Tagliacozzo è un pittoresco borgo abruzzese, ricco di bellezze storiche e naturali. Atmosfera montana, sapori gustosi e interessanti passeggiate, lo rendono una località perfetta per un break rigenerante in ogni stagione dell’anno.

Il paesino, che conta poco più di 6000 abitanti, deve probabilmente il suo nome – Taglio (da Talus) e Roccia (da Cotium) – alla sua particolare posizione, incastonata alla base del Monte Civita, nella fenditura rocciosa che lo divide dal Monte La Difesa. Andiamo a scoprire questo angolo incantato e vediamo anche come arrivare a Tagliacozzo.

Tagliacozzo, un borgo tutto da scoprire

Tanti sono i borghi abruzzesi da scoprire, e Tagliacozzo, che sorge in provincia de L’Aquila, è senza dubbio una località del territorio regionale che merita una visita.

Il Comune si trova nella zona dei piani Palentini, non molto distante dal confine con il Lazio, a ridosso della Marsica, nel cuore degli Appennini.

Tagliacozzo si raggiunge facilmente, offre possibilità di alloggiare con varie soluzioni per l’ospitalità, e regala ai suoi visitatori bellezze storiche, una natura sorprendente e anche una deliziosa cucina locale.

Cosa vedere a Tagliacozzo

Il centro del paese si presta perfettamente ad una passeggiata interessante tra arte e cultura, al cospetto della parete rocciosa che domina maestosa la piazza centrale. Questa è Piazza dell’Obelisco, fulcro della vita cittadina e una delle principali attrazioni del borgo. Qui è possibile ammirare anche la fontana e la colorata facciata di Palazzo Ducale.

Passeggiando tra le stradine che si diramano dalla Piazza centrale ci si perde tra i vicoletti e gli scorci del paese, ed è possibile scoprire le antiche Porte di Tagliacozzo. Sono in tutto 5 e prendono i nomi di Porta Romana, Valeria, Porta di San Rocco, Porta da Piedi (o dei Marsi) e Porta Corazza.

Una sosta è d’obbligo, soprattutto nei periodi più caldi, allo splendido fontanile rinascimentale, chiamato anche “Fontana del Mascherone”. Si trova nei pressi della Porta dei Marsi, in Piazza di Largo Popolo, e dalle sue cannelle sgorga una freschissima acqua di montagna, irresistibile da bere per rinfrescarsi.

Numerose anche le Chiese presenti a Tagliacozzo, da visitare per ammirare molti tesori artistici contenuti al loro interno. Tra i siti religiosi da non perdere, vi sono, ad esempio, la Chiesa di Santa Maria del Soccorso, la Chiesa e il Monastero dei Santi Cosma e Damiano, la Chiesa di San Francesco.

Cosa fare a Tagliacozzo

Il borgo abruzzese di Tagliacozzo è una meta turistica molto gettonata e offre possibilità di svago, relax e approfondimento culturale in tutti i mesi dell’anno.

In Inverno

Oltre ad essere un centro abitato ricco di arte, storia e cultura, Tagliacozzo è una base perfetta per chi d’inverno ama andare a sciare e immergersi tra panorami innevati.

Nelle sue immediate vicinanze si trova, infatti, il complesso sciistico di Marsia e, sempre a breve distanza, troviamo la Piccola Svizzera. Quest’ultima è una caratteristica zona residenziale, connotata da scenari e atmosfere che ricreano un piccolo villaggio elvetico.

Nel periodo festivo, inoltre, Tagliacozzo si trasforma in un luogo ancor più incantato, con allestimenti di luci e decorazioni, piccoli mercatini di Natale, concerti ed eventi dedicati alle festività e a Babbo Natale.

In Primavera ed Estate

In primavera e in estate il borgo offre la possibilità di fare vacanze divertenti e riposanti, grazie alla presenza di aria montana pura e fresca e di aree verdi ideali per ogni tipo di escursione e attività all’aria aperta.

Ad esempio, gli amanti delle passeggiate in montagna, possono scegliere questa località per camminate lungo i sentieri naturali che, da Tagliacozzo, portano verso Camporotondo, Marsia, Villa San Sebastiano e anche al Santuario Madonna dell’Oriente. Da non perdere anche le per visite nei boschi della vicina Sante Marie, alla Faggeta di Marsia o alle Grotte del Cervo e di Beatrice Cenci. Dal borgo si può anche partire alla scoperta della Valle Subequana abruzzese, che si snoda nella provincia aquilana, a ridosso dei monti Sirente e Velino.

Da non perdere, nei dintorni di Tagliacozzo, anche una visita al Parco Nazionale d’Abruzzo e al romantico lago di Scanno, che da qui si raggiungono in un’oretta di macchina.

In Autunno

Anche i mesi autunnali sono perfetti per soggiornare a Tagliacozzo. Grazie al clima montano mediterraneo, anche in autunno si può passeggiare nei sentieri naturali che circondano il borgo e visitare i boschi presenti nell’area per ammirare lo spettacolo del foliage.

Inoltre, si può approfittare per assaggiare le tipiche castagne della zona, cui la vicinissima frazione di Sante Marie dedica, da oltre 50 anni, una storica sagra.

Tra i sapori e i profumi del borgo

Esplorare la cucina regionale è uno degli elementi più interessanti di qualsiasi viaggio in Italia.

A Tagliacozzo, tutt’intorno a Piazza dell’Obelisco e anche lungo stradine e vicoli che la circondano, vi sono numerosi locali e ristoranti, ideali per pranzi, cene e aperitivi, anche a base di prodotti del territorio. Tra questi, salumi e formaggi di montagna, pasta fatta in casa, polenta di mais e carni di agnello e vitello. Poi, a seconda, della stagione, dolci tipici per ogni ricorrenza: biscotti all’anice, pizza con le noci e nivole a Natale, oppure zeppole e castagnole al miele nel periodo di Carnevale.

Come arrivare a Tagliacozzo

Arrivare a Tagliacozzo, in Abruzzo, è abbastanza semplice. Il paesino è ben collegato ed è possibile giungervi sia in treno che in macchina. Ecco come fare:

  • In treno: il borgo è servito da una piccola stazione, posta in posizione abbastanza centrale. Qui ferma il treno che percorre la linea ferroviaria Roma – Pescara e, una volta arrivati, è possibile muoversi a piedi per raggiungere il centro della cittadina.
  • In macchina: Posto a circa 90 km sia da L’Aquila che da Roma, Tagliacozzo si raggiunge comodamente partendo da qualsiasi località d’Italia tramite diversi collegamenti autostradali.
    Partendo da Roma, ad esempio, si può utilizzare l’A24 e uscire direttamente al casello di Tagliacozzo. Chi parte da Napoli, invece, potrà percorrere la A1, uscire al casello di Frosinone, e poi proseguire sulla Superstrada del Liri (SS Avezzano-Sora), fino ad Avezzano.
    Coloro che si trovano già in Abruzzo, possono utilizzare le Autostrade A24 e A25, e uscire al casello di Magliano, per poi proseguire sulla Strada Statale Tiburtina Valeria fino a raggiungere la destinazione.

Da qualsiasi città si parta per raggiungere Tagliacozzo, è sempre utile avere a portata di mano un’app di servizi per la mobilità, da usare per trovare i benzinai e per pagare il rifornimento di carburante direttamente dallo smartphone, evitando di fare la fila in cassa.