L’ormai lunga tradizione dei Festival musicali di Torino e Provincia è pronta a scrivere le pagine del 2024. Si comincia ad inizio giugno per chiudere a settembre inoltrato. L’elemento che accomuna le varie rassegne è la ricerca di un’identità precisa, tra scelte coraggiose, big internazionali e italiani e spettacoli unici. La lista è notevolissima: Keanu Reeves in versione rock, compleanni di album (Marlene Kuntz) e di carriera (CCCP), Cosmo profeta in patria, Cristiano che omaggio papà Fabrizio De André, il gigante dell’elettronica Skrillex e tanti, tanti altri. Al Todays che continua ci sono LCD Sounsystem e Massive Attack.

È piuttosto lunga la storia dei Festival musicali estivi a Torino. Rassegne che a partire dalla metà degli anni Novanta hanno portato in città e nei suoi dintorni tantissimi nomi importanti della scena italiana e internazionale. Molti ricordano alcuni live epocali, come Iggy Pop, Daft Punk e Franco Battiato. I più giovani si sono affezionati in fretta a rassegne sempre “sul pezzo”, che però non dimenticano i super big intergenerazionali.

La tradizione non si interrompe nemmeno nel 2024 e propone un programma che si sviluppa in due momenti principali: a giugno e nella prima metà di luglio e in chiusura di stagione, a fine agosto. Di seguito i principali festival che si svolgeranno a Torino e provincia: in attesa di prossimi annunci imminenti, sono in rigoroso ordine di inizio rassegna.

OGR Sonic City + Sonic Park – Stupinigi

Gigi D’Agostino nei giardini della Palazzina di Caccia di Stupinigi

Tra indoor e outdoor, in due location che sono un valore aggiunto all’esperienza musicale: il Sonic Park Festival propone un trittico di live alle OGR – Officine Grandi Riparazioni, che precedono i concerti all’aperto negli spazi aperti della Palazzina di Caccia di Stupinigi. Per OGR Sonic City si esibiscono Omar Apollo (4 giugno), giovane stella di un R&B contemporaneo che affonda le radici nei giganti del genere, i Dog Star (30 giugno), rock band californiana il cui bassista è Keanu Reeves, e Tom Morello (10 luglio), membro di Rage Against The Machine e Audioslave, la cui potenza di suono lo ha reso vera leggenda vivente.

Subito dopo nei Giardini Storici della Palazzina di Caccia di Stupinigi si esibiscono per il Sonic Park tra il 12 e il 18 luglio Geolier, Coez e Frah Quintale, Gigi D’Agostino, Cristiano De Andrè e i Pooh. Sarà un viaggio nella musica italiana, capace di unire i gusti di più generazioni, e in alcuni casi anche di farle ballare insieme. Simbolico in questo senso, il live di Cristiano che esegue le canzoni di Fabrizio “Faber” a 25 anni dalla scomparsa del padre artista De André. In tantissimi attendono anche il ritorno live del grande Gigi D’Ag.

Ritmika – Moncalieri

Emma a Ritmika (Moncalieri) il 13 giugno

È 100% italian music l’edizione 2024 di Ritmika, il festival della città di Moncalieri che si svolge dal 12 al 15 giugno al PalaExpo. L’opening è affidato al duo Colapesce-Di Martino, preceduti dal musicista e autore siracusano Marco Castello. Il programma prosegue il 13 con il live di Emma, mentre il giorno dopo tocca a due dei volti nuovi della scena musicale italiana, Ariete e Giøve.

La serata finale coniuga la musica con la passione per il calcio. Si alternano le esibizioni degli artisti selezionati per la finale di Ritmika Talent, la diretta della partita degli Europei Italia-Albania e a seguire il party di chiusura Mega 90.

Apolide Festival – Parco Dora Baltea, Ivrea

Cosmo padrone di casa dell’edizione di Apolide a Ivrea

Dopo gli anni nei boschi di Vialfrè, Apolide Festival si riappropria di uno spazio green come da tradizione, dopo un 2023 “ospite” del Flowers a Collegno. Il 21, 22 e 23 giugno 2024 l’area verde urbana Parco Dora Baltea di Ivrea presenta come headliner Motta, Tre Allegri Ragazzi Morti e il “padrone di casa” Cosmo. Con loro sul palco anche Ex-Otago, Santi Francesi, Parbleu e OKGiorgio.
All’interno del parco ci saranno i due palchi dei concerti, ma anche un’area per le attività sportive, olistiche e laboratoriali, il market e l’area food. Il tutto vicino alla stazione ferroviaria, a circa un’ora di treno da Torino.

In totale sono oltre 40 spettacoli per l’edizione 2024 compresi incontri, performance di nuovo circo e dj set in diversi luoghi cittadini per un evento diffuso. Super anche la nuova identità visiva realizzata da Van Orton Design, già scelti da Pearl Jam e Blink182 per la realizzazione di grafiche. Il festival si celebra anche con “Spritz”, la mostra fotografica che raccoglie cimeli e materiale d’archivio di vent’anni di Festival.

Flowers Festival – Parco della Certosa, Collegno

Rose Villain al Flowers Festival di Collegno

La nona edizione del Flowers Festival prende vita nel consueto spazio del Cortile delle Lavanderia a Vapore del Parco della Certosa di Collegno. Dal 26 giugno al 13 luglio, il palco ospita, come da sua tradizione, un panorama davvero ampio a livello di genere, gusti e tipologie di artisti. Il 2024 propone un paio di momenti speciali: il primo è la tappa nel torinese dei CCCP, che per i 40 anni di attività hanno riunito le forze sul palco, partendo da una indimenticabile tre giorni a Berlino. Il secondo è rappresentato dalla celebrazione dei 30 anni dell’album “Catartica”, eseguito per intero da Cristiano Godano e i suoi Marlene Kuntz.

La caratteristica del Festival è quella di essere attento a portare sul proprio palco artisti in grado di appagare differenti palati. Se la presenza degli Idles esalta gli amanti del post-punk, quella di Fulminacci, Willie Peyote e Venerus soddisfa chi crede nella nuova musica d’autore italiana, a prescindere dal genere, o dalla commistione di generi, praticato. Il cartellone è ricco di Big, dagli Elio e le Storie Tese a Subsonica e Africa Unite, ma anche di nuove stelle nazionali come Rose Villain, La Sad e Massimo Pericolo. Menzione a parte per il super duo Salmo e Noyz Narcos che insieme porteranno le canzoni del loro joint-album “Cvlt”.

Kappa FuturFestival – Parco Dora

Nel giugno 2012 è il primo festival estivo diurno italiano e diventa in fretta evento di musica elettronica tra i più amati a livello europeo. Nel 2024 il Kappa FuturFestival è uno degli appuntamenti imperdibili dell’estate torinese. Dal 5 al 7 luglio, nello scenario post-industriale del Parco Dora si alternano oltre 100 artisti sui 5 palchi dell’evento. I nomi sono quelli più importanti della scena, da Skrillex a The Blessed Madonna, da Tiesto a Four Tet.

Da non perdere, lo spettacolo di Anyma, progetto musicale e artistico multidisciplinare di Matteo Milleri con uno spettacolo dal possente impatto visivo e digitale. Per gli appassionati di memorabilia di Festival musicali, sarà possibile acquistare i pezzi della collezione firmata dal brand promotore della manifestazione fin dagli inizi.

Todays c’è, formato Massive (Attack)

Torna anche il Todays tra i festival musicali dell’estate torinese. E lo fa con il botto: saranno, infatti, i Massive Attack ad esibirsi il 2 settembre sul palco all’interno dello spazio concerti nel Parco della Confluenza. Band britannica formata a Bristol nel 1988, pionieri del genere trip hop, il gruppo è composto principalmente da Robert “3D” Del Naja e Grant “Daddy G” Marshall. A partire dal loro album di debutto, “Blue Lines” del 1991, hanno mescolato rock, reggae, e hip-hop all’interno di atmosfere oscure, complesse e ipnotiche.

Dal 23 agosto al 2 settembre si esibiranno grandi nomi inmternazionali: ci saranno gli LCD Soundsystem di James Murphy gli headliner con le loro sonorità punk dance, mentre il secondo appuntamento vedrà la cantautrice brittanica Arlo Parks come nome principale. La sera del 29 tocca a Overmono e Yellow Days. Il 30 agosto arrivano i Jesus and Mary Chain e la sera successiva lo show travolgente di Mahmood. Nuova location, i concerti si svolgeranno al Parco della Confluenza, ma anche nuovo format, con più giorni di festival e spettacoli diversificati e diffusi nella zona di Barriera di Milano e limitrofe. Certamente ci saranno dei big, italiani e stranieri, annunciati nei prossimi giorni.

Classica Kermesse – MiTo Settembre Musica

Ludovico Einaudi in piazza San Carlo per MiTo Settembre Musica

Un Festival diviso su due città, Torino e Milano, di musica classica che propone contemporaneità e suggestioni sempre nuove. MiTo Settembre Musica si svolge dal 6 al 22 settembre. L’inaugurazione è nel capoluogo torinese, nella centralissima piazza San Carlo, con la monumentale Nona Sinfonia di Beethoven diretta dal giovane Michele Spotti, Direttore musicale dell’Opera e della Filarmonica di Marsiglia, qui alla guida dei complessi del Teatro Regio di Torino.

Sono tanti gli appuntamenti da non perdere, a partire dalle 2 serate successive all’apertura. Ludovico Einaudi sabato 7 settembre alle 21, ancora in piazza San Carlo, presenta “In a Time Lapse Reimagined”, un grande concerto per la sua città. Il giorno dopo stesse coordinate geografiche, il palco sarà “affollato” dai 100 cellos, guidati dall’estro di Giovanni Sollima e di Enrico Melozzi.

Domenica 8 è anche il momento dell’inaugurazione della parte milanese del Festival, al Teatro alla Scala, dove alle 18 la Filarmonica della Scala e Riccardo Chailly sul podio, presentano un programma che include due figure fondamentali della musica del secondo dopoguerra, come Luciano Berio e Wolfgang Rihm, accostate a Maurice Ravel.