Si chiude oggi, giovedì 9 maggio, la festa di San Nicola 2024 a Bari. Vediamo nel dettaglio quali sono gli eventi conclusivi e le principali modifiche alla viabilità in città.

San Nicola, vescovo originario di Myra, in Asia Minore, manifesta la sua presenza eterna a Bari Vecchia nelle edicole votive, nei santini affissi alle porte e nelle volte affrescate del centro storico.

La città si adorna per la festa patronale, trasformandosi in un crogiolo di culture, lingue e fedi. I giorni dedicati al santo, il 7, l’8 e il 9 maggio, attraggono migliaia di pellegrini da Oriente e Occidente, testimoniando la coesistenza pacifica di diverse tradizioni.

Scopriamo tutti gli eventi in programma per oggi e come cambia la mobilità in città.

Festa di San Nicola: il momento più atteso dell’anno a Bari

San Nicola, presumibilmente nato a Patara, una città greca, non ha lasciato tracce della sua infanzia. Divenne sacerdote a Myra, una città della Licia in Turchia, e fu acclamato vescovo dal popolo dopo la morte del suo predecessore. Mantenne il suo ruolo fino al 305, quando fu imprigionato durante la persecuzione cristiana di Diocleziano. Ristabilito nel suo incarico nel 313 sotto l’imperatore Costantino, morì nel 343.

Le sue spoglie rimasero a Myra fino al 1087, quando la città fu assediata dai musulmani. In seguito, 62 marinai venuti da Bari recuperarono le sue ossa che, dopo un breve soggiorno in un monastero benedettino, furono trasferite nella cripta della Basilica di San Nicola a Bari.

I baresi celebrano San Nicola due volte all’anno: il 6 dicembre e l’8 maggio.

La celebrazione del 6 dicembre inaugura il periodo natalizio con un pellegrinaggio alla Basilica, una messa e una colazione comunitaria con cioccolata calda all’alba. L’8 maggio, la “festa grande” di San Nicola, è la vera festa patronale di Bari. La città si illumina con decorazioni sfavillanti e ospita sagre e fiere fino al giorno successivo, celebrando il santo con riti e festeggiamenti.

Gli eventi in programma per oggi e le modifiche alla viabilità

Nel corso della giornata di oggi si celebra il 937° anniversario della Traslazione (1087-2024) con il prelievo della Santa Manna. Per “manna” s’intende l’acqua che si forma all’interno della tomba che custodisce le spoglie del santo, collocata all’interno della cripta nella Basilica. Per i credenti, chiaramente, si tratta di un vero e proprio miracolo: il liquido infatti sgorgherebbe direttamente dalle ossa del santo patrono.

Ecco tutti gli eventi in calendario oggi, in ordine cronologico:

  • 07.30 – 09.30 – 11.00 Basilica San Nicola. Sante Messe;
  • 08.00 Molo Sant’Antonio. Lancio di Diane;
  • 12.00 Piazza del Ferrarese. Santa Messa;
  • 18.00 Basilica San Nicola. L’Arcivescovo partecipa alla Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da Sua Beatitudine il Card. Pierbattista Pizzaballa O.F.M., Patriarca Latino di Gerusalemme, con il prelievo della Santa Manna.

Alle ore 22.00, da programma, turisti e baresi dovrebbero poter ammirare i tradizionali fuochi d’artificio al Molo Sant’Antonio. Utilizziamo il condizionale perché, stando alle ultime notizie, lo spettacolo pirotecnico potrebbe saltare per via del mancato accordo tra i fuochisti e il Comitato San Nicola. Chiaramente l’auspicio è che questo momento che chiude, nel segno del folklore locale, le celebrazioni in onore di San Nicola a Bari possa svolgersi così come da tradizione.

Per quanto riguarda le limitazioni al traffico e alla viabilità segnaliamo che per tutta la giornata di oggi è vietato il transito ed è stato disposto il divieto di fermata in tutte le principali strade e piazze del centro storico.

È possibile consultare l’elenco completo sul sito del Comune di Bari. Per spostarsi agevolmente in città e godersi ogni momento delle celebrazioni suggeriamo invece di utilizzare i monopattini in sharing o, in alternativa, di sfruttare tutti i servizi di mobilità.