Paese che vai tradizione che trovi. E così, mentre in Italia e nel resto d’Europa spopolano i mercatini di Natale, ad altre latitudini si celebrano le festività in modo diverso. È il caso dei Carols by Candlelight che hanno la loro massima espressione in Australia. Ma cosa sono e perché sono così popolari dall’altra parte del mondo?

I canti natalizi a lume di candela sono una tradizione natalizia australiana iniziata a Melbourne nel 1938 e poi diffusa in varie località del mondo anglosassone. L’idea di fondo è quella di persone comuni che si riuniscono per cantare cori e canzoni popolari di Natale, portando con sé una candela. E se in molte zone è ancora così, nelle principali città dell’Australia i Carols by Candlelight prevedono esibizioni dal vivo di celebrità accompagnate da un’orchestra sinfonica nei più importanti teatri nazionali.

Come è nata la tradizione dei Carols by Candlelight?

La tradizione dei Carols by Candlelight è iniziata nel 1938 a Melbourne, nello Stato di Victoria, in Australia, per un’intuizione di Norman Banks, speaker radiofonico. La sera della Vigilia di Natale del 1937, mentre tornava a casa dal turno di notte alla radio, passò davanti a una finestra e vide una donna anziana, con il viso illuminato dalla luce delle candele, che ascoltava alla radio la ballata natalizia Away in a Manger.

Banks si chiese quante altre persone stessero passando la Vigilia da sole ed ebbe l’idea di riunire un gruppo di persone per cantare insieme i canti tradizionali a lume di candela e rallegrare così il Natale di tutti. Nel 1938, il primo appuntamento si tenne ad Alexandra Gardens e vi parteciparono circa 10.000 persone. Da dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, l’evento divenne così popolare che fu presa la decisione di spostarlo nel capiente parco di Kings Domain.

Dove si tengono i principali concerti di Canti di Natale a lume di candela?

Quasi tutte le città australiane, come Sidney, Perth, Canberra e Adelaide, organizzano almeno un evento collegato alla tradizione dei Canti di Natale.
Il principale resta ancora quello che si svolge la Vigilia di Natale al Sidney Myer Music Bowl, luogo dedicato a spettacoli all’aperto nei giardini di Kings Domain, a Melbourne. Qui sono in programma esibizioni di celebrità e la visita di Babbo Natale.
I Carols by Candlelight di Melbourne sono così popolari da richiamare migliaia di spettatori in presenza, sebbene l’evento sia trasmesso in diretta streaming in tutto il Paese. Come tutti i concerti di questo genere lo scopo è benefico: si tratta di un’occasione di raccolta fondi destinati in particolare al supporto di cause che hanno a cuore i bambini in difficoltà. La prova generale è aperta al pubblico e negli ultimi anni ha riscosso una grande partecipazione, visto anche il prezzo più accessibile rispetto alla serata ufficiale.

La tradizione dei Carols by Candlelight, come detto, è stata recepita anche in altri Paesi anglosassoni, dove hanno luogo concerti di Natale al lume di candela in location non ordinarie. È il caso della Cattedrale di Wells, magnifico esempio di architettura gotica situata a Wells, cittadina del Somerset, nel sud-ovest dell’Inghilterra. In questa cornice unica martedì 19, mercoledì 20 e giovedì 21 dicembre 2023 sono in programma concerti a lume di candela ispirati alla poetica del Natale.

Natale in Australia: non solo Carols by Candlelights

I Carols by Candlelights sono un’occasione per scoprire come si celebrano le festività dall’altra parte del mondo. L’Australia, nell’emisfero sud del globo, sta per entrare nella stagione estiva e ciò la rende senza dubbio il Paese più lontano dall’immagine consueta del Natale: al posto della neve e dei weekend sugli sci, nel continente australe si fa vita da spiaggia o surfando sulle onde. Anche il pranzo di Natale è molto diverso da quello tradizionale italiano: il tacchino è solitamente la portata principale e, al posto di panettone e pandoro, viene servito il Christmas Pudding che può nascondere al suo interno un piccolo oggetto che porta fortuna a chi lo trova.

Durante il periodo natalizio sono numerosi gli eventi celebrativi. Dei Carols by Candlelight, ovvero dei canti di Natale a lume di candela guidati da un coro o da un’orchestra, abbiamo già detto. Altra tradizione molto sentita è quella del Boxing Day, il 26 dicembre: festività che si ritrova in tutte le nazioni che hanno fatto parte dell’impero britannico. Originariamente in questo giorno si offrivano delle scatole con regali alle persone più svantaggiate, oggi è una giornata dedicato soprattutto alle competizioni sportive, in particolare cricket e rugby.

Se ti immagini di trascorrere le feste al caldo, lontano da abitudini conosciute e in un Paese pieno di bellezze naturalistiche selvagge, dai un’occhiata senza impegno al costo del viaggio: usando un’app di voli potrai capire se si tratta di un sogno realizzabile. Trovando le offerte delle principali compagnie aeree, e le soluzioni più comode e vantaggiose, forse l’Australia non è poi così lontana come sembra!