L’esperienza di uno spettacolo non può prescindere dalla qualità della location dove si svolge. Anche per il 2024 abbiamo selezionato una serie di Festival che meritano di essere frequentati la prossima estate per il programma che propongono, ma anche per i luoghi in cui si svolgono. Dal mare alle vette alpine, dai boschi agli anfiteatri naturali, andiamo a spasso per l’Italia alla ricerca dell’evento perfetto.

Nel booklet dell’album Vitalogy dei Pearl Jam, si trova anche questa frase, tra tante poesie, pensieri e aforismi: “Should have stayed for the sunset, if not for me”. Rimanere per il paesaggio, se non per la compagnia o per l’artista? Potrebbe essere il lancio promozionale collettivo dei tanti festival musicali dell’estate 2024 che puntano sulla natura come vera co-star dei concerti che propongono in line-up.

Nel caso dei festival selezionati in questa lista non esaustiva ma speriamo soddisfacente, basterebbe il cast per attirare pubblico e interesse, ma le location sono oggettivamente un valore aggiunto che rendono alcune manifestazioni, tra alcune ormai consolidate e altre più giovani, di grande interesse per chi ama gli spazi meno convenzionali per il proprio concerto del cuore.

Festival in Blu mare – Indiegeno e Arabax

Tra Sardegna e Sicilia all’insegna del mare e del blu più intenso. In Trinacria si festeggia la decima edizione di Indiegeno Fest, il cui format coniuga la bellezza dei paesaggi e qualità della musica da sempre. Dall’1 al 4 agosto il festival itinerante fa tappa prima a Palermo allo spazio Averna, quindi sulla costa spettacolare di Capo Peloro a Messina, sull’altopiano dell’Aregimusco, per chiudere nell’ormai classico appuntamento all’alba del Teatro Greco di Tindari (nella foto di apertura), vista alba sul mare. Sul palco, Loredana Bertè, okgiorgio, L’officina della camomilla e altri ancora da annunciare.

Capo Plaza all’Arabax Music Festival il 12 agosto 2024

Le rocce rosso fuoco delle scogliere di Arbatax sono, invece, il set fisso della terza edizione dell’Arabax Music Festival. La località in realtà ospita da tanto tempo concerti, alcuni passati alla storia come quello di David Bowie del 1997. Dall’11 al 14 agosto la frazione marina di Tortolì, porta dell’Ogliastra, mette in rassegna gran parte dei nuovi big della musica italiana, da Capo Plaza a Rose Villain, passando per Rhove e Il Tre. In più, la sera del 13 spuntano due superstar come Gabry Ponte e Dargen D’Amico. Il tutto con il mare di Sardegna a chiudere il cerchio della magia dell’evento.

Festival d’altura – Valle d’Aosta e Trentino

Una delle spettacolari location di Musicastelle

Si sale in quota per una serie di festival musicali che anche durante l’estate 2024 hanno trovato il modo di approcciare l’idea di una rassegna con la sostenibilità dell’operazione e la bellezza dei luoghi di montagna. Si comincia dalla punta nord-ovest dell’arco alpino, con i sei appuntamenti di Musicastelle in Valle d’Aosta, rassegna giunta alla sua sesta edizione, che ha la peculiarità che ogni location è raggiungibile solamente a piedi o tramite gli impianti di risalita, con percorsi che cambiano di difficoltà e durata.

Per avere la certezza di poter partecipare occorre avere un soggiorno prenotato presso una struttura ricettiva. In alternativa, i posti liberi sono prenotabili dal venerdì precedente all’evento: per tutti gli eventi sono gratuiti. Si comincia sabato 15 giugno con Alfa, la rivelazione dell’ultimo Festival di Sanremo, nel Vallone di Clavalité e si prosegue con Luca Barbarossa e Bandabardò & Cisco i due sabati successivi. A settembre c’è la seconda parte di Musicastelle, a partire dal 7 settembre con Motta, il 15 Dargen D’Amico e Noemi il 22 a chiudere l’edizione.

Undici appuntamenti gratuiti tra i 900 e i 2000 metri delle montagne del Verbano Cusio Ossola natura per Musica in Quota. Tutti gli appuntamenti sono previsti, fino al 13 ottobre, in località affascinanti da conquistarsi a piedi, grazie ai consigli delle guide escursionistiche presenti alla partenza e in cima per descrivere le caratteristiche di ogni posto raggiunto. A livello musicale, gli appuntamenti spaziano tra i più differenti generi, con il super evento del live di Fabio Concato, previsto nei pressi del piccolo lago di Casalavera, ai piedi del Moncucco, in Val d’Ossola.

I live in quota del Festival I Suoni delle Dolomiti

Sulle Alpi più iconiche per la 29ma volta, I suoni delle Dolomiti è accomunato agli altri festival di montagna dalla necessità per gli spettatori di conquistare gli spazi dei live, che si svolgono alle 12 o alle 14, tramite camminate attraverso paesaggi incantevoli, tra il 28 agosto e il 29 settembre. Da segnalare, tra gli altri, Micah P. Hinson a Prati Col, Pala di San Martino (6 settembre), e Raphael Gualazzi il 19 nell’anfiteatro naturale della Malga Brenta Bassa.

Colline piemontesi Patrimonio Unesco – Attraverso Festival

Frida Bollani Magoni – Attraverso Festival

Sono le dolci asperità dei territori Unesco di Langhe, Monferrato, Roero e Appennino Piemontese, a rappresentare la sede diffusa della undicesima edizione di Attraverso Festival. Dall’11 luglio al 10 settembre 2024, 26 comuni delle province di Alessandria, Asti e Cuneo ospiteranno eventi, non solo musicali, legati al tema della “Comunità”, per riscoprire il senso di appartenenza collettiva. Oltre 40 appuntamenti tra concerti, spettacoli teatrali, incontri e dialoghi. Tra gli ospiti principali ci saranno Mauro Pagani, Angelo Branduardi, Frida Bollani Magoni, Peppe Servillo e Morgan. Il festival abbraccerà anche la stand-up comedy con Eleazaro Rossi e Stefano Rapone, e ha in cartellone lezioni di noti divulgatori come Alessandro Barbero e Umberto Galimberti. Tra le location da segnalare, il Belvedere di La Morra e le colline di Gavi, per l’evento speciale Bike ’n’ Wine, pedalata enogastronomica del 16 giugno.

In Pineta con il Tribucstock Festival

Come ogni anno la Pineta Tribucchi di Palma Campania in provincia di Napoli, 600 metri sul livello del mare, ospita il Tribucstock Festival. L’evento offre ai visitatori la possibilità di vivere tre giorni immersi nella natura incontaminata del bosco, lontano dalla frenesia quotidiana.
La Pineta Tribucchi, con la sua bellezza selvaggia e ospitale, ha una vista mozzafiato sul Vesuvio e sulla costa. In più, i visitatori possono godere delle attività di Palma Avventura, un parco eco-sostenibile inaugurato nel 2022, con sette percorsi di abilità tra gli alberi, garantendo divertimento e sport in sicurezza. Dettagli sul programma a breve.

In valle, dalla Puglia al Friuli

Lo scenario del No Borders Music Festival

Edizione numero 29 per il No Borders Music Festival che si svolgerà nelle location ormai classiche per gli appassionati della rassegna rappresentate dalla Valle dei Laghi di Fusine e Sella Nevea in Friuli. Per il 2024 prosegue il progetto Natural Sound per garantire il massimo della sostenibilità all’evento, in termini di mobilità, consumi e fruizione. Notevole anche il cartellone che prevede tre weekend consecutivi di grande musica dal 20 luglio al 4 agosto. Per ora sono già sicuri nei live che si svolgono nel pomeriggio a partire dalle 14, Morcheeba, Thievery Corporation, Goran Bregovic, Manu Chao e Corinne Bailey Rae.

Altra valle, questa volta pugliese, per il Viva! In Valle d’Itria, dove nasce un ecosistema in cui natura e musica sono in equilibrio tra di loro, nella zona tra Locorotondo e Savelletri di Fasano. Dall’1 al 4 luglio salgono sul palco grandi nomi della musica elettronica: dagli Air, che ripropongono per intero il loro album capolavoro “Moon Safari”, agli Underworld, Da Venerus ai The Blaze.