaia di visitatori – il 6 gennaio in Piazza Municipio, a partire dalle ore 10.30, si terrà l’evento Happy Epifania, organizzato dal Comune e dalla Pro Loco Sabe Maioris: animazione, baby dance, distribuzione di leccornie e show con le Befane. Si tratta di un appuntamento molto atteso ed apprezzato dai bambini e dalle loro famiglie che potranno trascorrere una mattinata in compagnia della vecchina più amata d’Italia. Purtroppo, a causa del terremoto del 23 novembre 1980, dell’antico abitato è rimasto poco o niente ed una delle poche testimonianze che raccontano il passato di San Michele di Sereno è il bel Palazzo Mariconda, che conserva ancora oggi la facciata molto suggestiva.

Borgo di Roseto Valfortore, Puglia

Borghi della Befana: Roseto Valfortore

Anche la Puglia ha il suo borgo della Befana: si tratta di Roseto Valfortore, comune in provincia di Foggia, che sorge fra i Monti della Daunia.
Ci troviamo in uno dei borghi più belli d’Italia in Puglia che per l’Epifania si trasforma da paese degli scalpellini in Fabbrica degli Elfi a Natale a partire dal 2 dicembre e fino al 20 gennaio 2024. Grandi e piccini possono vivere appieno la magia delle feste in questo suggestivo borgo, grazie a un programma fitto di eventi che comprende laboratori didattici dove poter preparare dolci e biscotti, imparare a fare la pasta fresca e anche ad intrecciare vimini e lavorare il legno.
E ancora Festival delle Luci, show, spettacoli, un bosco incantato, la Casa degli Elfi e tanti altri appuntamenti per tutti i gusti. Il culmine delle festività è il 6 gennaio, quando l’arrivo della Befana farà scatenare l’entusiasmo dei bambini che potranno ricevere i doni dalla magica vecchina e divertirsi con le numerose attività organizzate per loro.

Borgo di Montescaglioso, Basilicata

Borghi della Befana: Montescaglioso

Concludiamo la nostra top ten con Montescaglioso, uno dei borghi della Murgia, più precisamente quella materana, tra i paesi più suggestivi e affascinanti della Basilicata.
Qui ogni anno, il 5 gennaio, si rinnova il Rito dei Cucibocca: inquietanti figure dal fare misterioso la cui vestizione avviene in una delle sale del grande Monastero Benedettino di San Michele Arcangelo. I Cucibocca indossano dei lunghi e antichi mantelli neri, un barba gialla fatta da fili di canapa e un grosso cappello ricavato da vecchi dischi di frantoio; hanno, inoltre, una catena legata ad un piede e con una mano sorreggono una lanterna o un cesto. L’elemento che più li caratterizza e li rende inquietanti è il grosso ago che hanno tra le mani e con il quale minacciano di cucire le bocche dei bambini. Nella notte della vigilia dell’Epifania, i Cucibocca percorrono le vie del centro storico e bussano alle porte facendo cenno di volere cibo e offerte. La tradizione popolare racconta che la figura dei Cucibocca venga utilizzata dagli adulti per tenere buoni i bambini e mandarli a dormire affinché la Befana possa arrivare senza essere vista. Dal 2015 l’evento è stato recepito nella lista del Patrimonio Culturale Intangibile della Regione Basilicata.

Scopri i Borghi più belli d'Italia!
Leggi le guide di Moveo