Se è vero che in Europa non mancano certo le località sciistiche di grande prestigio, l’Italia non è da meno e offre diverse opzioni interessanti per una Settimana bianca perfetta. Scegliere dove andare a sciare in Italia non è certo una decisione facile, visto che non mancano opzioni che combinano natura incantevole con piste adatte a tutti i livelli. Per aiutarti a trovare la migliore destinazione per la tua prossima vacanza invernale, abbiamo selezionato dieci tra i migliori comprensori che offrono la perfetta combinazione di paesaggi spettacolari e divertimento, in modo che tu possa goderti appieno il tuo tempo sulla neve.

Dove andare a sciare in Italia? 10 comprensori che non deluderanno le tue aspettative

La stagione sciistica è in pieno svolgimento e, se sei un appassionato di sport invernali, non puoi perderti l’opportunità di goderti qualche giorno di puro divertimento sulla neve. Se stai cercando una meta al di fuori dei confini nazionali, ti consigliamo di dare un’occhiata alla classifica stilata da The World Skiing Index che ha individuato le 10 migliori località sciistiche in Europa, assegnando il terzo posto aI comprensorio Zermatt-Matterhorn, a metà tra Svizzera e Italia.

Nel Belpaese però sono molti i comprensori sciistici che meritano di essere presi in considerazione e che offrono una vasta scelta di piste per tutti i livelli, dal principiante allo sciatore esperto sempre alla ricerca di nuove sfide.

Perché scegliere le piste italiane per una vacanza indimenticabile? La bellezza delle montagne è unica al mondo – il paesaggio varia da regione a regione e offre panorami mozzafiato che rimarranno impressi nella tua memoria – e la qualità delle piste è davvero eccellente: gli impianti di risalita sono all’avanguardia e perfettamente funzionanti, le piste ben tenute e il servizio in generale è di alto livello.

La cultura italiana poi è un bonus aggiuntivo. Dopo una giornata sulle piste, puoi immergerti nella ricca tradizione culinaria, assaporando piatti deliziosi e vini pregiati. Ogni regione vanta specialità gastronomiche uniche, quindi non dimenticare di lasciare spazio per qualche gustosa degustazione durante i giorni di vacanza. Altro aspetto importante, molte delle destinazioni sciistiche italiane si trovano in prossimità di città che offrono una vivace vita notturna e una vasta scelta di attività per il tempo libero, rendendo il tuo soggiorno ancora più entusiasmante.
Infine, un ulteriore punto a favore delle località sciistiche italiane è la possibilità di trovare offerte convenienti su soggiorni, skipass e noleggio attrezzature. Per questo scegliere dove andare a sciare in Italia potrebbe non solo garantirti un’esperienza indimenticabile, ma anche permetterti di godere di una vacanza invernale a prezzi più accessibili rispetto ad altre mete europee.

Insomma, tra divertimento, bellezze naturali, cultura e convenienza, scegliere le piste del Belpaese per la tua prossima Settimana bianca è una scelta vincente sotto tutti i punti di vista. E se quello che cerchi è la destinazione giusta per te, continua a leggere perché ti sveliamo quali sono, secondo noi, i dieci migliori comprensori dove sciare in Italia (Non è ovviamente una classifica!).

Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio è una delle località sciistiche più famose e apprezzate d’Italia. Circondata dalla natura incontaminata del Parco naturale Adamello Brenta, è il cuore della Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta, nella Val di Sole, e con i suoi 156 chilometri di piste, tutte connesse sci ai piedi, disegnate sui tre comprensori di Madonna di Campiglio, Pinzolo e Folgarida-Marilleva, garantisce un’esperienza di sci eccezionale che soddisfa tutti i livelli di abilità.
La ski area offre km di piste da sci perfettamente innevate e con svariate tipologie di pendenze, da quelle più facili alle discese per esperti. Tra i tracciati più famosi ci sono la “3Tre“, la “Spinale Direttissima” e la “Canalone Miramonti“, quest’ultima sede della gara di Coppa del Mondo, dove si può sciare anche in notturna.
Madonna di Campiglio è anche un luogo perfetto per gli appassionati dello snowboard che hanno a disposizione ben 4 snowpark con diversi livelli di difficoltà.
Non solo sci: la località offre molte altre attività per chi vuole divertirsi sulla neve, come il pattinaggio su ghiaccio, le passeggiate con le ciaspole o un giro a bordo della slitta sulla panoramica pista di slittino del Monte Spinale.

Alta Badia

Alta Badia, prezzi skipass 2022-2023. Giornaliero e stagionale

Alta Badia è una delle destinazioni sciistiche più popolari in Italia, soprattutto perché offre un’ampia varietà di tracciati con pendenze dolci ed ampie discese adatte a coloro che non hanno una grande esperienza sugli sci: su circa 130 chilometri di piste sono 70 quelli adatti ai principianti, con la Ciampai, un tracciato lungo 617 metri, perfetto per chi si avvicina per la prima volta a questo sport.
Se, invece, quello che cerchi è una sfida, non mancano piste decisamente più impegnative e adatte agli sciatori esperti, come la Gran Risa, dove dal 1985 si disputa regolarmente la prova di slalom gigante maschile valido per la Coppa del Mondo di sci alpino.
Il comprensorio è immerso nel magnifico scenario delle Dolomiti, fa parte del più ampio circuito Dolomiti Superski ed è collegato da moderni impianti di risalita che assicurano un efficiente trasporto in quota.
Non va poi dimenticato che l’Alta Badia è un vero e proprio paradiso per gli amanti della cucina: qui, infatti, non mancano caratteristici rifugi e accoglienti baite di montagna, distribuiti su tutto il territorio, dove si può gustare i tipici piatti ladini e dell’Alto Adige accompagnati da ottimi vini locali.
La cucina occupa un posto d’onore nell’Alta Badia tanto che qui va in scena Sciare con Gusto, l’evento gastronomico che da oltre dieci anni coinvolge chef stellati pronti a stupire i visitatori con gli intesi profumi e gli incredibili sapori delle loro creazioni. Naturalmente, oltre allo sci, il comprensorio propone anche altre attività per chi vuole rilassarsi e divertirsi sulla neve, come le escursioni in compagnia di guide esperte, oltre a un ricco calendario di eventi che offre ogni giorno la possibilità di partecipare a manifestazioni che soddisfano proprio tutti: dallo sportivo che vuole mettersi alla prova, all’amante della culture passando i gourmand.

Plan de Corones

Plan de Corones, prezzi skipass 2022-2023. Giornaliero e stagionale

Plan de Corones, nell’alta Val Pusteria, non è solo una delle località sciistiche più rinomate del nostro Paese ma anche la destinazione perfetta se quello che cerchi è una località per famiglie dove sciare con i bambini.
Il comprensorio più amato dell’Alto Adige, che sorge a soli tre chilometri da Brunico, è una ski area a misura di bambini, con numerose attività dedicate alle famiglie, che qui possono vivere una Settimana bianca all’insegna del divertimento e dell’apprendimento. Plan de Corones dispone di un baby snow park, di diverse Kinderländer – vale a dire, aree riservate ai bambini – presso le stazioni a valle e di un ristorante per i più piccoli che offre menù ad hoc. La skiarea offre innumerevoli corsi di sci per i più piccoli e strutture per l’assistenza, inoltre non mancano piste da slittino che permettono di divertirsi sulla neve anche quando non si è sugli sci.
Particolarmente amato è lo Snowtubing dove l’intera famiglia si può accomodare su un gommone gonfiato per discendere il pendio. Impossibile non menzionare il Kids Safety Park, un’area recintata lungo la pista Olang 2 situata sotto la stazione a monte Alpen Connecting, un luogo dove i bambini possono scoprire, giocando, le principali norme per muoversi in sicurezza sulle piste da sci, grazie al percorso di slalom e alle curve in pendenza, a cui vanno aggiunti un tunnel e persino un castello.
Sulla pista Pedagà a San Vigilio di Marebbe si trova invece il playgroundSnow, un parco con diversi elementi Freestyle, dove anche i più giovani ed inesperti possono imparare ad affrontare gli elementi freestyle in sicurezza con l’aiuto dei maestri di sci.

Val Gardena

Val Gardena, prezzi skipass 2023-2024. Giornaliero e stagionale

Sciare in Val Gardena è un’esperienza straordinaria per diversi motivi. Innanzitutto, la Val Gardena è situata nelle Dolomiti, una delle catene montuose più iconiche al mondo, che dal 2009 sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.
Le montagne qui sono spettacolari e non deludono mai gli sciatori che possono godere di una vista mozzafiato mentre sciano sulle numerose piste che si snodano attraverso il comprensorio. I tracciati sono ben preparati e molto variegati: dai facili ai più impegnativi, qui c’è spazio per tutti i livelli di abilità.
Più volte nominata la miglior area sciistica delle Dolomiti, la Val Gardena offre l’accesso diretto al famoso circuito sciistico Sellaronda, che consente di godere di un’esperienza sciistica indimenticabile attorno al massiccio del Sella, e conta 175 km di piste, divise tra blu rosse e nere, incluse le piste di collegamento con il vicino comprensorio sciistico di Alpe di Siusi.
Il tracciato più famoso della ski area è sicuramente La Longia, che detiene il primato di pista da sci più lunga dell’Alto Adige. Si tratta di un lungo percorso di oltre 10 km, con un dislivello di 1.273 m. La partenza è sul monte Seceda e si prosegue fino a Ortisei, con tanti cambi di pendenza e ampi pendii che conducono a un canyon naturale e alla sua cascata ghiacciata, regalandoti delle emozioni che difficilmente dimenticherai.
Se lo sci non ti basta, puoi anche cimentarti in altre attività come il freestyle, partecipare a uno dei tanti eventi che durante l’inverno si svolgono in Val Gardena o semplicemente rilassarti in uno dei centri benessere dove ricaricare le batterie prima di ripartire alla volta delle piste.

Courmayeur

Courmayeur, prezzi skipass 2023-2024. Giornaliero e stagionale

Nel cuore delle Alpi, al cospetto del maestoso Monte Bianco, sorge Courmayeur, località che da sempre è sinonimo di glamour e lussuose vacanze sulla neve. Considerato uno tra i migliori impianti sciistici migliori della Valle d’Aosta, il comprensorio di Courmayeur è un vero gioiello e offre ben 100 km chilometri di piste sciabili che si snodano sui due versanti di Val Veny e Plan Chécrouit, di fronte a quello che è soprannominato il Re delle Alpi o il Tetto d’Europa, ossia il Monte Bianco.
Courmayeur è molto apprezzata dagli sciatori esperti, che qui trovano piste nere e rosse immerse in uno scenario mozzafiato, ma anche dai principianti grazie alle numerose piste blu adatte ai neofiti. I tracciati sono sempre perfettamente battuti e ben preparati, grazie anche all’impianto di innevamento artificiale in grado di coprire oltre l’80% delle piste del comprensorio, garantendo percorsi di alta qualità fino al termine della stagione. In più, lungo le discese non mancano rifugi con bar e ristoranti dove fare una sosta per assaggiare i piatti tipici valdostani e godersi un po’ di relax in quota.
Nella parte ovest del comprensorio di Courmayeur trovi la pista n. 2 Val Veny che ti consigliamo di non perdere: si tratta, infatti, di una delle piste da sci più panoramiche d’Italia, circondata da un paesaggio unico al mondo che ti permette di ammirare l’incredibile spettacolo delle cime alpine intorno a te e degli scorci sulla Val Veny e sul ghiacciaio del Miage.
Sci ma non solo: anche Courmayeur offre un ricco ventaglio di emozionanti attività durante tutta la stagione invernale: freeride, servizi di heliski, snowpark dedicato agli amanti delle acrobazie, il Fun Park pensato per i più piccoli e lo Skyway da cui puoi godere di una vista senza paragoni sulle montagne circostanti.

La Thuile

La Thuile skipass: prezzi 2022-23. Giornaliero e stagionale

A poca distanza da Courmayeur, facilmente raggiungibile in auto dalle principali città del nord, in particolare Torino, Genova e Milano, sorge La Thuile che si trova in una posizione strategica poiché si sviluppa lungo la strada internazionale che collega la Valle d’Aosta alla Francia attraverso il Colle del Piccolo San Bernardo.
La ski area fa parte del comprensorio sciistico internazionale Espace San Bernardo, che si estende fino a La Rosiére, nel dipartimento della Savoia, in Francia, e ospita uno dei tracciati più difficili e stimolanti del mondo, cioè la Tre Franco Berthod, tra le piste italiane più ripide: parliamo di una pista con il 76% di pendenza massima, resa ancora più impegnativa dal fatto che la neve è quasi sempre ghiacciata perché il tracciato è quasi tutto in ombra, fatta eccezione per il tratto finale.
Il comprensorio offre anche molte attività alternative allo sci, ad esempio snowkite, ciaspole, heliski e freeride.
Oltre ad essere una stazione sciistica tra le più grandi e affascinanti delle Alpi – 152 km per tutti i livelli di cui 13 km per i principianti –, inserita in un contesto di rara bellezza, al cospetto del Monte Bianco e del ghiacciaio del Rutor, La Thuile vanta anche un altro primato: è la seconda stazione più economica d’Italia per costo a chilometro di piste. Che cosa vuol dire? In altre parole proporzionalmente alla dimensione del proprio comprensorio internazionale, ha uno skipass estremamente economico: infatti, il prezzo a chilometro è pari a 0,36 euro. Ovviamente questo dato fa riferimento allo skipass giornaliero perché se parliamo plurigiornalieri la tariffa diventa ancora più vantaggiosa e il costo a chilometro scende ulteriormente. In aggiunta, secondo i dati della ricerca di mercato effettuata da Post office travel money ski, e condivisa anche dal Financial Times, La Thuile si è classificata sesta in tutto il vecchio continente sia per il rapporto qualità prezzo, sia come luogo eletto per le vacanze delle famiglie. Al nono posto troviamo, invece, Cervinia.

Livigno

Livigno skipass: prezzi 2023-24. Giornaliero e stagionale

Livigno, conosciuta anche con il soprannome di “piccolo Tibet“ per il microclima particolarmente rigido che contribuisce a mantenere il manto nevoso spesso e compatto, è la nota località nel cuore delle Alpi italiane, in provincia di Sondrio, rinomata per le sue favolose piste da sci e meta anche per tutti gli appassionati di fat-bike.
Nel 2026, inoltre, Livigno ospiterà le Olimpiadi invernali del 2026. È considerata una delle mete preferite dagli appassionati di sport invernali, grazie alla vasta offerta di piste per lo sci alpino e di fondo, ma anche perché offre una serie di attività che ti permettono di fare della tua vacanza in montagna l’occasione per rigenerarti e magari provare altre discipline oltre allo sci. Ad esempio, puoi cimentarti con snowboard e freestyle oppure indossare le ciaspole e scoprire i boschi imbiancati dalla neve. Livigno è anche un ottimo destinazione per chi vuole cimentarsi con la pratica dell’heliski. Che cos’è? Si tratta di un’attività ad alto tasso di adrenalina, adatta a chi vuole sfidare se stesso e provare la vera sensazione di libertà. Si comincia con il decollo in elicottero da una delle piazzole disponibili e si prosegue raggiungendo i punti più alti delle alpi livignasche, dove poi i freeriders possono lanciarsi in un’emozionante discesa fuoripista.
Non mancano anche i Kids Fun Park e Kindergarten, dove i più piccoli possono familiarizzare con gli sci e imparare le tecniche di base in modo divertente e giocoso, mentre mamma e papà si godono qualche ora sulle piste. E non dimentichiamoci che Livigno è anche un paradiso per lo shopping dal momento che è una zona extra-doganale. Ciò significa che qui puoi fare acquisti a prezzi vantaggiosi che non trovi altrove.

Cervino

Cervino, prezzi skipass 2023-2024. Giornaliero e stagionale

A dicembre 2023 Cervinia, regno valdostano dello sport ad alta quota, è stata al centro di una vera e propria rivoluzione a causa del cambio nome che da Le Breuil-Cervinia doveva passare a Le Breuil. I  motivi? La nuova denominazione doveva sostituire quella attribuita nel 1934, negli anni del fascismo, diventata però nel tempo un marchio conosciuto in tutto il mondo che ha fatto la fortuna di questa splendida località ai piedi del Cervino, dove oggi le polemiche sono solo un ricordo (il nome, infatti, non è stato cambiato).
Il comprensorio con i suoi oltre 300 km di piste, che collegano il comune di Breuil-Cervinia Valtournenche con Zermatt, in Svizzera, è uno dei più grandi di tutte le Alpi e offre a tutti gli sciatori piste per ogni livello di preparazione. Tra le più famose c’è sicuramente il tracciato di Ventina, lungo 11 km, che scende dal Plateau Rosà fino a Cervinia, e la Cieloalto, adatta a chi ha già un po’ di esperienza. Cervinia è una delle località di montagna più apprezzate al mondo per la sua ricca offerta di attività sportive sia invernali che estive. Si tratta, infatti, di una destinazione adatta a chi ama l’inverno, ma anche a coloro che vogliono godersi una vacanza all’insegna dello sport e del benessere in qualsiasi periodo dell’anno, inclusa l’estate, quando le temperature sono più amichevoli e i fiori tornano a colorare la montagna.
Se vuoi scoprire anche l’altra faccia di Cervinia, quella che si mostra quando il sole è più caldo e il manto nevoso si scioglie, allora ti consigliamo di leggere anche la guida che abbiamo dedicato a questa località in estate, in modo da organizzare al meglio la tua vacanza. Ti ricordiamo, infine, che Cervinia la puoi raggiunge facilmente in auto da Milano (2h 16’-171 km), Torino (1h 42’-118 km) e Genova (2h 58’-251 km) percorrendo l’autostrada A5 Torino-Aosta. Si esce a Châtillon/Saint-Vincent per continuare sulla regionale in direzione Cervinia per 28 km.

Cortina d’Ampezzo

Cortina, i prezzi dello skipass per la nuova stagione

Un’altra destinazione prestigiosa per una Settimana bianca indimenticabile o per un weekend da sogno sulla neve è sicuramente Cortina d’Ampezzo, nel cuore delle Dolomiti venete, nella valle d’Ampezzo. Cortina è un luogo che si ama per il suo fascino senza tempo e per la sua magia. È una delle mete più conosciute dagli appassionati di sci che qui hanno a disposizione 120 chilometri di piste perfettamente battute e innevate, incastonate in un paesaggio di rara bellezza che sembra un quadro dipinto da un maestro.
La “Regina delle Dolomiti”, location che spesso è stata scelta per ambientare film famosi, vanta una lunga tradizione di eventi legati allo sci: basti pensare che proprio qui si svolsero i primi Giochi Olimpici d’Italia nel 1956. Non è tutto: nel 2026 Cortina d’Ampezzo sarà di nuovo protagonista, insieme a Milano, delle Olimpiadi invernali. Insomma, se ami lo sport e vuoi vivere il clima di una località rinomata in tutto il mondo, questo è il posto giusto.
Oltre a divertirti sulle piste di sci alpinismo, a Cortina d’Ampezzo puoi praticare numerose attività a contatto con la neve, tra cui freeride, escursioni con le ciaspole, arrampicata su ghiaccio, solo per citarne alcune.
Ma Cortina non è solo sci e sport invernali. Qui ogni attività ricreativa trova la sua dimensione ideale: dallo shopping negli eleganti negozi del centro storico alle passeggiate tra le montagne innevate fino al massaggio rilassante in Spa o all’aperitivo con gli amici. Non dimenticare che Cortina è famosa anche per l’enogastronomia, quindi non perdere l’occasione di degustare i piatti tipici della cucina ampezzana, come gli spätzle, la zuppa d’orzo, il goulash, la torta di grano saraceno, gelato e lamponi, ma non perdere l’occasione di provare deliziose ricette che mescolano sapori italiani e tirolesi strizzando l’occhio all’innovazione.

Abetone

Abetone skipass: prezzi 2022-23. Giornaliero e stagionale

L’Abetone, storica meta del turismo invernale del Belpaese, è il comprensorio più frequentato del centro Italia, suddiviso in tre aree così articolate: sul versante toscano, si trovano i due tracciati blu di Selletta e Chierroni, ideali per chi è alle prime armi con gli sci, mentre della seconda zona, sul lato emiliano del comune, fanno parte i tre tracciati più famosi della ski area, ossia le tre Zeno, Stucchi e Pulicchio. Infine, la terza e ultima area comprende le piste della Val di Luce e quattro tracciati: Passo d’Annibale, Alpe delle tre Potenze, Monte Gomito e Sprella. Il totale è di circa 50 km di piste dove i principianti possono sentirsi a proprio agio e apprendere le tecniche base dello sci, mentre coloro che hanno già un’esperienza maggiore possono cimentarsi in discese più impegnative.
Una delle esperienze migliori che puoi avere all’Abetone è sicuramente quella di godere dell’impareggiabile vista che si può ammirare dall’alto della vetta del Monte Gomito, punto più alto della stazione (mt 1890). Pensa che nelle giornate di sole lo sguardo arriva fino alla Corsica e rivolgendosi a nord alle vette innevate di Alpi e Prealpi.
La posizione di confine tra le regioni Toscana ed Emilia Romagna si nota anche a tavola nell’offerta di piatti che mescolano il meglio delle due cucine: la sfoglia tirata a mano si abbina a funghi e cacciagione, senza dimenticare le golosissime torte con i frutti del bosco che piacciono agli adulti, ma soprattutto ai bambini. Queste e molte altre specialità che racchiudono sapori e profumi della montagna, le puoi assaggiare nei rifugi sulle piste, perfetti per fare una breve sosta e rilassarsi in una delle salette riservate o negli spaziosi solarium.
L’Abetone è una meta ideale per chi vuole passare una vacanza sulla neve in un ambiente accogliente e familiare, dove lo sport si combina perfettamente con la cultura e la gastronomia, ma anche in estate ha molto da offrire, in particolare agli appassionati di downhill che qui possono mettersi alla prova sui sentieri sterrati dell’Abetone Gravity Park, uno dei migliori bike park d’Europa.