La nazionale di Luciano Spalletti arriva da detentrice del titolo a Euro 2024, dopo la vittoria nell’edizione 2020 (disputata dodici mesi dopo). L’anno degli azzurri, e non solo, attraverso, partite, tornei, città…

Saka è sul dischetto, lo stadio di Wembley è totalmente in silenzio. Rincorsa e tiro con il mancino. Donnarumma si allunga alla sua sinistra e a mezza altezza respinge l’ultimo dei cinque rigori inglesi. L’Italia è campione d’Europa per la seconda volta nella storia.
Sono passati meno di 3 anni dall’ultima edizione del torneo continentale e gli Azzurri si preparano a difendere il titolo in Germania, per Euro 2024. Alla guida c’è un nuovo condottiero: Luciano Spalletti, fresco vincitore della Panchina d’oro come miglior allenatore della stagione scorsa, che ha guidato la squadra alla qualificazione, dopo lo storico scudetto conquistato con il Napoli. Per il mister toscano si avvicina la prima esperienza con la nazionale in una competizione internazionale. Vediamo come l’Italia si avvicinerà al grande evento sportivo in Germania e quali saranno le occasioni per chiudere la rosa dei convocati.

Stage e amichevoli pre europeo dell’Italia di Spalletti

L’avvicinamento all’evento più importante del 2024 avverrà attraverso almeno un paio di amichevoli primaverili e due a ridosso della partenza del torneo continentale, oltre che uno stage che nel fitto calendario attuale dei club non ha ancora trovato una collocazione precisa. Per i friendly matches non ci sono comunicazioni ufficiali ma si parla di una possibile trasferta americana a fine marzo (21-26 marzo). Date, avversarie e località non sono ancora confermate. Tra le fine del campionato e l’inizio di Euro 2024 è probabile che vengano disputate, come da consuetudine, un altro paio di amichevoli in Italia: in questo caso il periodo sarà tra il 31 maggio e il 9 giugno.

Le avversarie del girone degli azzurri a Euro 2024

L’Italia comincerà la sua avventura al Campionato Europeo sfidando il 15 giugno a Dortmund l’Albania di mr Sylvinho, l’allenatore che ha preso il comando della squadra a gennaio 2023, portandola alla vittoria del suo girone di qualificazione con una sola sconfitta e 4 vittorie, oltre a tre pareggi. In rosa ci sono tanti volti noti del campionato italiano, pronti a lottare per la qualificazione, alla seconda partecipazione al torneo continentale dopo Euro 2016. Spiccano Asllani, Djimsiti, Hysaj, Ismajli e Ramadani, oltre agli ex portieri della Serie A Strakosha e Berisha.

Il 20 giugno a Gelsenkirchen si svolgerà il big match con la Spagna, allenata da Luis de La Fuente e capitanata in campo dalla nuova generazione di Gavi, Williams e il giovane esperto Rodri. Come sempre negli ultimi 20 anni, le Furie Rosse hanno vinto il loro girone di qualificazione sono tra le squadre favorite alla vittoria finale. Il girone terminerà con la sfida alla Croazia il 24 giugno a Lipsia. L’allenatore Zlatko Dalić guida un gruppo in cui spiccano diversi giocatori che militano in Italia, tra cui Vlasic, Pasalic, Moro ed Erlic.

Il calendario del girone: date e orari

  • Italia-Albania (15 giugno, Dortmund)
  • Italia-Spagna (20 giugno, Gelsenkirchen)
  • Italia-Croazia (24 giugno, Lipsia)

I precedenti con le avversarie di Euro 2024

Delle tre avversarie che affronteremo a Euro 2024, la Spagna è quella con cui vantiamo il maggior numero di precedenti. Ben 40 le sfide disputate finora: solamente contro la Svizzera abbiamo giocato più volte (61). Sono 7 i precedenti in una fase finale degli Europei: 1 sola vittoria della Spagna, ma dolorosa per noi, esclusi i calci di rigore: fu la finale del 2012 persa per 4-0. Il dispiacere dell’altra sconfitta dai tiri dal dischetto (quarti di finale di Euro 2008) è stato ampiamente superato dal successo dagli undici metri dell’estate 2021, che ha regalato all’Italia l’accesso alla finale che ha portato al secondo titolo europeo.

Quattro successi su 4, invece, è il bilancio con l’Albania, sette gol fatti e porta inviolata in 3 occasioni. Di trend opposto la rivalità con la Croazia, sconfitta soltanto una volta in 9 precedenti, con 5 pareggi e tre sconfitte. Gli ultimi tre precedenti sono terminati 1-1.

Dove giocherà l’Italia a Euro 2024?

Dortmund, Gelsenkirchen e Lipsia. Sono le tre città tedesche dove l’Italia comincerà il suo cammino a Germania 2024. Le prime due si trovano in Renania, distanti meno di un’ora una dall’altra, la terza si trova in Sassonia, a oltre 5 ore di treno di distanza. L’indicazione “ferroviaria” è rilevante perché l’intenzione degli organizzatori è di approntare un’edizione green del torneo, spostamenti inclusi da una sede all’altra.

Dortmund e il calcio

Vista di Dortmund

Dortmund è protagonista di una rivoluzione urbana affascinante da diverso tempo. Rimangono splendide tracce di archeologia industriale, come l’ex miniera di carbone Zeche Zollern e sono vive tradizioni importanti come i banchi dell’Alter Markt o la produzione birraria. Cercando la gigantesca U in cima a un palazzo di mattoni raggiungerete l’ex sede del birrificio Dortmunder Union Brauerei, oggi centro culturale di rilievo. Infine, per tornare al calcio, immancabile è la visita al German Football Museum e allo stadio del Borussia.

Lipsia e Napoleone

Augustusplatz di Lipsia

Qui il condottiero francese perse un’importantissima battaglia nel 1813, oggi celebrata con un imponente monumento. Più recentemente Lipsia sta vivendo una nuova apertura al turismo: chi ama la musica deve visitare la sala concerti di Gewandhaus. Per godere di una vista d’insieme della città, nulla di meglio di raggiungere il ristorante posto al 29mo piano della Panorama Tower.

Gelsenkirchen la casa dello Schalke…04

La squadra di calcio della città è un’istituzione: seguitissima ed amatissima gioca alla Veltins Arena che può essere visitata, insieme al museo della squadra. Lo zoo visitatissimo cerca di ricreare gli ambienti naturali degli animali, senza recinti e gabbie. Spettacolare il tunnel subacqueo.

Dove sarà casa Italia?

Gli azzurri hanno scelto come quartier generale l’hotel VierJahreszeitenl nella città di Iserlohn, in prossimità di Dortmund e Gelsenkirchen per le prime due partite contro Albania e Spagna. L’arrivo è previsto attorno al 10 giugno, a meno di una settimana dall’esordio. L’Italia si allenerà all’Hemberg-Stadion, poco distante dalla struttura alberghiera.

Calendario del 2024: c’è anche la Nations League

Dopo la competizione europea, in autunno sarà già tempo di Nations League. Il sorteggio dell’8 febbraio ha consegnato all’Italia due avversarie di lusso come Belgio e Francia. Il girone 2 è completato da Israele e tutte e sei le partite si svolgeranno tra settembre a novembre. La fase finale per contendersi il torneo avrà luogo come sempre negli stadi di una delle quattro qualificate. Da definire modalità e date di qualificazione per i Mondiali del 2026, che si svolgeranno tra Canada, USA e Messico.

Under21: le qualificazioni europee

I ragazzi dell’Under21 di mister Nunziata saranno impegnati nel “giorne di ritorno” del Gruppo A delle qualificazioni a Euro 2025. Le prime due sfide saranno con Lituania e Turchia, rispettivamente il 22 e 26 marzo. C’è da difendere il primo posto del raggrupamento: le ultime tre sfide con San Marino (5 settembre), Norvegia (10 settembre) e Irlanda (15 ottobre) saranno quelle decisive. In mezzo alle sfide di primavera e quelle di autunno, si svolgerà l’ormai consueto Torneo di Tolone, dal 3 al 16 giugno.

Italia Femminile: qualificazioni per Euro 2025

Anche la nazionale azzurra femminile va a caccia della qualificazione al prossimo torneo continentale che si svolgerà nel 2025. La squadra guidata da settembre 2023 da Andrea Soncin si appresta a iniziare un anno molto importante per riposizionarsi ai vertici del calcio europeo. Dopo due amichevoli previste a metà febbraio, la prima al Viola Park contro l’Irlanda il 23 febbraio e la seconda all’estero con avversaria da definire il 27 febbraio, comincerà il suo girone a inizio aprile. Avversarie e date sono ancora da conoscere, mentre i raduni avverranno sempre a Coverciano.