Una tecnologia che permette di catturare la CO2 e di desalinizzare l’acqua con lo stesso sistema. Esiste, viene dalla Corea del Sud e si chiama Capture6.

Il panorama mondiale si sta rapidamente trasformando sotto la pressione delle sfide ambientali e climatiche. In questo contesto, l’innovazione diventa cruciale, e la Corea del Sud si distingue con il lancio di Capture6, un progetto ambizioso che promette di risolvere due delle questioni più urgenti del nostro tempo: l’emissione di CO₂ e la carenza d’acqua. Questa tecnologia rivoluzionaria, la prima del suo genere al mondo, sarà installata nel complesso industriale di Daesan, segnando un punto di svolta nella lotta contro il cambiamento climatico e la sicurezza idrica.

Come funziona il sistema di Capture6

Il sistema di Capture6 si basa su una tecnologia nota come “Direct Air Capture” (DAC), che consente di catturare direttamente il biossido di carbonio dall’aria.
Questo processo coinvolge l’utilizzo di materiali speciali o solventi che hanno un’affinità per la CO₂. L’aria viene fatta passare attraverso questi materiali, che catturano selettivamente la CO₂. Una volta catturato, il biossido di carbonio viene separato dagli altri gas presenti nell’aria. Può poi essere immagazzinato in modo sicuro o utilizzato per altri scopi, come ad esempio per la produzione di combustibili sintetici o materiali.

La produzione di acqua dolce

Oltre alla rimozione della CO₂, il sistema di Capture6 è in grado di produrre acqua dolce aggiuntiva attraverso un processo di desalinizzazione.

Questo processo coinvolge l’utilizzo di acqua salata, che viene trattata per rimuovere il sale e altri contaminanti, producendo così acqua dolce potabile. La tecnologia di desalinizzazione può utilizzare diversi metodi, tra cui l’osmosi inversa o l’evaporazione a membrana, per separare il sale dall’acqua e produrre acqua dolce di alta qualità.

Un futuro sostenibile a partire dalla Corea del Sud

Ciò che rende il sistema di Capture6 unico è la sua capacità di integrare questi due processi all’interno di una singola installazione.

Questa tecnologia sarà installata nel complesso industriale di Daesan. Grazie alla collaborazione con K-Water, la società statale dei servizi idrici sud coreani, è nato un progetto innovativo (Progetto Octopus) che si propone anche di affrontare la crescente crisi della sicurezza idrica. Utilizzando l’acqua salata come materiale di base, il Progetto Octopus non solo fornisce acqua dolce per le comunità locali, ma contribuisce anche alla lotta contro le emissioni di CO₂.

Inoltre, Capture6 si impegna a garantire che la sua tecnologia non solo riduca le emissioni di CO₂, ma anche che abbia impatti positivi su altri aspetti ambientali e sociali. Ad esempio, il processo di desalinizzazione dell’acqua produce salamoia come sottoprodotto, che può minacciare gli ecosistemi marini se scaricato direttamente nell’oceano. Tuttavia, Capture6 ha sviluppato soluzioni innovative per utilizzare la salamoia in modo sostenibile, trasformandola in sostanze chimiche verdi utilizzate nelle industrie locali. Questo approccio circolare non solo riduce gli sprechi, ma contribuisce anche a creare un’economia più sostenibile e resiliente.

In un’epoca in cui l’urgenza di affrontare il cambiamento climatico e la scarsità d’acqua è più evidente che mai, Capture6 si propone come una speranza concreta per un futuro migliore. La sua tecnologia, grazie anche a collaborazioni strategiche, potrebbe offrire una soluzione integrata e sostenibile per due delle sfide più pressanti del nostro tempo.