La Fiera Roma torna a ospitare il Festival dell’Oriente il 27, il 28 aprile e il 1° maggio. Immergiti in un’atmosfera esotica e spirituale tra mostre fotografiche, danze tradizionali, assaggi di cibi tipici ed esibizioni spettacolari.

Se hai amato il Capodanno Cinese 2024  in Italia, ti sei lasciato affascinare dal Lantern Festival e, quando passi sotto gli alberi fioriti, non manchi di pensare con nostalgia al Giappone e ai sakura, sarai felice di sapere che il Festival dell’Oriente a Roma non è ancora terminato.

Dopo le giornate del 20, 21 e 25 aprile, una delle fiere più visitate dagli appassionati delle tradizioni orientali continuerà a stupire con un secondo appuntamento a fine mese.

Cos’è il Festival dell’Oriente a Roma?

Toccando 10 grandi città italiane all’anno come Torino, Napoli e Roma, il Festival dell’Oriente è una manifestazione che permette di conoscere, grazie ai 1000 espositori e a numerose esibizioni, i costumi, la storia, la gastronomia e le arti di terre lontane come la Cina, il Giappone, la Corea del Sud e l’India.

Coloro che accedono alla Fiera Roma possono passeggiare tra bazar colorati, inspirando i profumi delle spezie e degli incensi, oppure partecipare a seminari di discipline bionaturali e a lezioni di cerimonia del tè; o, ancora, assistere a spettacoli di arti marziali e di danze antiche ed eleganti.

Gli oltre 1,8 milioni di visitatori nelle precedenti edizioni dimostrano il grande successo di questo evento, che ogni anno presenta novità interessanti e proposte adatte a tutti.

Cosa fare al Festival dell’Oriente a Roma?

La Festival dell’Oriente è certamente uno dei più interessanti eventi di aprile a Roma.

Il ricco programma, che coinvolge più di 18 Paesi e prevede circa 70 spettacoli al giorno, si suddivide nelle seguenti aree tematiche:

  • Conferenze e workshop;
  • Cerimonie tradizionali, tra cui la vestizione del kimono, l’ikebana, la cerimonia del mandala e l’arte della calligrafia tibetana;
  • Mostre, tra cui la riproduzione di un tempio Zen giapponese, la mostra di Torii e la mostra su Miyamoto Musashi;
  • Religione e spiritualità, che comprendono il rituale del bagno a Ganesh, il rituale della Foglia d’Oro, e l’approfondimento degli insegnamenti, a esempio, del Buddismo e dell’Induismo;
  • Corsi e attività gratuite, che comprendono l’arte degli incensi, la preparazione del bento giapponese, la calligrafia cinese e il carving thailandese;
  • Bazar e stand d’Oriente, che comprendono artigianato etnico, bigiotteria e tessuti;
  • Yoga e meditazione;
  • Spettacoli e danze, tra cui l’arte musicale cinese, il chinese kung fu tea, le arti marziali di Wudang e la danza dei leoni sui pali;
  • Spettacoli e giochi per bambini;
  • Gastronomia orientale, che consente di assaggiare i sapori del mondo sedendosi ai ristoranti tipici presenti in fiera;
  • Aree culturali, dedicate ad esempio al Giappone, all’India, al Tibet e a molti altri paesi;
  • Salute e benessere, cioè una micro-fiera all’interno dell’evento che si concentra sulla medicina e sui metodi di guarigione orientali.

Festival dell’Oriente: orari e biglietti

Il Festival dell’Oriente è aperto al pubblico dalle ore 10.00 alle ore 20.30.

Le tipologie di biglietto, acquistabili sia sul sito ufficiale Festival dell’Oriente Roma che presso le casse della Fiera, sono invece le seguenti:

  • Intero: 14 euro;
  • Ridotto: 10 euro (ragazzi dai 7 agli 11 anni, accompagnatori di persone con disabilità al 100%);
  • Gratuito: bambini fino a 6 anni, persone con disabilità dall’80% al 100%.

Come arrivare alla Fiera Roma per partecipare all’evento?

Chi si trova in un’altra Regione o all’estero, può raggiungere facilmente la Capitale in aereo scendendo all’Aeroporto di Fiumicino. Che tu sia solo o in viaggio con animali, oppure in vacanza con i bambini, può essere utile fare un’assicurazione viaggi prima di partire.

Una volta arrivato, hai modo di recarti al Festival dell’Oriente a Roma, in via Portuense 1645, utilizzando gli autobus della linea 808 o la Cotral W0001 da Fiumicino; o in alternativa in auto, partendo dal centro città e percorrendo l’A91 in direzione Aeroporto.

La Fiera Roma dispone di diversi parcheggi nei pressi dell’ingresso Nord, dell’ingresso Est e dell’ingresso Sud. Inoltre, sono disponibili anche i posti auto del Commercity, situati vicino l’ingresso Est.

Se hai deciso di girare per Roma e arrivare al Festival con il tuo veicolo o con un’auto a noleggio, ricordati sempre di prestare attenzione alla ZTL fascia verde.