Tra le celebrazioni di giugno più attese in molte città italiane, la Festa di San Giovanni Battista omaggia una delle figure più importanti del Vangelo. Caratterizzata da elementi sacri ma anche profani, legati soprattutto agli antichi riti del solstizio d’estate, ogni anno stupisce ed entusiasma grazie a programmi ricchi di eventi musicali, culturali e tradizionali.

San Cataldo, San Nicola, San Jordi e San Isidro sono solo alcuni dei patroni che diverse cittadine dei paesi mediterranei, dalla Spagna all’Italia, festeggiano con processioni, sagre e riti popolari. Il 23 e il 24 giugno, in particolare, sono date speciali che ricordano San Giovanni Battista, colui che grida nel deserto per annunciare la venuta di Cristo, scelto come protettore spirituale da città come Torino, Firenze, Genova e molti altri borghi italiani.

Durante queste giornate tra le più lunghe dell’anno, perfette per festeggiare il Santo testimone della luce, tante località organizzano infatti programmi ricchi di attività per locali e turisti, che riprendono antichi rituali e propongono eventi moderni e divertenti per grandi e piccini.

Celebra la Festa di San Giovanni Battista nelle grandi città italiane e vivi un’esperienza unica tra sacro e profano

Se ti piacciono le feste patronali ma anche le manifestazioni che celebrano l’inizio dell’estate – come ad esempio il Midsommar o il Calan Mai –, i festeggiamenti per San Giovanni Battista sicuramente sapranno soddisfare il tuo desiderio di immergerti in un’atmosfera tra il sacro e il profano. Programmati generalmente per il 24 giugno, in diverse città iniziano anche prima.

Assisti all’accensione del Farò e ammira lo spettacolo pirotecnico alla Festa di San Giovanni a Torino

Celebrata dal 602 d.C., quando il Duca di Torino fece erigere una chiesa in suo onore, la Festa di San Giovanni Battista è una delle ricorrenze più importanti per il capoluogo piemontese. Caratterizzata sin dal Medioevo da momenti sia sacri, come la processione con l’ostensione della reliquia del Santo, sia popolari, come la balloria e la corsa dei buoi, oggi conserva alcune tradizioni affascinanti che richiamano turisti da tutto il Piemonte e anche dal resto d’Italia.
La prima è il Farò in Piazza Castello, un falò che viene acceso la sera del 23 giugno e attorno al quale, in origine, si pregava, si danzava e si cantava sotto la guida del re Tamburlando, un’antica maschera piemontese paragonabile a Gianduja. Al centro del Farò era d’uso issare la sagoma di un toro, simbolo cittadino, che portava fortuna o sfortuna alla città a seconda della direzione verso la quale cadeva.
Il secondo momento celebrativo importante è, invece, rappresentato dai Fuochi di San Giovanni, che illuminano il cielo di Torino ogni estate. I fuochi negli ultimi anni sono diventati a basso impatto ambientale grazie alla riduzione del livello acustico e all’impiego di materiale compostabile per la loro realizzazione.

Se ti trovi nella Città della Mole per la festa, non mancare di partecipare a questi appuntamenti. Ecco il programma preciso degli eventi di domenica 23 giugno:

  • Cittadini e turisti: tutti in canoa: dalle 14.00 alle 19.00 presso i Murazzi del Po;
  • Sfilata inaugurale dei Festeggiamenti di San Giovanni: dalle 18.00 presso piazza Palazzo di Città;
  • Premio Tesi di Laurea su Torino: dalle 10.00 presso Palazzo Civico;
  • Corteo storico, sfilata in costumi d’epoca: dalle 18.30 alle 22.00 lungo le vie del centro;
  • 2&Picche-Noemy e i loro amici supereroi e principesse: dalle 20.30 in Piazza Castello;
  • Accensione Farò: dalle 22.00 in Piazza Castello.

Ecco invece gli appuntamenti del 24 giugno:

  • Torneo di beach volley San Giovanni 2024: dalle 9.00 alle 21.30 presso corso Moncalieri;
  • Campane in festa per San Giovanni, rassegna concerti campanari: dalle 9.30 alle 20.00 in varie zone della città;
  • Ovunque per chiunque. 160 anni di Croce Rossa Italiana: dalle 9.00 alle 13.00 presso Piazza Solferino;
  • Messa solenne: dalle 10.30 presso il Duomo;
  • Cerimonia di conferimento del titolo “Ambasciatore nel mondo delle eccellenze del territorio torinese”: dalle 12.15 presso la Sala del Consiglio Comunale di Palazzo Civico;
  • Regata di canottaggio: dalle 14.30 alle 19.00 lungo il fiume Po;
  • Palio in canoa: dalle 19.00 alle 21.30 lungo il fiume Po;
  • Fiaccolata: dalle 22.00 alle 22.30 lungo il fiume Po;
  • Spettacolo pirotecnico: dalle 22.30 presso Piazza Vittorio Veneto.

Scopri la cultura e le antiche tradizioni della Capitale durante la Notte delle Streghe e la Festa di San Giovanni a Roma

Pur avendo come patroni Pietro e Paolo, anche Roma ha un profondo legame con la Festa di San Giovanni e, in particolare, con la sua controparte pagana, ovvero la Notte delle Streghe.
Secondo una leggenda, infatti, nella notte più breve dell’anno, tra il 23 e il 24 giugno, i fantasmi di Salomé ed Erodiade si palesano per eseguire un Sabba sui prati del Laterano insieme a streghe provenienti da tutto il territorio laziale e italiano. Per contrastare questo incontro malefico, gli antichi romani facevano un gran baccano sbattendo pentole e piatti, oppure munendosi di aglio e rosmarino. Infine procedevano in corteo fino in Piazza San Giovanni in Laterano e accendevano un falò per allontanare le forze occulte.
Oggi, a Roma, la Notte delle Streghe è stata trasformata in un’occasione per proporre eventi culturali per conoscere la storia popolare e le superstizioni romane. Questo 23 giugno si terrà presso i Giardini di via Sannio e prevederà una Mostra sulle Erbe, un Salotto letterario con presentazione di libri che raccontano i quartieri della città, laboratori e passeggiate storico-artistiche.
Il 24 giugno, invece, presso il quartiere Collatino, si svolgeranno le celebrazioni più sacre dedicate effettivamente al Santo.

Ecco il programma:

  • Messa solenne in onore del Santo Patrono: dalle 18.30 presso Chiesa di San Giovanni Battista;
  • Concerto della corale “Virgo Fidelis” del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri: dalle 19.30;
  • Spettacolo pirotecnico: dalle 23.00 presso la parrocchia.

Da menzionare che saranno presenti anche bancarelle di oggettistica e artigianato e giostre per bambini.

Fai un viaggio indietro nel tempo e festeggia il patrono di Firenze tra solenni processioni e fuochi d’artificio

Anche Firenze ha scelto come suo patrono San Giovanni Battista. La città lo festeggia sin dal Medioevo con alcuni eventi religiosi e popolari. Oggi sono diventati un’occasione per immergere il capoluogo toscano in un’atmosfera di svago che piace a locali e turisti.
La Notturna di San Giovanni, una corsa podistica tra le più antiche d’Italia, inaugura le celebrazioni la sera del 22 giugno. Il 24 giugno, invece, è la giornata della tradizionale Cerimonia dei Ceri. Si tratta della processione del Corteo della Repubblica Fiorentina, che arriva fino in Piazza Duomo per rendere omaggio al Santo. Segue la Santa Messa in Cattedrale.
Nel pomeriggio generalmente si svolge la finale del Calcio Storico Fiorentino, un appuntamento molto sentito dagli abitanti della città. Quest’anno il match finale è stato però anticipato al 15 giugno e ha visto la vittoria dei Rossi di Santa Maria Novella.
La sera della festa, invece, dalle 22.00 alle 23.00 circa, presso Piazzale Michelangelo vengono fatti esplodere i classici “Fochi di San Giovanni“, che illuminano i cieli della città di mille colori.

Vivi una giornata di divertimento, tra concerti, mostre e falò durante la Festa di San Giovanni a Genova

Genova è un’altra città che festeggia il proprio Santo patrono con una notte di divertimento ed eventi per tutta la famiglia. Durante il giorno del 24 giugno si tengono le manifestazione più sacre e spirituali della festa, che sono:

  • Canto dell’Ora Media e Santa Messa Pontificale presieduta dall’Arcivescovo: dalle 10.30 presso la Cattedrale e la Cappella di San Giovanni Battista;
  • SS. Vespri pontificali presieduti dall’Arcivescovo e Discorso alla Città: dalle 17.00 in Cattedrale;
  • Processione verso il Porto Antico con l’Arca delle ceneri del Battista e i crocifissi processionali delle Confraternite liguri: dalle 17.30 lungo le vie cittadine.

Per quanto riguarda gli appuntamenti più profani, da menzionare il Ghost Tour, la visita guidata alla scoperta dei misteri della Superba, che parte dalle 20.15 da Piazza Matteotti, e il tradizionale Falò di San Giovanni alle 23.45.