Il Centro Elaborazione Dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) ha pubblicato le statistiche sulla patente di guida. Nel 2023 quasi il 40% dei candidati non ha superato i temuti quiz dell’esame teorico per la patente.

Nel 2023 si sono svolte ben 2.226.059 prove per la patente, la quasi totalità (96,70%) presso le autoscuole abilitate. Risultato? L’esame teorico per la patente- 1.58.550 prove totali– si è rivelato la “bestia nera” per 1 candidato su 4.

Al contrario, la prova pratica viene superata dall’86,46% degli esaminandi. Una piccola curiosità: nella statistica elaborata dal MIT si evidenzia che le donne studiano di più per l’esame teorico per la patente, mentre gli uomini hanno maggiore propensione per la guida pratica.

Lo studio del MIT: i dati sull’esame teorico per la patente

Per abbandonare il foglio rosa e lanciarsi in un viaggio on the road alla guida di un’auto sfruttando tutti i servizi di mobilità è necessario superare in primis l’esame teorico della patente. Il modo di guidare e la relativa sicurezza stradale sono determinati anche dalla conoscenza delle regole principali del Codice della Strada.

Veniamo ai dati. Secondo il report del MIT, su 2.226.059 prove d’esame, 587.917 (26,41%) sono terminate con la bocciatura del candidato. Una percentuale certamente in aumento rispetto al 24,93% delle bocciature registrate nell’anno precedente.

La Regione in cui si registra un numero maggiore di candidati che superano con successo l’esame teorico per la patente è la Sicilia (80,56%), seguita da Puglia (79,11%) e Campania (79,09%). Al contrario, nel Nord Italia la percentuale dei promossi è in media del 71,40%. La Sardegna chiude la classifica con il 66,02%.

Guardando al dato nel suo complesso si evince che lo scorso anno l’esame teorico per la patente è stato superato dal 61,73% dei candidati. Nell’anno precedente il numero totale dei bocciati si era attestato al 36,32% contro il 38,27% del 2023.

I “bocciati” ai quiz per ogni categoria di patente: il dettaglio

Ecco una panoramica dettagliata sui numeri delle promozioni- e bocciature- relativi a ogni categoria di patente nel 2023:

  • Patente A: teoria: 76.591 idonei (62,62%), 45.728 respinti (37,38%);
    pratica: 199.720 idonei (88,68%), 25.485 respinti (11,32%);
  • Patente AM: teoria: 65.227 idonei (74,86%), 21.905 respinti (25,14%);
    pratica: 61.793 idonei (91,61%), 5.659 respinti (8,39%);
  • Patente B: teoria: 544.887 idonei (60,12%), 361.419 respinti (39,88%);
    pratica: 609.275 idonei (84,95%), 107.923 respinti (15,05%);
  • Patente C: teoria: 20.475 idonei (64,36%), 11.336 respinti (35,64%);
    pratica: 20.252 idonei (91,93%), 1.777 respinti (8,07%);
  • Patente D: teoria: 5.372 idonei (75,26%), 1.766 respinti (24,74%);
    pratica: 5.191 idonei (91,42%), 487 respinti (8,58%).

Perché 1 candidato su 4 non supera i quiz?

Proviamo ad analizzare, in rapida rassegna, le principali motivazioni per cui 1 candidato su 4 fallisce ai quiz per la patente di guida.

Mancanza di studio mirato e preparazione adeguata: molto spesso si sottovaluta la prova teorica per concentrarsi principalmente su quella pratica. Tuttavia la mancanza di una preparazione adeguata sulle principali normative del CdS porta a doversi affidare alla fortuna del momento in sede d’esame. Peccato però che gli errori consentiti siano soltanto 3.

Mancanza di pratica: spesso si viene bocciati ai quiz perché non si ha abbastanza dimestichezza con i quesiti d’esame. Sapevate che è possibile fare le simulazioni dell’esame teorico per la patente anche online? Se avete qualche dubbio potreste sfruttare questa opportunità per mettere alla prova le vostre conoscenze e colmare le lacune.

Ansia da prestazione: lo stress da esame può decisamente influenzare in maniera negativa l’approccio ai quiz. La pressione spesso porta a commettere errori anche a chi ha la preparazione necessaria per affrontare- e superare- l’esame pratico per la patente.

Consigli pratici per superare l’esame teorico per la patente

Ecco allora qualche consiglio utile per superare l’esame teorico per la patente:

  • Studiare le principali regole del CdS: dedicare tempo sufficiente alle principali informazioni inerenti alla circolazione su strada e alla segnaletica stradale serve non soltanto a superare l’esame teorico per la patente ma anche a evitare incidenti in futuro. Se avete qualche dubbio, effettuate qualche simulazione dei quiz online;
  • Coaching e supporto: studiare da privatisti ha di certo i suoi vantaggi. Ma farsi aiutare da chi ne sa di più, pure: ricorrere a un tutor- presso le principali autoscuole- o a un  supervisore- anche un familiare esperto o chiunque mastichi le principali normative- può rivelarsi davvero sorprendente. Aiuta a comprendere meglio gli errori e a evitare di replicarli;
  • Gestione dello stress: ispiratevi alla filosofia hygge e provate a gestire l’ansia da prestazione nel quotidiano. Praticare yoga o imparare a visualizzare positivamente il momento stesso in cui si svolgerà l’esame pratico per la patente può aiutare a mantenere la calma.