Più di una semplice rassegna concertistica, il Festival di Bellagio e del Lago di Como è l’occasione per godere sì di ottima musica ma anche per scoprire una delle zone più affascinanti del Nord Italia

La Lombardia è una regione che ha tanto da offrire ai suoi visitatori: città vivaci (Milano su tutte), borghi storici, valli montane e zone di pianura dove la natura dà il meglio di sé. E poi ci sono i laghi:  il Lago di Garda, il Lago Maggiore, il Lago d’Iseo e lo splendido Lago di Como. Quest’ultimo, con le sue acque scintillanti, le ville storiche e i giardini lussureggianti, incanta italiani e stranieri da secoli. Al centro di questo spettacolo naturale si trova la pittoresca cittadina di Bellagio, spesso definita la “Perla del Lago di Como“. Un luogo che fonde perfettamente bellezza naturale e ricchezza culturale, facendo da sfondo ad eventi di grande prestigio come il Festival di Bellagio e del Lago di Como.

Festival di Bellagio e del Lago di Como 2024, l’evento che unisce musica, territorio e cultura

Iniziato lo scorso 20 giugno, il Festival di Bellagio e del Lago di Como riempirà di musica i magnifici territori del Lario con un programma ricco di eventi fino al 9 agosto.

Questa rassegna itinerante, interamente orchestrale, è diretta artisticamente da Rossella Spinosa e vede come protagonista l’Orchestra di Bellagio e del Lago di Como, guidata dal direttore Alessandro Calcagnile. Promosso dall’Associazione TEMA (Talenti Europei per la Musica e l’Arte) e sostenuto dal Comune di Bellagio insieme a numerose municipalità delle province di Como e Lecco, il Festival copre diversi generi musicali, dal classico al contemporaneo, dando spazio ad artisti italiani e stranieri.

Ogni concerto è pensato non solo per godere di ottima musica ma anche come un momento per scoprire le bellezze storiche e paesaggistiche del territorio. E, infatti, Rossella Spinosa descrive questa tredicesima edizione come un progetto di divulgazione culturale volto a valorizzare un territorio già di per sé straordinariamente bello, creando nuove occasioni di scoperta e contemplazione.

Il programma del Festival di Bellagio e del Lago di Como 2024

L’edizione 2024 del Festival di Bellagio e del Lago di Como prevede 26 spettacoli con programmi diversi, arricchiti dalla presenza di numerosi artisti, tra i quali anche alcuni provenienti dal Concorso Internazionale per Concertisti Cosima Wagner, competizione dedicata a Franz Liszt, figura ispiratrice del Festival. Ecco tutte le date e gli spettacoli.

  • 4 luglio
    • ore 20.45 presso la Basilica di San Giacomo di Bellagio
    • “Festa dell’Indipendenza” – Musiche di S. Barber, G. Gershwin, C. Ives, J. Williams
    • Orchestra di Bellagio e del Lago di Como
    • Ingresso libero
  • 5 luglio
    • ore 20.45 presso la Chiesa di San Giovanni a Bellagio
    • “Jommelli e la scuola napoletana” – Musiche di N. Jommelli, G.B. Pergolesi, A. Scarlatti, A. Vivaldi
    • Massimo Orlando, flauto
    • Orchestra di Bellagio e del Lago di Como
    • Ingresso libero
  • 6 luglio
    • ore 20.45 presso la Chiesa romanica di Rezzago
    • “In ricordo di Ennio Morricone” – Musiche di Ennio Morricone
    • Orchestra di Bellagio e del Lago di Como
    • Ingresso libero
  • 12 luglio
    • ore 20.45 presso la Chiesa di Visgnola a Bellagio
    • “Bruckner 200” – Musiche di H.J. Baermann, A. Bruckner, F. Liszt, F. Mendelssohn-Bartholdy, S. Rachmaninov
    • Paolo De Gaspari, clarinetto; Beatrice Cattaneo, clarinetto
    • Orchestra di Bellagio e del Lago di Como
    • Ingresso libero
  • 13 luglio
    • ore 20.45 presso la Società Canottieri di Lecco
    • “Serenate notturne” – Musiche di L. Boccherini e W.A. Mozart
    • Orchestra di Bellagio e del Lago di Como
    • Ingresso libero
  • 13 luglio
    • ore 20.45 presso la Fondazione Rockefeller a Bellagio
    • “Concorso Cosima Wagner” -Vincitori dell’edizione 2024, Solisti e Musica da camera
    • Ingresso libero
  • 17 luglio
    • ore 20.45, presso Villa Lario a Mandello
    • “Il piacere di Vivaldi” – Musiche di A. Vivaldi
    • Luca Torciani, violino
    • Orchestra di Bellagio e del Lago di Como
    • Ingresso con biglietto (Euro 5,00)
  • 19 luglio
    • ore 20.45 presso Grand Hotel Villa Serbelloni di Bellagio
    • “Holst suite” – Musiche di E. Elgar, G. Holst, G. Puccini, P. Warlock
    • Orchestra di Bellagio e del Lago di Como
    • Ingresso libero
  • 20 luglio
    • ore 20.45 presso la Chiesa di San Quirico e Giulitta di Lezzeno
    • “Mozart diciottenne” – Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart
    • Orchestra di Bellagio e del Lago di Como
    • Ingresso libero
  • 26 luglio
    • ore 20.45, presso la Chiesa di Santo Stefano a Menaggio
    • “Puccini sacro” – Musiche della famiglia Puccini
    • Enrico Barbagli, organo
    • Orchestra di Bellagio e del Lago di Como
    • Ingresso libero
  • 27 luglio
    • ore 20.45, presso la Fondazione Rockefeller a Bellagio
    • “Concorso Cosima Wagner” – Duo Sarasvathi-Nowak, vincitori dell’edizione 2023, sezione Musica da Camera
    • Ingresso libero
  • 27 luglio
    • ore 20.45, presso la Chiesa di San Pietro Martire a Oliveto Lario
    • “Pipistrello 150” – Musiche di Johann Strauss figlio
    • Alessandra Torrani, soprano
    • Orchestra di Bellagio e del Lago di Como
    • Ingresso libero
  • 28 luglio
    • ore 17.00, presso la Chiesa di San Paolo Converso a Zelbio
    • “Canti di Boemia” – Musiche di A. Dvorak e J. Suk
    • Maria Chiara Forte, soprano
    • Orchestra di Bellagio e del Lago di Como
    • Ingresso libero
  • 2 agosto
    • ore 20.45, presso la Basilica di San Giacomo a Bellagio
    • “Per le vittime di Bologna” – Musiche di W.A. Mozart e R. Spinosa
    • Orchestra di Bellagio e del Lago di Como
    • Ingresso libero
  • 4 agosto
    • ore 17.30, presso Palazzo Belgiojoso a Lecco
    • “Puccini 100” –
    • Musiche di Giacomo Puccini
    • Aldo Sartori, tenore
    • Orchestra di Bellagio e del Lago di Como
    • Ingresso libero
  • 4 agosto
    • ore 20.45, presso la Chiesa dei Santi Materno e Ambrogio di Bellagio
    • “Concorso Cosima Wagner” – Alessandro Mauriello, violoncello, vincitore dell’edizione 2022
      sezione Solisti
    • Ingresso libero
  • 7 agosto
    • ore 20.45, presso Piazza Mazzini di Bellagio
    • “Puccini e i suoi contemporanei” – Musiche di R. Leoncavallo, P. Mascagni, G. Puccini
    • Orchestra di flauti Zephyrus, dirige il maestro Marco Zoni
    • Ingresso libero
  • 9 agosto
    • ore 20.45, presso Grand Hotel Villa Serbelloni, Bellagio
    • “Musica per il cinema muto” – Musiche di E. Satie e R. Spinosa
    • Rossella Spinosa, pianista e compositrice
    • Orchestra di Bellagio e del Lago di Como
    • Ingresso libero

Informazioni utili per partecipare al Festival del Lago di Como

Biglietti

Come si vede dal calendario, l’ingresso ad alcuni spettacoli è gratuito, mentre per altri è richiesto il biglietto, acquistabile sul sito Oooh Events.

Molti concerti si tengono all’aperto e in caso di mal tempo verranno spostati in sedi adeguate.

Per qualsiasi informazione, è possibile visitare il sito del Festival di Bellagio e del Lago di Como.

Come raggiungere Bellagio e il Lago di Como

Raggiungere Bellagio è abbastanza facile, soprattutto in auto. Ecco alcune indicazioni sui possibili tragitti:

  • Da Milano: seguire l’autostrada A9 (Milano-Como) in direzione Como e uscire a Como Nord. Seguire le indicazioni per Cernobbio e poi per Bellagio. La strada costeggia il lago e offre splendide viste sul lago stesso e sulle montagne circostanti.
    In alternativa, si può prendere la SS36 verso Lecco, uscire a Lecco e seguire le indicazioni per Bellagio. Questo percorso attraversa una strada panoramica montana.
  • Da Como: seguire la strada provinciale SP583 in direzione di Bellagio. La strada è stretta e tortuosa, ma offre una vista spettacolare del lago.
  • Da Lecco: prendere la SS583 in direzione di Bellagio. Questo percorso è meno tortuoso rispetto alla strada da Como ma altrettanto panoramico.

Bellagio dispone di diverse aree di parcheggio, sia gratuite che a pagamento su strisce blu. È consigliabile arrivare presto, soprattutto durante la stagione turistica, per trovare parcheggio più facilmente.

Chi preferisce viaggiare in treno, può raggiungere Bellagio da Milano acquistando i biglietti via app e scegliendo la tratta per Como San Giovanni o Como Lago, per poi prendere un autobus o un traghetto per Bellagio. I traghetti partono anche da Lecco.

Il Festival di Bellagio e del Lago di Como può essere la buona occasione per esplorare la zona lariana, dalla funivia Argegno-Pigra al Sacro Monte di Ossuccio. Chi ha tempo a disposizione può organizzare un tour della Lombardia inserendo qualche itinerario in bicicletta, dei percorsi in montagna o, addirittura, una gita su un treno storico.