Libertà, natura e relax. Le gite di primavera regalano questo e altro, soprattutto se si decide di fare un viaggio on the road senza alloggiare in albergo. Gli itinerari per i campeggi in Italia sono molteplici e toccano diverse Regioni. Scopri quelli più apprezzati per una vacanza di tendenza 2024.

Il turismo è sempre più sostenibile e il campeggio ecologico è un’ottima soluzione di vacanza economica e green.

Chi non vuole spostarsi all’estero ha modo di trovare nel territorio italiano tante mete spettacolari e itinerari che consentono di esplorare da soli o con la famiglia la bellezza di paesaggi indimenticabili. Basta non dimenticare di portare con sé l’attrezzatura per il campeggio.

I migliori itinerari per campeggi in Italia da percorrere in primavera

La primavera trasforma la natura e la riempie di colori vividi e allegri.

Organizzare una vacanza in camper o in tenda in questo periodo è perfetto, poiché le giornate tendono ad allungarsi e il clima comincia a essere piacevole.

Le destinazioni da raggiungere sono tante e puoi usufruire di un servizio “saltacoda” in autostrada per rendere la tua vacanza più comoda e tranquilla.

Ecco alcuni degli itinerari italiani più amati dai campeggiatori.

Campeggi in Italia ai laghi del Trentino, per un weekend primaverile in famiglia

I laghi sono una destinazione molto apprezzata da chi organizza viaggi in famiglia presso i camping. Molti degli specchi d’acqua presenti in Trentino hanno ricevuto il riconoscimento della Bandiera Blu per la qualità delle acque di balneazione, la pulizia e il servizio turistico.

Il Lago di Garda è sicuramente la destinazione più celebre e frequentata durante i mesi caldi. Con uno splendido microclima mediterraneo, questo luogo offre tante attrattive per tutte le tipologie di visitatori, dalle spiagge attrezzate ai sentieri escursionistici, fino alle passeggiate nei borghi.

Chi ama ammirare il paesaggio dall’alto, a esempio, può mettersi alla prova percorrendo la ferrata che porta a Cima Capi. I meno esperti possono invece scegliere uno tra i suggestivi percorsi di trekking sul Garda a bordo lago o lungo zone più interne, come il Parco delle Busatte.

Oltre al Garda, i campeggiatori possono recarsi verso altri bellissimi laghi del Trentino, come i laghi di Levico e di Caldonazzo, in Valsugana, dove è possibile pedalare su una pista ciclabile lunga 80 Km, il Lago di Ledro, dalle preziose acque turchesi, e il Lago di Molveno, circondato dalle Dolomiti del Brenta.

Campeggi in Toscana, tra acque limpide e luoghi selvaggi

Il territorio della Toscana accoglie tanti tesori paesaggistici e artistici che aspettano solo di essere ammirati. Chi ama dormire all’aria aperta e viaggiare in camper, qui può trovare diverse strutture di qualità, tra campeggi e villaggi vacanze che possono fungere da punto di partenza per itinerari avventurosi.

Scegliere di far tappa nei borghi più belli del Chianti, a esempio, può essere un bellissimo modo di scoprire i colori che caratterizzano le colline tra Firenze, Siena e Arezzo. Terra di vino eccellente, il Chianti offre anche tante specialità gastronomiche della cucina regionale da provare, come la ribollita, la trippa alla fiorentina e i fegatini di pollo.

La Maremma è un altro territorio di visitare durante una vacanza in primavera. Con una bellezza selvaggia e affascinante, questa regione costiera è caratterizzata da ambienti molto differenti tra loro: località balneari di pregio, macchia mediterranea e borghi medievali arroccati su dolci promontori dell’entroterra. Il camping qui è ideale per coloro che amano il mare e per gli sportivi che cercano percorsi per il cicloturismo e sentieri per le escursioni.

Campeggi in Sardegna, scoprendo una storia millenaria nascosta da una natura incontaminata

Conosciuta soprattutto come destinazione di lusso dalle spiagge incontaminate, la Sardegna è dotata anche di diverse strutture ricettive dedicate ai campeggiatori situate in alcune delle zone più selvagge e verdi dell’isola.

Chi ha programmato una vacanza qui non può mancare di seguirne i percorsi nella natura, tra i più belli d’Italia. Molto apprezzati gli itinerari della Sardegna nord-occidentale, che partono da Alghero- borgo antico che preserva l’arte artigiana secolare della lavorazione del corallo- passano dal Parco Naturale Regionale di Porto Conte, proseguono verso la Grotta di Nettuno e poi per il Parco Nazionale dell’Asinara. Per terminare, infine, alla Necropoli di Anghelu Ruju.

Chi preferisce esplorare il lato orientale può invece partire dalla splendida Costa Smeralda, fare una tappa alla Valle della Luna, proseguire per il Golfo degli Orosei e terminare con una visita a Olbia. Non può mancare una breve sosta ad Arbatax, località finalista al Borgo dei Borghi 2024.

Campeggi in Italia in Sicilia, tra riserve naturali e paesaggi da cartolina

Il campeggio in Sicilia è un’esperienza che consente di apprezzare con calma una natura meravigliosa e sempre più a rischio, che continua a stupire per la sua resilienza e adattabilità.

In un itinerario alla scoperta dell’isola è impossibile non fermarsi presso alcune tappe che mescolano armoniosamente l’ambiente naturale con le strutture millenarie costruite da civiltà ormai scomparse.

La Foce del fiume Belice- tra Agrigento e Trapani– è una zona molto apprezzata dove è possibile fare campeggio libero. A poca distanza dall’area archeologica di Selinunte, questa riserva naturale in estate si presenta come una zona desertica piena di sabbia dalla quale spuntano gruppi di pini marittimi e alberi di eucalipto. In primavera, il territorio è meno colpito dalla siccità e offre degli scorci sul mare indimenticabili.

Da menzionare anche la “Cala del silenzio”, tappa per i cercatori di spiagge nascoste che si affaccia su un mare cristallino. Poco distante è situata la Riserva di Vendicari-  a Noto, in provincia di Siracusa- ideale per un’escursione nella natura.

Infine, i campeggiatori possono trovare degli spot liberi per il campeggio anche nell’area dell’Approdo dei Saraceni a Mazara del Vallo. Luogo giusto per lo snorkeling, è un posto tranquillo e silenzioso caratterizzato da spiagge sabbiose e da piccoli ma deliziosi centri abitati, come Torretta Granitola.