Festeggiare l’arrivo del nuovo anno in una città unica al mondo ha un sapore davvero speciale. Saranno molti i turisti che sceglieranno la Laguna come meta. Vediamo qualche idea su come organizzare il Capodanno a Venezia, dando un’occhiata agli eventi da non perdere.

Fuochi d’artificio sull’acqua, concerti tradizionali e tuffi benauguranti. La Serenissima non delude le aspettative di cittadini e turisti che saranno, come sempre, molto numerosi. Del resto, il programma promette divertimento e coinvolgimento, anche grazie alle emozioni che soltanto gli scenari di Venezia sanno regalare.

Prima di entrare nel merito, un consiglio pratico. Venezia, come le altre città d’arte in Italia, toccherà per il Capodanno uno dei picchi di massimo afflusso turistico ed è importante, per godersi la festa, organizzare al meglio gli spostamenti. Per girare senza limitazioni, evitare le file agli ingressi e muoversi con autonomia una delle soluzioni più pratiche è attivare Venezia Unica City Pass, la carta che permette di fruire del servizio di trasporto pubblico (vaporetti) e di entrare nei principali musei cittadini. Capodanno, poi, potrebbe essere una delle ultime occasioni per visitare la città prima dell’introduzione definitiva del ticket d’ingresso.

Fuochi in Laguna: la magia del Capodanno 2024 a Venezia

Emozioni indimenticabili per chi passerà l’ultimo dell’anno a Venezia. La notte di San Silvestro il cielo della Laguna si accenderà con i fuochi d’artificio dello spettacolo firmato da Parente Fireworks. Un evento pirotecnico che non lascerà indifferente il pubblico, con un gran finale ad effetto che dipingerà il cielo sopra la Laguna.

Tutto il Bacino San Marco diventerà un’enorme e scenografica tela luminosa che per 20 minuti circa regalerà un’esperienza da batticuore alle persone presenti. Il punto ottimale per godere della coreografia pirotecnica è lungo le rive dell’Arsenale e Riva degli Schiavoni. L’inizio è previsto per le ore 23.30 circa. Verranno istituiti alcuni varchi d’accesso per effettuare i necessari controlli di sicurezza e saranno rinforzate le corse dei mezzi d’acqua e di terra per il centro storico.

Bagno di Capodanno al Lido di Venezia

Il Gruppo Ibernisti del Lido è il promotore del tradizionale tuffo nelle acque del Lido di Venezia. Il 1° gennaio 2024, alle ore 12, i partecipanti si ritrovano per un bagno simbolico e beneagurante per la nuova stagione.

A seguire, come sempre in questa occasione ricorrente del Capodanno a Venezia, verrà offerto un rinfresco con alcune delle specialità locali della festa. Per concludere, la goliardica premiazione  organizzata per categorie: “più giovane”, “più anziano”, “chi viene da più lontano” e via dicendo.

Concerto della Fenice: benvenuto in musica al nuovo anno

Il Concerto di Capodanno al Teatro La Fenice è un appuntamento che si perpetua nel tempo e che dà il benvenuto al nuovo anno con la musica classica interpretata dalle migliori orchestre. La prima parte del programma prevede un’esibizione esclusivamente orchestrale, mentre la seconda è dedicata al melodramma.

Come tradizione vuole, l’esibizione musicale si chiuderà con due arie celeberrime di Giuseppe Verdi: il coro “Va’ pensiero sull’ali dorate” dal Nabucco e “Libiam ne’ lieti calici” il festoso brindisi tratto da La traviata.

Atmosfere diverse, ma ugualmente coinvolgenti, sono quelle del Teatro Toniolo dove il Gran Gala du Cirque offre uno spettacolo di circo-teatro con alcuni tra i performer più apprezzati al mondo (sabato 31 dicembre e domenica 1° gennaio).

Festa in piazza a Mestre

Come in molte città italiane, anche a Venezia non mancano gli eventi di capodanno in piazza. In particolare, in terraferma.

A Mestre il Capodanno 2024 è nel segno del divertimento con tanta musica da ballare in Piazza Ferretto, dove il dj Ale De Biasi e la speaker radiofonica Viviana Rapisarda accompagneranno i partecipanti dalle ore 22 del 31 dicembre fino allo scoccare della mezzanotte e oltre.

Sul palco si alterneranno vari artisti, come RedMoon band che proporrà un mix di musica di vario genere, alternando i classici della dance music degli anni ’70 e ’80 ai medley di Lady Gaga e di Katy Perry, ma anche a pezzi orecchiabili di musica italiana.