Come festeggerete la Festa del papà 2024? Potreste fargli il regalo più prezioso di tutti: trascorrere del tempo insieme per creare dei ricordi che vi accompagneranno tutta la vita!

Che si tratti di un intero weekend o di una gita di un giorno, il regalo più bello per festeggiare la Festa del papà è trascorrere insieme del tempo di qualità, condividendo un’esperienza diversa dal solito in cui divertirvi e imparare qualcosa l’uno dall’altro.

Abbiamo raccolto qualche idea per un viaggio last minute che non mancheranno di sorprendere e rendere felice il vostro papà!

4 idee di viaggi per la Festa del papà 2024

Il weekend è l’occasione perfetta per un viaggetto mordi e fuggi in qualche località facilmente raggiungibile in auto, velocizzando i percorsi grazie al servizio di telepedaggio.

Trascorrere insieme due o tre giorni può essere l’occasione giusta per condividere una passione comune o per assecondarne una del papà a cui magari lui non dedica mai abbastanza tempo. Oppure potrebbe essere il momento ideale per visitare alcuni dei borghi più belli in primavera: ebbene, è ora di approfittarne!

Il giro eno-gastronomico delle Langhe

Tra borghi, castelli e cantine sopraffine, un tour on the road delle Langhe piemontesi offre gli itinerari perfetti per un weekend, soprattutto in questo periodo dell’anno.
Volete aggiungere una sorpresa in più? Potete prenotare da Mondovì un volo in mongolfiera per ammirare dall’alto i bellissimi paesaggi delle Langhe e del Roero e per creare un momento davvero indimenticabile. O ancora potreste regalargli un pomeriggio di relax nelle terme di Agliano, le cui acque nel Settecento erano considerate miracolose.
In questi borghi del Piemonte vino e cucina sono una paradiso per i sensi: visitando le cantine tipiche della zona, potrete assaporare un profumatissimo brasato al barolo o il coniglio alla langarola, e addolcirvi il palato con il bonet e la torta di nocciole.

Un tour in moto

Se la vostra passione è la moto, potete regalare a vostro padre un tour per vivere insieme il profondo senso di libertà che solo le due ruote possono dare.
A seconda della zona da cui partirete, sono molti gli itinerari in moto tra cui scegliere, come il percorso Eroica in Toscana, la Costiera Amalfitana in Campania o la Food Valley in Emilia Romagna.
Se vi sentite particolarmente avventurosi potete pernottare all’aperto e cenare vicino a un falò, per rendere la vostra esperienza insieme ancora più intensa.

Un weekend a Firenze, tra storia e arte

Città d’arte e cultura per eccellenza, Firenze è al primo posto tra le mete imperdibili in Europa per il turismo culturale.
Iniziate il vostro tour dalle attrazioni imperdibili come il Ponte Vecchio, la Basilica di Santa Maria Novella e Piazza del Duomo per poi avventurarvi fuori città, magari per godervi la vista da Fiesole. Da qui potete imboccare l’Anello del Rinascimento, uno straordinario cammino storico-artistico che vi porterà nel cuore dei borghi toscani attorno a Firenze.

Tre giorni per sciare insieme

La stagione sciistica 2024 non è ancora terminata e le perturbazioni dei giorni scorsi hanno garantito condizioni ideali anche per il prossimo weekend: tra i luoghi migliori dove sciare a metà marzo,  le Dolomiti offrono piste ideali per chi è più esperto, in particolare a Cortina d’Ampezzo, dove la pista Olympia delle Tofane accoglierà le prossime Olimpiadi Invernali. Per chi scia sulle Alpi invece le piste di Pila sono ideali per chi ama spaziare tra diverse discipline, dallo snowboard allo sci alpino.

Festa del papà: 4 esperienze last minute da fare in giornata

Anche chi ha meno tempo a disposizione può sfruttare la Festa del papà per fare un’esperienza diversa dal solito, che sia una gita fuori porta o una visita in un museo.

Oggi il Museo Egizio è gratuito per i padri con i propri figli

In occasione della Festa del papà l’ingresso al Museo Egizio di Torino è gratuito per tutti i padri accompagnati dai propri figli: basta prenotare i biglietti sul sito ufficiale.
Lo storico museo, che proprio quest’anno celebra il bicentenario tra le altre cose anche con un documentario che è stato presentato al Torino Film Festival, è uno dei più amati dai torinesi ed è un’ottima occasione per visitare il centro della città e ammirare le sue piazze barocche.

Una gita su un treno panoramico

Per chi ama il turismo lento, una viaggiare in treno può trasformarsi in una delle esperienze più belle.
Il Bernina Express è un treno panoramico che collega Tirano, in provincia di Sondrio, con Saint Moritz, in Svizzera, passando tra le Alpi e regalando viste mozzafiato, che a marzo si tingono dei colori della primavera.
Per chi invece si trova in Piemonte, c’è un altro treno panoramico che offre un’esperienza davvero indimenticabile: la linea Vigezzina – Centovalli, conosciuta in autunno come il treno del foliage, è una linea storica che porta da Domodossola a Locarno, passando tra monti e valli e sovrastando dirupi suggestivi.
In entrambi i casi, acquistando un biglietto di andata e ritorno, avrete l’opportunità di visitare una città in Svizzera godendovi un viaggio sostenibile ed estremamente affascinante.

Una sera a teatro

Per gli appassionati di opera, quale occasione migliore di una serata a teatro?
Al Teatro San Carlo di Napoli è in scena fino al 20 marzo la Norma di Vincenzo Bellini, mentre al Teatro La Fenice di Venezia verrà assegnato l’ambito premio Una Vita nella Musica al celebrato pianista e direttore ungherese Sir András Schiff durante una cerimonia a ingresso libero.
Alla Scala di Milano, che a dicembre aveva inaugurato la stagione con l’evento “Prima Diffusa”, è in programma per la sera del 20 marzo il Giullame Tell di Gioacchino Rossini, mentre a Torino, sempre domani, 20 marzo, l’Orchestra Sinfonica della RAI omaggia Puccini con una serie di concerti presso l’Auditorium Arturo Toscanini.

Avete mai fatto trekking urbano insieme?

Il trekking è una delle passioni che più spesso unisce padri e figli, che si recano in montagna per fare escursioni più o meno impegnative. Tra le tendenze degli ultimi anni destinate a durare nel tempo c’è il trekking urbano, che ha il vantaggio di unire il piacere delle camminate alla scoperta delle bellezze della propria città, in mezzo a paesaggi che spesso nella routine quotidiana vengono ignorati e patrimoni culturali che a volte diamo per scontati.
Queste passeggiate urbane possono essere una bella opportunità per guardare la propria città con occhi diversi, “da turista”, o per ripercorrere con il proprio padre i luoghi in cui ha trascorso infanzia.
O ancora per scoprire angoli completamente sconosciuti: un esempio potrebbe essere visitare la Napoli sotterranea, ricca di storia e di mistero, o andare a caccia di luoghi esoterici.

Qualunque sia la meta che sceglierete per passare tempo di qualità con vostro padre e per creare preziosi ricordi insieme, ricordate di concludere la giornata, o il weekend, ricaricando le energie con un’ottima zeppola di San Giuseppe, dolce tipico napoletano apprezzato in tutta Italia (e non solo dai papà).