Anche quest’anno Roma si prepara a salutare il nuovo anno con il tradizionale concerto gratuito al Circo Massimo. Il 2024 inizierà con gli artisti più amati dalla GenZ, che sarà al contempo target e protagonista della festa di Capodanno 2024.

Per molti i festeggiamenti del 31 dicembre equivalgono a una cosa sola: capodanno in piazza. Celebrare l’inizio del nuovo anno in compagnia di amici e sconosciuti, tra musica live e spettacoli pirotecnici è certamente coinvolgente (e anche economico). E ogni città italiana organizza i propri eventi, soprattutto i grandi centri come Torino, Milano e, ovviamente, Roma.

È dunque arrivato il momento di una delle tradizioni più attese del Capodanno a Roma: il Concertone gratuito, che ogni anno vede esibirsi i migliori artisti della scena pop nazionale (e non solo).

Quest’anno, il concerto si terrà al Circo Massimo e sarà tutto dedicato ai più giovani, non solo per la presenza di cantanti amati soprattutto da chi è nato dopo il 1995, ma anche per lo spazio che avrà RDSNEXT, la social web radio “fatta dalla GenZ per la GenZ”.

Capodanno a Roma: il Concertone al Circo Massimo

Blanco, Lazza e Francesca Michelin: saranno loro gli artisti che saliranno sul palco di “Roma 2024. You are here”, il concerto di Capodanno completamente gratuito che si terrà domenica 31 dicembre, a partire dalle ore 21:30, al Circo Massimo.

Ad annunciarlo, nella conferenza stampa di inizio dicembre dell’Amministrazione capitolina, sono stati il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, insieme all’assessore ai Grandi eventi, moda, turismo e sport, Alessandro Onorato, e al general manager di RDS, Massimiliano Montefusco. L’evento di fine anno è infatti organizzato, non solo dal Comune di Roma, ma anche da RDS 100% grandi successi.

Alla conferenza erano presenti anche i due speaker della radio, Francesca Romana D’Andrea e Filippo Ferraro, che accompagneranno i festeggiamenti per tutta la lunga notte di San Silvestro.

Come già anticipato, lo spettacolo riserverà uno spazio speciale per i creatori e gli speaker della social web radio creata dai più giovani per i più giovani, RDSNEXT.

Le celebrazioni nella Capitale proseguiranno anche dopo il brindisi di mezzanotte con un DJ set particolare, proposto da Dimensione Suono Roma, stazione del network RDS, che permetterà al pubblico di continuare a ballare e a divertirsi fino a tarda notte.

Come raggiungere Roma 

Se hai intenzione di partecipare al concerto, ma non abiti a Roma, puoi raggiungerla comodamente:

  • In aereo. La Capitale dispone di due aeroporti internazionali, Fiumicino e Ciampino, entrambi piuttosto distanti da Roma. Per arrivare in città, hai diverse opzioni, tra treni e autobus, ma la soluzione migliore è quella del SitBusShuttle. Si tratta di una navetta che collega i due aeroporti alle zone più centrali della città. Il costo è di 7 €, se arrivi a Fiumicino; di 6 € se atterri a Ciampino. A Fiumicino il servizio è attivo dalle 8:30 alle 24:00, mentre a Ciampino gli autobus partono tra le 7:45 e le 23:15.
    Per il volo, invece, ti consigliamo di scaricare un’applicazione che ti permetta di trovare la soluzione più comoda e più adatta alle tue esigenze;
  • In treno. La stazione principale romana è la Stazione Termini, ben collegata con qualunque città in Italia. Non è lontanissima dal Circo Massimo: tra il luogo del concerto e la stazione ci sono circa 4 chilometri. Se vuoi accorciare le distanze, la fermata più vicina è quella della Stazione Ostiense, che dista dal Circo Massimo poco meno di 2 chilometri;
  • In auto. A seconda del punto di partenza, le autostrade da tenere in considerazione sono 4: la A1, per chi proviene dal nord; la A12, che collega Roma con Civitavecchia; mentre per chi arriva dall’est o dal sud, le autostrade da imboccare sono rispettivamente la A24 e la A1.

Come raggiungere il Circo Massimo

Per agevolare gli spostamenti per la notte di San Silvestro, è stato previsto dal Comune di Roma un piano ad hoc per la mobilità, che si aggiungerà a quello già in vigore per il Natale.

Il 31 dicembre, i servizi di bus e tram saranno in funzione fino alle 21:00, mentre la metro sarà operativa fino alle 2:30 del mattino successivo. Sono previste 11 linee di autobus per agevolare il collegamento con la rete della metropolitana. In aggiunta, saranno attivi i bus notturni nMA, nMB, nMB1, nMC, nME fino alle 8 del mattino del 1° gennaio. La normale operatività di tutta la rete di bus, tram e metro riprenderà alle 8:00 del primo giorno del 2024.

Qui di seguito vediamo, più nello specifico, come arrivare al Circo Massimo con i mezzi di trasporto pubblico (e non solo).

Come arrivare in metro

La linea da prendere è la B e la fermata a cui scendere è quella del Circo Massimo, che sbuca proprio di fronte al parco del Circo, in Viale Aventino.

Il costo di un biglietto singolo è di 1,50 €. Puoi consultare gli orari sul sito della Metropolitana di Roma; se vuoi acquistare i biglietti online, puoi dare un’occhiata alla nostra guida per non sbagliarti.

Come arrivare in tram e autobus

La linea del tram che fa tappa al Circo Massimo è la numero 3, che collega Villa Borghese (fermata Villa Giulia) alla zona Trastevere (fermata Stazione Trastevere).

In autobus, invece, si può raggiungere la fermata del Circo scegliendo tra quattro linee diverse:

  • La 160, che attraversa Roma da nord a sud, collegando Villa borghese con Montagnola;
  • La 628, che va da nord a sud come la precedente, seguendo però il corso del Tevere fino all’Isola Tiberina;
  • La 75, che percorre Roma da Indipendenza fino a Poerio/Marino, passando per la Basilica di Santa Maria Maggiore, il Colosseo, arrivando, infine, al Circo Massimo.

Il costo, sia per il tram sia per l’autobus, è lo stesso della metro. Per quanto riguarda gli orari, invece, questi stono disponibili sul sito dell’ATAC.

Le alternative (sostenibili) ai mezzi pubblici 

Non solo metro, autobus e tram: a Roma la micromobilità, che sia elettrica o meno, e i vari servizi di sharing sono arrivati già da tempo.

I servizi di monopattini a noleggio, scooter sharing o bike sharing rappresentano una componente significativa dell’offerta di trasporto urbano.

Le piattaforme di sharing mobility offrono un’esperienza di noleggio semplice e accessibile attraverso app dedicate, consentendo agli utenti di individuare, prenotare e sbloccare facilmente i mezzi desiderati.

Con la presenza diffusa di punti di prelievo e rilascio dei veicoli, la micromobilità a Roma rappresenta un’opzione aggiuntiva e utilissima per muoversi in città, specialmente durante eventi speciali come il Capodanno.

Se hai voglia di spostarti in modo più autonomo, questa modalità di trasporto è la soluzione migliore, che ti permette anche di evitare di bloccarti in una delle città italiane più congestionate dal traffico.