In primavera la natura si tinge di colori e profumi meravigliosi e inebrianti. Intere distese floreali iniziano a tingere i paesaggi della nostra Penisola, creando uno spettacolo davvero emozionante. Scopriamo dove ammirare le più belle fioriture in Italia, per ritagliarsi una giornata di pace e relax nella natura.

La stagione primaverile è perfetta per organizzare piacevoli passeggiate ed escursioni: le temperature si fanno più miti, le giornate sono più lunghe e, soprattutto, campi e sentieri si rivestono di migliaia di fiori colorati. Spettacoli che si possono ammirare anche camminando in città, tra parchi e giardini.

Ma ci sono luoghi dove la natura regala paesaggi davvero da cartolina. Scopriamo insieme dove ammirare le fioriture di primavera più belle d’Italia.

Le fioriture più belle in Italia: la lista completa

Quale momento migliore del ponte del 25 aprile per organizzare delle rilassanti gite primaverili? Sono tantissimi i luoghi in Italia in cui poter ammirare la natura in tutto il suo splendore, con fioriture che regalano panorami mozzafiato. Scorci da ammirare tranquillamente insieme ai bambini, magari aggiungendo qualche tappa nei i borghi più belli da visitare in primavera!

Ecco la lista delle fioriture di primavera più belle in Italia.

Crochi di Campo Imperatore, Abruzzo

La fioritura dei crochi a Campo Imperatore è indubbiamente uno degli spettacoli più suggestivi del nostro Paese. I crochi sono fiori selvatici, simili allo zafferano, che sbocciano appena si scioglie la neve formando un tappeto viola e bianco sul vasto altopiano del parco nazionale del Gran Sasso, in Abruzzo. Di solito la fioritura avviene tra la fine di marzo e aprile, ma è influenzata dalle nevicate e dalle temperature. Consigliamo pertanto di tenere d’occhio il meteo prima di avventurarsi!

I tulipani di Parco Sigurtà a Valleggio sul Mincio, Verona

Il Parco Sigurtà a Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, è rinomato per la sua spettacolare fioritura di tulipani. Questo giardino è talmente famoso per i suoi tulipani che è stato creato un evento apposito, chiamato “Tulipanomania“. Durante questa manifestazione aiuole, prati e bordure si colorano con le vivaci e variegate tonalità dei tulipani.

Tulipani in fiore a Villa Taranto, Verbania

Tra le più famose fioriture in Italia c’è anche quella del Giardino di Villa Taranto a Verbania, sul Lago Maggiore. Qui ogni primavera, ad aprile, il paesaggio si trasforma con lo sbocciare di oltre 80.000 tulipani . Se ne possono ammirare più di 70 varietà che vanno a formare anche un famoso labirinto: una delle attrazioni preferite dai visitatori della villa.

Passeggiare tra i glicini a Villa Bardini, Firenze

Sulle colline che circondano Firenze, si trova la bellissima Villa Bardini: un bosco di 4 ettari che offre una vista panoramica sul centro storico della città. È un luogo che merita una visita in ogni periodo dell’anno, ma durante la primavera è possibile passeggiare sotto un incantevole pergolato di glicini in fiore, molto amato dai visitatori.

Tra mare e glicini in fiore a Villa della Pergola, Alassio

In Liguria, la Villa della Pergola ad Alassio vanta un parco di 22.000 mq affacciato sul mare, dove- tra aprile e maggio- fioriscono 32 varietà diverse di glicine. Con le loro numerose sfumature, che spaziano dal bianco al lilla, vanno a impreziosire il magnifico giardino della villa. Da qui si gode anche un incredibile panorama sulla costa ligure.

La Conca dei Rododendri all’Oasi Zegna, Biella

In Piemonte, nei pressi di Biella si trova l’Oasi Zegna: un enorme parco intitolato al suo fondatore, Ermenegildo Zegna. Un visionario che decise di rivitalizzare le montagne attorno al paese di Trivero piantando conifere, azalee, dalie, ortensie e rododendri. Negli anni ’60 e ’70, l’architetto Pietro Porcinai ha disposto queste piante con cura, formando la “Conca dei Rododendri“. Un’area del parco che tra maggio e giugno si tinge delle sfumature dei rododendri in fiore.

Le ginestre dell’Isola d’Elba

L’Isola d’Elba è un paradiso di biodiversità, con paesaggi variegati formati tanto da spiagge e scogliere quanto da montagne famose per la loro storia mineraria. Nel mese di maggio, la parte Ovest dell’isola si tinge di giallo grazie alla fioritura di migliaia di ginestre. Un periodo ancora poco affollato dai turisti, perfetto per godersi questo spettacolo in totale pace e tranquillità.

Fresie a Valle Cetrella, Capri

La Valle Cetrella sull’Isola di Capri offre una fioritura spettacolare di fresie, fiori originari del Sud Africa che si sono però adattati al clima mite dell’isola. Un sentiero sterrato conduce all’Eremo di Santa Maria, dove si può ammirare un mare di fresie colorate e profumate da maggio fino a luglio.