La Cala dell’Acquaviva è un piccolo fiordo circondato da una fitta vegetazione. Un gioiello nascosto tra le scogliere e le acque cristalline del Salento.

Immersa nella splendida costa mediterranea, la Cala dell’Acquaviva è un affascinante angolo di paradiso che offre una combinazione unica di bellezze naturali, storia millenaria e tranquillità senza tempo. Per gli appassionati di spiagge incontaminate e paesaggi mozzafiato, al riparo dal turismo di massa, si tratta di una meta ideale. Andiamo a scoprirla più nel dettaglio.

Le bellezze naturali della Cala dell’Acquaviva

La Cala dell’Acquaviva è un fiordo incastrato tra Castro e Marina Marittima, in provincia di Lecce, lungo qualche decina di metri, con protagonista una fitta vegetazione e rocce che degradano fino al mare. A conferire il nome alla caletta è la presenza di polle di acqua sorgiva, che rendono l’acqua sempre fresca. Situata lungo la costa adriatica, nella regione del Salento, nel sud-est della Puglia, è parte del Parco Naturale Regionale Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase, che abbraccia una vasta area di straordinaria bellezza naturale e preserva l’ecosistema unico della zona.

Le sue caratteristiche naturali sono davvero notevoli. A partire dalle scogliere maestose, con le loro pareti calcaree verticali, che si affacciano sulle acque cristalline del Mar Adriatico, creando un paesaggio da cartolina. I riflessi del sole sulla superficie dell’acqua inoltre donano alla baia un’atmosfera magica, che lascia senza fiato i visitatori.

La spiaggia di sabbia bianca e fine (è sicuramente una delle spiagge più selvagge d’Italia), circondata da una fitta vegetazione mediterranea, rappresenta un luogo ideale per rilassarsi e godersi il sole. L’accesso al mare è facilitato da una serie di scalette e passerelle che permettono di immergersi facilmente nelle acque cristalline e tuffarsi in un vero e proprio paradiso subacqueo. Gli amanti dello snorkeling e del diving rimangono sempre rapiti dalla ricchezza e dalla bellezza degli habitat marini, popolati da una varietà di specie marine colorate e affascinanti.

Come arrivare a Cala dell’Acquaviva

La Cala dell’Acquaviva è raggiungibile in auto. Si può inserire la destinazione “Cala dell’Acquaviva” nel navigatore satellitare o seguire le indicazioni stradali per Marittima (comune di Diso). Una volta arrivati, ci sono diversi cartelli per raggiungere la baia. Ci sono parcheggi disponibili nelle vicinanze, ma potrebbero essere limitati durante i periodi di alta stagione, quindi è consigliabile arrivare presto per trovare un posto.

Dopo aver parcheggiato l’auto, bisogna camminare per circa 10-15 minuti lungo un sentiero panoramico che porterà alla Cala dell’Acquaviva. Consigliamo di indossare calzature comode e portare con sè tutto il necessario per la giornata in spiaggia, come teli da mare, crema solare e acqua potabile. A pochi minuti a piedi c’è comunque un bar, dove è possibile bere un drink e fare uno spuntino.

Se venite da lontano e per raggiungere Cala dell’Acquaviva dovete prendere l’autostrada, vi consigliamo di ridurre i tempi di passaggio al casello con l’app per il telepedaggio.