L’appuntamento di City Vision a Genova ha esplorato il potenziale dello sport nella rigenerazione urbana, con relatori di spicco e progetti innovativi.

L’evoluzione delle città verso una dimensione più smart è diventata una priorità globale. Lo sport può essere uno dei volani principali. A questo è stata dedicata la seconda tappa della serie di eventi City Vision 2024, a Genova, città designata Capitale Europea dello Sport 2024.

Sport e trasformazione urbana a Genova: riqualificazione attraverso l’attività fisica

L’incontro ha esaminato il ruolo dello sport nella trasformazione urbana e nella rigenerazione dei quartieri. Palazzetti, stadi, oratori, palestre e piscine non sono solo luoghi per l’attività fisica, ma rappresentano anche spazi di aggregazione fondamentali per la comunità. Lo sport non solo trasforma fisicamente il territorio, riutilizzando spesso aree abbandonate o degradate, ma contribuisce anche a creare un senso di appartenenza e coesione sociale.

Il dibattito a Genova, parte del verticale “City Vision Sport” in collaborazione con Prokalos, ha avuto luogo il 14 aprile scorso con l’obiettivo di mettere in luce il potenziale dello sport nel plasmare il futuro delle città. Attraverso un tavolo di lavoro che coinvolge amministratori, aziende e stakeholder, saranno esplorate le migliori pratiche e strategie per sfruttare appieno il potenziale trasformativo dello sport nei contesti urbani.

City Vision: guidare la trasformazione intelligente dei territori

City Vision è una piattaforma di Blum e Padova Hall volta a promuovere la trasformazione intelligente dei territori attraverso eventi e contenuti che facilitano lo scambio di esperienze, esigenze e soluzioni. Questa iniziativa agisce come catalizzatore, unendo una diversificata comunità composta da amministratori pubblici, funzionari della PA, imprese, organizzazioni, professionisti, ricercatori e innovatori.

L’obiettivo primario di City Vision è fornire una rete dinamica e inclusiva che favorisca la collaborazione e l’innovazione per plasmare il futuro delle città italiane in modo intelligente e sostenibile.

Stati Generali delle città intelligenti a Padova: modellare il futuro urbano

Gli Stati Generali delle città intelligenti, previsti il 21 e il 22 ottobre 2024 a Padova, rappresentano il culmine dell’impegno di City Vision nel promuovere l’innovazione urbana in Italia. Questo evento annuale, che si tiene per la quinta volta, è stato raddoppiato quest’anno per fornire ancora più spazio alla condivisione di idee e alla valorizzazione delle migliori pratiche.

Con oltre 150 speaker e 800 decision maker provenienti dalla pubblica amministrazione e dal mondo delle imprese, gli Stati Generali fungono da piattaforma per catalizzare il dialogo e l’azione intorno alle sfide e alle opportunità delle città intelligenti. L’obiettivo primario di quest’anno è ampliare la comunità di città, imprese ed enti che stanno lavorando insieme per modellare un futuro urbano più sostenibile e inclusivo per l’Italia.

Affrontare le sfide della mobilità a Napoli: verso un futuro più sostenibile

Come negli anni precedenti, City Vision ha organizzato una serie di eventi in diverse città d’Italia. La prima tappa ha avuto luogo il 15 marzo a Napoli e ha rappresentato un momento cruciale per discutere le sfide legate alla mobilità in una delle città più affollate e dinamiche d’Italia.

Il tavolo di lavoro, aperto a pubblica amministrazione, aziende ed esperti del settore, ha affrontato temi cruciali come i trasporti, i servizi connessi alla mobilità, le infrastrutture e la sostenibilità. L’attenzione è stata rivolta all’importanza dei dati nel migliorare l’efficienza dei trasporti, al ruolo fondamentale dei mezzi pubblici nel ridurre il traffico e l’inquinamento atmosferico, e alle strategie per affrontare le sfide della mobilità urbana in costante evoluzione.

L’intelligenza artificiale a Milano: esplorare le opportunità e i rischi

La prossima tappa sarà a Milano il 10 maggio. Si focalizzerà sull’incorporazione dell’intelligenza artificiale nel tessuto urbano, esaminando le opportunità e i rischi connessi. Dopo l’approvazione dell’AI Act europeo, diventa cruciale comprendere come le pubbliche amministrazioni possono adottare in modo efficace le tecnologie emergenti.

Il tavolo di lavoro, che coinvolge rappresentanti della PA, aziende e stakeholder, si concentrerà su tematiche come le intelligenze generative, il trattamento dei big data, l’utilizzo dei chatbot e dei software. La tappa di Milano offrirà una piattaforma di discussione e scambio di idee per affrontare in modo responsabile e consapevole le sfide e le opportunità legate all’intelligenza artificiale nelle città moderne.

Turismo accessibile a Udine: aprire le porte delle città a tutti i viaggiatori

L’ultimo evento prima degli Starti Generali di ottobre è il 30 maggio. La tappa di Udine del roadshow di City Vision si pone l’obiettivo di affrontare una questione cruciale nel settore turistico: l’accessibilità. Spesso trascurate, le esigenze dei viaggiatori con disabilità richiedono una maggiore attenzione e impegno. In Italia, molte città sono caratterizzate da una conformazione urbanistica che non risponde pienamente alle diverse necessità delle persone, creando così barriere architettoniche che limitano l’accessibilità.

Tuttavia, City Vision si impegna a promuovere soluzioni smart che rendano il turismo accessibile a tutti, indipendentemente dalle abilità. Attraverso un tavolo di lavoro che vedrà la partecipazione di rappresentanti della pubblica amministrazione e aziende del settore, si mira a identificare le migliori pratiche e le soluzioni più innovative per rendere i luoghi turistici più accessibili e accoglienti per tutti.