Grimaldi Lines e Trenitalia firmano una partnership per favorire il turismo sostenibile. Nasce il biglietto trenonave per le isole, una soluzione che garantisce la mobilità integrata e semplifica gli spostamenti di tutti i viaggiatori. Scopriamo i dettagli!

È attiva dal 1° giugno la vendita del biglietto treno-nave per le isole, una novità frutto della collaborazione tra le aziende Grimaldi Lines- leader nel trasporto marittimo e Trenitalia. L’obiettivo è quello di ottimizzare il sistema di trasporto e renderlo, allo stesso tempo, più sostenibile e a minor impatto ambientale.

Biglietto treno-nave per le isole: un nuovo servizio innovativo

Partire in vacanza per la Sicilia o la Sardegna può non essere semplice. Come raggiungere il traghetto? E, in mancanza di mezzi pubblici, dove lasciare l’auto se si parte per un viaggio in nave? Il nuovo biglietto treno nave per le isole è la soluzione ideale per viaggiare leggeri, senza preoccupazioni.

Questo servizio è stato lanciato il 13 maggio scorso. Ed è ufficialmente attivo, come abbiamo anticipato, dal 1° giugno.

«Siamo orgogliosi della partnership con Grimaldi Lines, che offrirà ai viaggiatori la possibilità di pianificare in modo ancora più semplice il loro viaggio per le località più belle di Sardegna e Sicilia, nell’ottica di vivere il turismo in maniera accessibile, flessibile e sostenibile,» ha dichiarato a mezzo stampa Maria Annunziata Giaconia, Direttore Business Regionale e Sviluppo Intermodale di Trenitalia.

Una combo a favore del turismo sostenibile. Parola chiave: intermodalità

L’intermodalità, dunque, è la parola chiave per definire un servizio che ben si combina con i progetti di mobilità sostenibile che riguardano le isole italiane.

Su queste note, Guido Grimaldi ha infatti aggiunto: «Questa è una partnership fortemente voluta dal Gruppo Grimaldi e da Trenitalia, con l’obiettivo di creare una rete di trasporti combinati e di favorire una mobilità collettiva capillare e sostenibile. L’intermodalità è oggi strategica anche per il settore passeggeri, proprio nell’ottica di una maggiore integrazione dei servizi di mobilità e di una forte attenzione al tema della sostenibilità.»

Non solo comodità. La maggiore integrazione dei servizi favorisce un modo più consapevole di viaggiare con un’attenzione particolare all’ambiente. Spostarsi senza dover ricorrere necessariamente all’auto privata consente di abbattere le emissioni di CO2 e lo stress.

Come acquistare il biglietto treno-nave? Tutte le info utili

La combo biglietto treno-nave per le isole è acquistabile su tutti i canali di vendita Trenitalia- sul sito o in stazione- e presso le agenzie abilitate. Può essere comperato fino a 24 ore prima del secondo giorno precedente alla partenza.

I treni disponibili per la tratta fino ai porti di partenza Grimaldi sono i Regionali, le Frecce, Intercity ed Intercity Notte. Il biglietto combinato consente l’acquisto in unica soluzione di un collegamento ferroviario e una tratta su nave.

Non è previsto un posto assegnato. Nel caso si desideri una poltrona o una cabina si dovrà inviare una mail all’indirizzo info@grimaldi.napoli.it dopo aver comprato il biglietto e chiedere l’integrazione di sistemazione desiderata.

Ricordiamo, inoltre, che i biglietti sono nominativi e validi esclusivamente per il giorno prenotato. Un cambio è consentito secondo le regole della tipologia di biglietto acquistato, ma solo per il treno. Per quanto riguarda il ticket nave non sono concessi cambi.

Biglietto treno-nave per le isole: tutte le tratte disponibili

Ecco in dettaglio le tratte coperte dal servizio:

  • Civitavecchia – Cagliari;
  • Civitavecchia – Olbia;
  • Civitavecchia – Porto Torres;
  • Napoli – Cagliari;
  • Napoli – Palermo;
  • Palermo – Napoli;
  • Olbia – Civitavecchia;
  • Cagliari – Napoli;
  • Cagliari – Civitavecchia;
  • Porto Torres – Civitavecchia;
  • Civitavecchia – Arbatax;
  • Arbatax – Civitavecchia.

Prossimamente saranno disponibili le tratte LivornoOlbia e Livorno-Palermo.

Il servizio potrebbe essere ulteriormente ampliato integrando le linee di Ancona e Brindisi. L’offerta in questo caso si estenderebbe ulteriormente, andando a coprire anche gli spostamenti verso la Grecia.