Il 10 febbraio è la data d’inizio del Chūn Jié, la più importante ricorrenza del calendario asiatico. Immergiti anche tu in un’atmosfera di festa e scopri antiche tradizioni a pochi passi da casa tua, partecipando al Capodanno cinese a Roma.

Ormai non è più necessario fare lunghi viaggi per conoscere le usanze di culture lontane.

Per quanto riguarda quella cinese, basta recarsi in una qualsiasi Chinatown d’Europa per respirare i profumi, ammirare i colori e perdersi nella poesia che ammanta la storia millenaria di un paese che fa sognare.

Se conosci già il Capodanno cinese a Milano e il Capodanno cinese a Prato, non puoi perderti l’appuntamento più atteso dalla comunità asiatica, e da moltissimi turisti, nella capitale italiana.

Dal 9 febbraio al 24 febbraio, giorno del Lantern Festival, lasciati affascinare dai canti, dai balli e dai prodotti gastronomici tradizionali della Festa della Primavera.

Cosa sapere sul Capodanno cinese a Roma 2024?

Il Capodanno cinese è una festività ampiamente celebrata nel mondo, che segna l’inizio del nuovo anno secondo il calendario lunare. L’occasione permette a famiglie e amici di riunirsi e onorare i defunti, mangiare insieme piatti della tradizione e, tra un boccone e l’altro, raccontare il proprio vissuto quotidiano e i progetti per il futuro.

Fuori dalle case, poi, si continua a festeggiare con fuochi d’artificio, danze propiziatorie e tante attività per bambini e meno giovani.

L’animale protagonista del 2024 sarà il Drago di Legno, figura dell’oroscopo cinese forte e carismatica, che porta con sé crescita e progresso.

Anche la comunità cinese a Roma si sta preparando ad accogliere il nuovo anno con alcuni appuntamenti importanti che richiamano cittadini e turisti. Se ti trovi nella Città Eterna per vivere Roma come un local, non mancare di partecipare al Capodanno cinese, ormai considerare un evento ben integrato nel tessuto culturale della capitale italiana.

Cosa vedere al Capodanno cinese a Roma?

Tra una visita al Colosseo, un giro al quartiere Coppedè e una sosta alla Piccola Londra di Roma, puoi recarti a piedi, con i mezzi pubblici o con il monopattino elettrico presso i luoghi che ospitano gli eventi legati al Capodanno cinese.

In Piazza Vittorio Emanuele II si celebra l’anno del Drago Verde di Legno

L’appuntamento più importante e affascinante del Capodanno cinese a Roma è in Piazza Vittorio Emanuele II, nel quartiere Esquilino e a pochi passi dalla Stazione Termini.

La zona si colorerà per la festa con stand, addobbi tradizionali, eventi e musica nelle giornate finali delle due settimane di celebrazione, ovvero:

  • Il 17 febbraio, dalle ore 10.00 alle ore 22.00;
  • Il 18 febbraio, dalle ore 11.30 in poi.

Durante il sabato, i visitatori avranno modo di assaggiare alcuni prodotti gastronomici orientali tipici di questo periodo.

La domenica, invece, ospiterà le parate del drago e del leone, programmate alle ore 11.3o, con partenza da Piazza San Giovanni e arrivo in Piazza Vittorio Emanuele II, il benvenuto dell’ambasciatore cinese alle ore 14.00, e infine, sempre nel primo pomeriggio, uno spettacolo teatrale e musicale per grandi e piccini.

Alla scoperta dei sapori tipici delle feste al Dao Restaurant

Oltre all’incontro multiculturale in Piazza Vittorio Emanuele II, hai la possibilità di celebrare il Capodanno Lunare anche in numerosi e rinomati ristoranti cinesi di Roma.

In particolare, venerdì 9 febbraio, lo chef cantonese Xue Denglong del Dao Restaurant di Janguo Shu ha deciso di proporre un menù speciale per la vigilia della Festa di Primavera.

Tra le portate da gustare vi saranno 4 gustosi assaggi di benvenuto: il manzo arrosto speziato con sesamo piccante, la noce caramellata, il branzino in agrodolce e l’edamame con verdura fermentata.

Si tratta di sapori lontani che ti accompagneranno lungo un viaggio sensoriale in un territorio ancora poco conosciuto da tanti italiani, ricco di mistero e bellezze.

Come arrivare a Roma per assistere al Capodanno cinese?

Puoi arrivare a Roma tramite molteplici mezzi.

Chi prende il treno, può scendere alla Stazione Termini e raggiungere Piazza Vittorio Emanuele II in pochissimo tempo.

La metropolitana è un altro, ottimo canale per spostarsi nella capitale italiana. Puoi approfittarne per ammirare, inoltre, il treno “opera d’arte” della Metro A.

Chi viaggia in auto, può percorrere l’A1 Milano – Roma se si proviene da nord, la Statale Aurelia se si arriva da ovest e l’A1 Napoli – Roma se si giunge da sud.

Una volta in città, puoi usufruire di un servizio mobilità in app per pagare comodamente le strisce blu a Roma o lasciare il veicolo nei parcheggi convenzionati.

In seguito, hai modo di rendere il tuo itinerario più sostenibile approfittando del bike sharing o del servizio di noleggio di monopattini elettrici.