Vediamo quali sono tutte le squadre qualificate per l’UEFA Euro 2024, che si svolgerà in Germania dal 14 giugno al 14 luglio 2024.

Ci siamo: tra un mese prenderà il via Euro 2024, la competizione fra Nazionali di calcio più importante a livello europeo. A sfidarsi saranno le 23 squadre più forti del Vecchio Continente, che si sono guadagnate il loro posto alla manifestazione dopo le qualificazioni iniziate nel marzo del 2023.

Il torneo prenderà il via a Monaco di Baviera venerdì 14 giugno e si concluderà con la finale a Berlino di domenica 14 luglio. L’Italia di Luciano Spalletti è campione in carica e proverà a difendere il titolo, pur essendosi qualificata nell’ultima giornata. In questo 2024, il calendario della Nazionale italiana prevede anche la partecipazione alla prossima Nations League. Prima però bisognerà concentrarsi in vista dell’Europeo tedesco.

Ma quali sono le altre squadre che parteciperanno? Ecco tutti i dettagli.

UEFA Euro 2024: le squadre partecipanti

Come anticipato, Euro 2024 vedrà 23 squadre a contendersi il titolo. Alcune si sono qualificate direttamente dai gironi, altre hanno dovuto fronteggiare la pericolosa “lotteria” degli spareggi.

Andiamo a scoprire quali saranno tutte le nazionali di calcio protagoniste per un mese in Germania, in ordine alfabetico.

Albania

L’Albania si è garantita la sua partecipazione a Euro 2024 grazie al pareggio per 1-1 contro la Moldavia, nell’ultima partita del girone. Questo evento segna la seconda partecipazione dell’Albania al torneo continentale dopo il debutto a Euro 2016, dove ha ottenuto una vittoria significativa contro la Romania per 1-0 nell’ultima partita del girone, con Armando Sadiku autore del goal decisivo. Diversi i giocatori della Serie A che hanno altissime probabilità di essere convocati dal CT Sylvinho. Tra questi, Etrit Berisha, Elseid Hysaj, Ardian Ismajli, Berat Djimsiti, Marash Kumbulla, Nedim Bajrami, Ylber Ramadani e Kristjan Asllani.

Le partite dell’Albania nel Gruppo B:

  • 15/06: Italia – Albania (Dortmund, 21:00);
  • 19/06: Croazia – Albania (Amburgo, 15:00);
  • 24/06: Albania – Spagna. (Düsseldorf, 21:00).

Austria

L’Austria, invece, ha conquistato la sua qualificazione nel Gruppo F con il Belgio per il terzo Europeo consecutivo e per la quarta volta complessivamente (inclusa la co-organizzazione del torneo del 2008 insieme alla Svizzera). Guidata dall’allenatore tedesco Ralf Rangnick, la squadra austriaca vanta una presenza significativa di giocatori provenienti dalla Bundesliga tedesca. Ma quasi sicuramente sarà convocato anche un “italiano”, ovvero il difensore del Bologna Stefan Posch.

Le partite dell’Austria nel Gruppo D:

  • 17/06: Austria – Francia (Düsseldorf, 21:00);
  • 21/06: Polonia – Austria (Berlino, 18:00);
  • 25/06: Paesi Bassi – Austria (Berlino, 18:00).

Belgio

Il Belgio ha conquistato la terza qualificazione consecutiva per Euro 2024 il 13 ottobre, superando l’Austria con un punteggio di 3-2. Un successo significativo nella prima stagione del Ct Domenico Tedesco alla guida della squadra. Nonostante i successi recenti, i Diavoli Rossi non sono riusciti a superare la fase a gironi della Coppa del Mondo FIFA 2022, arrivando ai quarti nelle ultime due edizioni dell’Europeo. La Serie A fornisce alla nazionale belga diversi giocatori. Per citarne alcuni che quasi sicuramente veranno convocati, abbiamo Romelu Lukaku, Charles De Ketelaere e Alexis Saelemaekers.

Le partite del Belgio nel Gruppo E:

  • 17/06: Belgio – Slovacchia (Francoforte, 18.00);
  • 22/06: Belgio – Romania (Colonia, 21:00);
  • 26/06: Ucraina – Belgio (Stoccarda, 18:00).

Croazia

La Croazia ha ottenuto la sesta qualificazione consecutiva e la seconda sotto la direzione del tecnico Zlatko Dalić, grazie alla vittoria per 1-0 sull’Armenia nell’ultimo match delle qualificazioni. Nonostante questa costanza, la squadra è stata eliminata agli ottavi nelle ultime due partecipazioni all’Europeo. Il capitano e punto di riferimento Luka Modrić potrebbe partecipare al suo nono torneo internazionale, confermando il suo ruolo di leader per la squadra croata. I convocati “italiani” dovrebbero essere Marin Pongračić, Mario Pašalić e Nikola Vlašić.

Le partite della Croazia nel Gruppo B:

  • 15/06: Spagna – Croazia (Berlino, 18:00);
  • 19/06: Croazia – Albania (Amburgo, 15:00);
  • 24/06: Croazia – Italia (Lipsia, 21:00).

Repubblica Ceca

La Repubblica Ceca si è garantita la sua ottava presenza consecutiva alla fase finale degli Europei grazie alla vittoria contro la Moldavia. Negli ultimi sette tornei ha raggiunto i quarti di finale per due volte, oltre alle semifinali e alla finale. Il loro storico successo nel 1976, con il leggendario Antonín Panenka, continua a ispirare la squadra. Quasi sicuro della convocazione un altro Antonin, ma che conosciamo meglio noi italiani (e i tifosi della Fiorentina soprattutto): Barak.

Le partite della Repubblica Ceca nel Gruppo F:

  • 18/06: Portogallo – Cechia (Lipsia, 21:00);
  • 22/06: Georgia – Cechia (Amburgo, 15:00);
  • 26/06: Cechia – Turchia (Amburgo, 21:00).

Danimarca

La Danimarca, nonostante una sconfitta a sorpresa in Kazakistan, ha ottenuto la sua seconda qualificazione consecutiva nella massima competizione europea tra Nazionali. Sotto la guida di Kasper Hjulmand la squadra ha raggiunto le semifinali a Euro 2020, registrando la migliore prestazione dal trionfo del 1992. La coppia difensiva della Serie A Simon Kjaer e Victor Kristiansen quasi sicura di due posti per Euro 2024.

Le partite della Danimarca nel Gruppo C:

  • 16/06: Slovenia – Danimarca (Stoccarda, 18:00);
  • 20/06: Danimarca – Inghilterra (Francoforte, 18:00);
  • 25/06: Danimarca – Serbia (Monaco di Baviera, 21:00).

Inghilterra

L’Inghilterra ha assicurato la sua nona partecipazione alla fase finale del torneo nelle ultime dieci edizioni dopo aver sconfitto l’Italia 3-1 a Wembley nell’ottava giornata. Il Ct Gareth Southgate ambisce a migliorare il risultato dell’ultima volta, quando i Tre Leoni persero la finale di EURO 2020 contro l’Italia ai rigori proprio a Wembley.

Le partite dell’Inghilterra nel Gruppo C

  • 16/06: Serbia – Inghilterra (Gelsenkirchen, 21:00);
  • 20/06: Danimarca – Inghilterra (Francoforte, 18:00);
  • 25/06: Inghilterra – Slovenia (Colonia, 21:00).

Francia

La Francia, vincitrice del torneo in due occasioni, non manca la fase finale dall’edizione del 1988. Dopo aver ospitato il torneo nel 2016, dove è stata sconfitta dal Portogallo in finale, è guidata dall’allenatore Didier Deschamps dal 2012. La squadra si è qualificata il 13 ottobre grazie alla vittoria per 2-1 contro i Paesi Bassi. E potrà contare in porta su Magic Mike Maignan, oltre a tanti altri giocatori provenienti dal massimo campionato italiano: i rossoneri Theo Hernandez e Olivier Giroud, gli interisti Benjamin Pavard e Marcus Thuram, lo juventino Adrien Rabiot e il laziale Matteo Guendouzi.

Le partite della Francia nel Gruppo D:

  • 17/06: Austria – Francia (Düsseldorf, 21:00);
  • 21/06: Paesi Bassi – Francia (Lipsia, 21:00);
    25/06: Francia – Polonia. (Dortmund, 18:00).

Georgia

La squadra di Willy Sagnol si è piazzata quarta nel Gruppo A, registrando risultati positivi contro Scozia, Norvegia e Cipro, ma subendo una sconfitta devastante per 7-1 in casa contro la Spagna. Tuttavia, negli spareggi ha scritto una pagina di storia, superando il Lussemburgo e la Grecia campione d’Europa nel 2004, e ottenendo così la prima qualificazione a una fase finale di un torneo importante come nazione indipendente. La stella di questa squadra è senza dubbio Khvicha Kvaratskhelia, MVP della scorsa Serie A.

Le partite della Georgia nel gruppo F:

  • 18/06: Turchia – Georgia (Dortmund, 18:00);
  • 22/06: Georgia – Cechia (Amburgo, 15:00);
  • 26/06: Georgia – Portogallo. (Gelsenkirchen, 21:00).

Germania

La Germania, tre volte vincitrice e tre volte seconda classificata, ospita il suo primo Europeo dopo la riunificazione (la Germania Ovest ha ospitato la fase finale nel 1988). La squadra è guidata dal giovane allenatore di 36 anni Julian Nagelsmann, ex tecnico di Hoffenheim, Lipsia e Bayern, che ha preso il posto di Hansi Flick il 22 settembre 2023.

Le partite della Germania nel Gruppo A;

  • 14/06: Germania – Scozia (Monaco, 21:00);
  • 19/06: Germania – Ungheria (Stoccarda, 18:00);
  • 23/06: Svizzera – Germania (Francoforte, 21:00).

Ungheria

Dopo 44 anni senza partecipare a una fase finale- dal 1972, quando raggiunse il quarto posto fino al 2016- l’Ungheria ha compiuto l’impresa per il terzo torneo consecutivo, grazie al pareggio 2-2 in Bulgaria. Nel 2020, la squadra è stata ultima in un girone difficile con Francia, Germania e Portogallo, riuscendo a ottenere due punti in tre partite.

Le partite dell’Ungheria nel Gruppo A:

  • 15/06: Ungheria – Svizzera (Colonia, 15:00);
  • 19/06: Germania – Ungheria (Stoccarda, 18:00);
  • 23/06: Scozia – Ungheria (Stoccarda, 21:00).

Italia

I campioni in carica, che hanno iniziato il cammino di qualificazione con Roberto Mancini e lo hanno concluso con Luciano Spalletti, si sono qualificati con fatica. Sconfitti sia in casa che fuori dall’Inghilterra- la stessa squadra che hanno battuto ai rigori nella finale del 2021- gli Azzurri hanno ottenuto un pareggio per 0-0 contro l’Ucraina nell’ultima giornata, mantenendo così il secondo posto nel girone.

Le partite dell’Albania nel Gruppo B:

  • 15/06: Italia – Albania (Dortmund, 21:00);
  • 20/06: Spagna – Italia (Gelsenkirchen, 21:00);
  • 24/06: Croazia – Italia (Lipsia, 21:00).

Paesi Bassi

I Paesi Bassi hanno ottenuto il pass per grazie a una vittoria in casa contro la Repubblica d’Irlanda. Ronald Koeman, già campione europeo come giocatore nel 1988, guida nuovamente la squadra orange dopo averli portati alla finale della UEFA Nations League nel 2019 e al terzo posto nel 2023. Dalla Serie A prenderanno un volo per la Germania i due giocatori dell’Inter Stefan de Vrij e Denzel Dumfries, oltre alla coppia in mediana dell’Atalanta formata da Marten de Roon e Teun Koopmeiners. Alte probabilità di convocazione anche per il milanista Tijjani Reijnders e per la grande sorpresa di quest’anno, ovvero Joshua Zirkzee.

Le partite dei Paesi Bassi nel Gruppo D:

  • 16/06: Polonia – Paesi Bassi (Amburgo, 15:00);
  • 21/06: Paesi Bassi – Francia (Lipsia, 21:00);
  • 25/06: Paesi Bassi – Austria (Berlino, 18:00).

Polonia

La Polonia si è piazzata terza nel Gruppo D, dietro ad Albania e Repubblica Ceca: la qualificazione al quinto campionato europeo consecutivo è stata decisa tramite gli spareggi. Mantenendo la calma, hanno sconfitto Estonia e Galles. A difendere i pali polacchi sarà come sempre Wojciech Szczesny, in forza alla Juventus, e il suo vice sarà un altro “italiano”, ovvero Lukasz Skorupski del Bologna. Molti altri i giocatori provenienti dalla Serie A: Pawel Dawidowicz, Bartosz Bereszynski, Piotr Zielinski e Karol Swiderski tra gli altri.

Le partite della Polonia nel Gruppo D:

  • 16/06: Polonia – Paesi Bassi (Amburgo, 15:00);
  • 21/06: Polonia – Austria (Berlino, 18:00);
  • 25/06: Francia – Polonia (Dortmund, 18:00).

Portogallo

Il 13 ottobre il Portogallo ha conquistato una vittoria fondamentale battendo per 3-2 la Slovacchia, principale avversaria nel Gruppo J, e ha garantito la sua partecipazione alla fase finale sotto la guida del nuovo Ct Roberto Martínez. Se sarà convocato, Cristiano Ronaldo si appresterà a giocare il suo sesto Campionato Europeo, detenendo attualmente i record di gol (14) e presenze (25) nella fase finale. Rafael Leao sarà probabilmente l’unico esponente della nostra Serie A nelle fila dei lusitani.

Le partite del Portogallo nel Gruppo F:

  • 18/06: Portogallo – Cechia (Lipsia, 21:00);
  • 22/06: Turchia – Portugal (Dortmund, 18:00);
  • 26/06: Georgia – Portogallo. (Gelsenkirchen, 21:00).

Romania

Dopo aver mancato la qualificazione all’edizione precedente del torneo, la Romania si è assicurata un posto a Euro 2024 grazie a una vittoria contro Israele in Ungheria. L’obiettivo della squadra è replicare il successo ottenuto nel 2000, quando superò un girone impegnativo contro Portogallo, Inghilterra e Germania, raggiungendo i quarti di finale prima di arrendersi all’Italia. Il centravanti titolare sarà un giocatore della nostra Serie B, ovvero George Pușcaș, in forza al Bari.

Le partite della Romania nel Gruppo E:

  • 17/06: Romania – Ucraina (Monaco, 15:00);
  • 22/06: Belgio – Romania (Colonia, 21:00);
  • 26/06: Slovacchia – Romania (Francoforte, 18:00).

Scozia

La squadra guidata da Steve Clarke ha garantito la sua partecipazione alla fase finale grazie al pareggio della Norvegia contro la Spagna il 15 ottobre. Questa qualificazione segna il secondo Europeo consecutivo per la Scozia, che tuttavia è stata eliminata alla fase a gironi in tutte e tre le precedenti partecipazioni. L’ultima vittoria della Scozia in un campionato europeo risale al 1996.

Le partite della Scozia nel Gruppo A:

  • 14/06: Germania – Scozia (Monaco, 21:00);
  • 19/06: Scozia – Svizzera (Colonia, 21:00);
  • 23/06: Scozia – Ungheria (Stoccarda, 21:00).

Serbia

Dopo un’assenza prolungata, la Serbia ritorna alle fasi finali di un Europeo grazie al pareggio 2-2 contro la Bulgaria nella Giornata 10 delle qualificazioni. La squadra, che vanta giocatori del calibro di Dušan Vlahović (Juventus), Dušan Tadić (Fenerbahçe) e Luka Jović (AC Milan), punta a ottenere buoni risultati nel torneo. Altri giocatori della Serie A saranno quasi sicuramente il portiere Vanja Milinkovic-Savic e il difensore Nikola Milenkovic. Nonostante la stagione non eccelsa, potrebbe spuntare una convocazione anche per Filip Kostic.

Le partite della Serbia nel Gruppo C:

  • 16/06: Serbia – Inghilterra (Gelsenkirchen, 21:00);
  • 20/06: Slovenia – Serbia (Monaco, 15:00);
  • 25/06: Danimarca – Serbia (Monaco di Baviera, 21:00).

Slovacchia

La Slovacchia si è qualificata per la terza volta consecutiva alla fase finale dopo una vittoria casalinga per 4-2 contro l’Islanda. Sebbene sia arrivata terza nel Gruppo E nel 2020, ha conquistato il titolo come parte della Cecoslovacchia nel 1976. Il miglior risultato dopo la separazione dei due Paesi è stato raggiunto nel 2016, quando è arrivata agli ottavi di finale prima di essere sconfitta dalla Germania. Calzona svestirà i panni di allenatore del Napoli per vestire quelli di CT della Slovacchia, portandosi con sè giocatori come Norbert Gyomber, Stanislav Lobotka e Tomáš Suslov.

Le partite della Slovacchia nel Gruppo E:

  • 17/06: Belgio – Slovacchia (Francoforte, 18.00);
  • 21/06: Slovacchia – Ucraina (Düsseldorf, 15:00);
  • 26/06: Slovacchia – Romania (Francoforte, 18:00).

Slovenia

La squadra di Matjaž Kek ha subito solo due sconfitte in dieci partite e ha concluso il cammino con una vittoria per 2-1 contro i rivali per il secondo posto, il Kazakistan. Questa qualificazione segna solo la quarta partecipazione della Slovenia a una fase finale di un torneo internazionale, la prima dopo la Coppa del Mondo del 2010. Tuttavia, non è ancora riuscita a superare la fase a gironi. Jaka Bijol e Sandi Lovric dell’Udinese potrebbere essere titolari rispettivamente in difesa e a centrocampo. Possibile sorpresa? La convocazione di Jan Mlakar del Pisa.

Le partite del Gruppo C della Slovenia:

  • 16/06: Slovenia – Danimarca (Stoccarda, 18:00);
  • 20/06: Slovenia – Serbia (Monaco, 15:00);
  • 25/06: Inghilterra – Slovenia (Colonia, 21:00).

Spagna

Solo la Germania ha partecipato a più fasi finali della Spagna, che ha garantito la sua 12a presenza battendo la Norvegia 1-0 a Oslo il 15 ottobre. La squadra di Luis de la Fuente mira alla sua quarta vittoria degli Europei, attualmente in parità con i padroni di casa con tre titoli.

Le partite della Spagna nel Gruppo B:

  • 15/06: Spagna – Croazia (Berlino, 18:00);
  • 20/06: Spagna – Italia (Gelsenkirchen, 21:00);
  • 24/06: Albania – Spagna (Düsseldorf, 21:00).

Svizzera

La Svizzera si è qualificata per le fasi finali per la quinta volta nelle ultime sei edizioni del torneo, dopo aver pareggiato contro il Kosovo nell’ultima fase delle qualificazioni. Il miglior risultato nel torneo risale all’edizione 2020, quando gli svizzeri superarono la fase a gironi ed eliminarono la Francia ai rigori agli ottavi, prima di essere sconfitti dalla Spagna, ancora una volta ai rigori, nei quarti di finale. Sicuri della convocazione il portiere dell’Inter Yann Sommer, il difensore del Torino Ricardo Rodriguez e i due centrocampisti del Bologna Remo Freuler e Michel Aebischer. In attacco non mancherà Noah Okafor.

Le partite della Svizzera nel Gruppo A:

  • 15/06: Ungheria – Svizzera (Colonia, 15.00);
  • 19/06: Scozia – Svizzera (Colonia, 21:00);
  • 23/06: Svizzera – Germania (Francoforte, 21:00).

Turchia

La Turchia si è garantita la sua terza partecipazione consecutiva con una vittoria per 4-0 in casa contro la Lettonia il 15 ottobre. Sebbene sia stata eliminata nella fase a gironi nelle ultime due edizioni, nel 2008 ha raggiunto le semifinali, dove è stata sconfitta dalla Germania con un combattuto 3-2. Dall’Italia arriveranno Zeki Celik in difesa, Hakan Calhanoglu a centrocampo e il campioncino della Juventus Kenan Yildiz in attacco.

Le partite della Turchia nel Gruppo:

  • 18/06: Turchia – Georgia (Dortmund, 18:00);
  • 22/06: Turchia – Portogallo (Dortmund, 18:00);
  • 26/06: Cechia – Turchia (Amburgo, 21:00).

Ucraina

Sotto la guida di Serhiy Rebrov, la squadra ucraina è riuscita a superare gli spareggi battendo prima la Bosnia Erzegovina e poi l’Islanda, qualificandosi così per il quarto Europeo consecutivo. Sarà Ruslan Malinovskyi a rappresentare il Bel Paese.

Le partite dell’Ucraina nel Gruppo E:

  • 17/06: Romania – Ucraina (Monaco, 15:00);
  • 21/06: Slovacchia – Ucraina (Düsseldorf, 15:00);
  • 26/06: Ucraina – Belgio (Stoccarda, 18:00).

Tutti i gironi di Euro 2024

Ecco nel dettaglio tutti i gironi da cui usciranno le Nazionali che si sfideranno negli ottavi di finale:

  • Girone A: Germania, Scozia, Ungheria, Svizzera;
  • Girone B: Spagna, Croazia, Italia, Albania;
  • Girone C: Slovenia, Danimarca, Serbia, Inghilterra;
  • Girone D: Polonia, Olanda, Austria, Francia;
  • Girone E: Belgio, Slovacchia, Romania, Ucraina;
  • Girone F: Turchia, Georgia, Portogallo, Repubblica Ceca.

Le prime due classificate di ogni girone giocheranno gli ottavi di finale, che si disputeranno tra il 29 giugno e il 2 luglio. Da lì usciranno le best 8 dei quarti (5-6 luglio), dopodichè ci saranno le semifinali il 9 e 10 luglio e la finale 14 luglio all’Olympiastadion di Berlino.

Dove si giocano gli Europei 2024 e come raggiungere gli stadi

Il Paese ospitante, la Germania, metterà a disposizione della competizione gli impianti delle sue principali città. Si giocherà a Berlino, Colonia, Dortmund, Düsseldorf, Francoforte, Gelsenkirchen, Amburgo, Lipsia, Monaco e Stoccarda.

I tifosi che hanno acquistato i biglietti per le partite o vinceranno il concorso Telepass per volare agli Europei insieme agli azzurri, potranno spostarsi all’interno delle città e tra una città e l’altra utilizzando i servizi di mobilità presenti sul territorio tedesco.