Sapere dove parcheggiare a Firenze è indispensabile se ti rechi al volante a visitare una delle città d’arte più importanti e famose del mondo.

Oltre che meta turistica internazionale, il capoluogo della Toscana è anche un grande centro urbano con le sue problematiche: trovare parcheggio a Firenze, infatti, può essere complesso e devi essere  informato sul funzionamento della mobilità locale.

Il centro storico è ZTL (Zona a Traffico Limitato) per quasi 24 ore al giorno ed è un’area strettamente controllata, dove se contravvieni a un divieto di transito o sosta vai incontro a multe salate. Per andare a Firenze in auto, quindi, è necessario conoscere il sistema e la disciplina dei parcheggi.

Per parcheggiare a Firenze ci sono, in ogni caso, varie soluzioni: dai parcheggi a bordo strada (strisce blu, bianche e gialle) a quelli in struttura (scoperti o interrati), dai garage privati ai parcheggi di scambio nei quali, una volta lasciata l’auto, puoi subito prendere i mezzi del trasporto pubblico locale.

Scopriamo ora le varie tipologie dei parcheggi a Firenze e come sostare nelle zone nevralgiche del capoluogo toscano.

Parcheggi in struttura a Firenze: quali sono

A Firenze ci sono diversi parcheggi in struttura, in maggioranza coperti e multipiano oppure realizzati in aree all’aperto con sbarra di accesso. Questi ti permettono di lasciare l’auto nei pressi di stazioni ferroviarie, aeroporti, caselli autostradali, ospedali o altri snodi della città.

I parcheggi in struttura, che possono essere pubblici o privati, sono disposti generalmente intorno al centro o, come detto, vicino a grandi infrastrutture. Propongono una tariffa oraria variabile, sono aperti 24 ore e prevedono prezzi agevolati per l’intera giornata oppure abbonamenti settimanali o mensili.

Buona parte delle strutture sono convenzionate con il servizio Parcheggi di Telepass, incluso in tutte le offerte.

Questi sono i parcheggi a Firenze convenzionati Telepass:

  • Aeroporto;
  • Alberti;
  • Beccaria;
  • Careggi CTO;
  • Europa;
  • Fortezza Fiera;
  • Manifattura Tabacchi;
  • Oltrarno;
  • Ospedale San Giovanni di Dio;
  • Sant’Ambrogio Piazza Ghiberti;
  • P2 SMN P1;
  • Palazzo di Giustizia;
  • Parterre Piazza Libertà;
  • Pieraccini Meyer;
  • Porta al Prato;
  • San Lorenzo Mercato Centrale;
  • Santa Maria Novella;
  • Stazione Binario 16.

Parcheggi in strada a Firenze: strisce blu, gialle o bianche

Se sei a Firenze per una sola giornata o per poche ore, per te la soluzione migliore è trovare un posto auto a bordo strada. In questo caso devi fare attenzione al colore delle strisce che delimitano gli stalli sull’asfalto, che possono essere blu, gialle o bianche.

I parcheggi a bordo strada, all’esterno della ZTL del centro storico, sono definiti Zone a Controllo Sosta (ZCS) e sono ripartiti in:

  • Spazi di sosta libera (contrassegnati da strisce bianche);
  • Spazi di sosta riservati ai residenti (contrassegnati da strisce bianche);
  • Spazi di sosta promiscui, gratuiti per i residenti e a pagamento per gli altri (contrassegnati da strisce blu);
  • Spazi di sosta a rotazione veloce, a pagamento per tutti (contrassegnati da strisce blu);
  • Spazi di sosta riservati agli invalidi, generici o personalizzati (contrassegnati da strisce gialle);
  • Spazi di sosta riservati a carico e scarico merci, mezzi pubblici e di soccorso, motocicli, ciclomotori, biciclette e altri (identificati da specifica segnaletica).

Le strisce blu contrassegnano i parcheggi a pagamento. Queste aree di sosta sono ripartite in diverse zone contrassegnate da numeri: ZCS 1, ZCS 2, ZCS 3, ZCS 4, ZCS 5. Fai attenzione agli orari. Negli spazi promiscui, le strisce blu sono in vigore dal lunedì al sabato dalle ore 8:00 alle 24:00, mentre in quelli a rotazione veloce dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle 18:00. La domenica e nei giorni festivi la sosta è gratuita.

Parcheggiare nelle strisce blu, inoltre, è sempre gratis se sei residente o domiciliato con permesso per la tua zona, persona disabile o proprietario di auto elettrica o ibrida (purché persona fisica  residente nel Comune di Firenze). Invece, se la tua auto ecologica è intestata a persona fisica non residente, usufruisci di un prezzo ridotto del 50% previa abilitazione della targa.

Quanto costa parcheggiare a Firenze

Le tariffe dei parcheggi a Firenze sono variabili a seconda della tipologia e della zona. Sulle strisce blu, i costi vanno da un minimo di 1,00 € a un massimo di 3,00 € all’ora (il prezzo più alto è nella ZCS 1, la più vicina al centro storico).

Nei parcheggi a struttura la sosta costa di più, soprattutto in quelli più vicini al centro. Tieni presente che il prezzo base per la prima ora di sosta, o le prime due, è molto simile a quello delle strisce blu (da 1,00 € a 3,80 €), mentre i prezzi salgono sensibilmente per le ore successive (anche 8,00 € all’ora o superiori). Valuta bene, quindi, la possibilità di acquistare un tagliando giornaliero con tariffa agevolata.

Se sei un turista che alloggia in hotel o bed & breakfast in città, spesso puoi usufruire di spazi riservati o parcheggi convenzionati con tariffe speciali riservate ai clienti.

Al parcheggio autostradale di Villa Costanza (interscambio con la tramvia) i primi 15 minuti sono gratis, fino a 1 ora paghi 0,50 €, da 1 a 4 ore 2,00 €, da 4 a 10 ore 5,00 € e da 10 a 24 ore 7,00 €. Il biglietto del tram non è incluso e devi acquistarlo a parte.

All’Aeroporto di Firenze Amerigo Vespucci la sosta breve va dai 6,00 € per la prima ora ai 40,00 € giornalieri, mentre la lunga sosta da 4,00 € per la prima ora ai 30,00 € per 24 ore. In entrambi i casi i primi 10 minuti sono gratuiti.

Come pagare il parcheggio a Firenze

Ci sono vari metodi per pagare il parcheggio a Firenze. La prima distinzione da fare è se devi pagare la sosta in struttura (o nelle aree con sbarra di accesso) o quella a bordo strada.

Nel primo caso, sono disponibili in genere le seguenti modalità di pagamento: 

  • Parcometri: presenti soprattutto nelle aree con sbarra, di norma accettano contanti e carte;
  • Casse automatiche: controlla se accettano contanti (banconote o monete) o soltanto carte;
  • Casse manuali: paghi direttamente a un operatore;
  • Online: alcune strutture ti consentono di prenotare e pagare in anticipo il parcheggio attraverso il loro sito;
  • Telepass: come in autostrada, nei parcheggi convenzionati puoi entrare e uscire più rapidamente, grazie al dispositivo Telepass. All’ingresso cerca le colonnine con il logo e prendi la corsia riservata. Rallenta quando sei vicino alla sbarra e transita dopo il segnale acustico del dispositivo. L’addebito sul tuo conto avviene ogni tre mesi: controlla soste e spese dall’App Telepass.

Per la sosta a bordo strada (strisce blu), le opzioni sono tre:

  • Direttamente i parcometri con contanti o carta;
  • Acquistando un abbonamento mensile, trimestrale o annuale;
  • Usando l’App Telepass.

Firenze centro, consigli su dove e come parcheggiare

Per parcheggiare a Firenze in prossimità del centro storico esistono varie possibilità. Il modo migliore per godersi le straordinarie bellezze artistiche e architettoniche della capitale del Rinascimento è quella di muoversi a piedi o combinare l’auto con l’utilizzo dei messi pubblici.

Arrivando nella zona di Campo di Marte dal casello di Firenze Sud, si raggiunge facilmente il parcheggio Alberti, con 313 posti totali. Per arrivare alla zona monumentale si consiglia di servirsi dei bus del trasporto pubblico locale. Più vicini al centro storico, in particolare alla Basilica di Santa Croce, sono i parcheggi Sant’Ambrogio (379 posti) e Beccaria (202 posti).

Se arrivi a Firenze dalle uscite di Impruneta e Scandicci, puoi avvicinarti fino a Porta Romana e lasciare l’auto al parcheggio Oltrarno, iniziando la visita da Palazzo Pitti e Giardino di Boboli. Qui trovi 218 posti complessivi. Se vuoi invece ammirare il meraviglioso panorama di Firenze dall’alto di Piazzale Michelangelo, ci sono 77 posti auto con strisce blu.

Arrivando da nord, soluzione indicata è il parcheggio di Porta al Prato-Leopolda, vicino al parco delle Cascine e al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, con 300 posti disponibili.

Firenze Santa Maria Novella, dove parcheggiare

Per parcheggiare a Firenze nei pressi della stazione di Santa Maria Novella, molto vicina al centro cittadino, alla Fortezza da Basso e alle Cappelle Medicee, ci sono varie possibilità.

La prima è il parcheggio Stazione S.M.N., grande struttura da 877 posti auto di cui 590 a rotazione. In Piazzale Montelungo, quindi, c’è il piccolo parcheggio Stazione Binario 16, dotato di 46 posti, mentre a pochi metri il parcheggio Stazione Fortezza Fiera mette a disposizione 521 posti sotto la Fortezza da Basso, l’ideale se devi recarti qui per un evento.

Infine, ulteriore parcheggio centrale nel capoluogo toscano è quello di San Lorenzo-Mercato Centrale, da 179 posti.

Firenze Campo di Marte, dove parcheggiare

La stazione ferroviaria di Firenze Campo di Marte è più periferica rispetto al centro cittadino e si trova praticamente accanto allo Stadio Artemio Franchi e alla zona degli impianti sportivi, tra cui il Nelson Mandela Forum, molto utilizzato per eventi e concerti.

Il parcheggio in struttura più vicino è quello, sopra citato, di Alberti con 313 posti auto, mentre un altro nelle adiacenze è il Garage Gioberti, da 50 posti. Nell’area di Campo di Marte sono presenti numerosi posti a bordo strada secondo la disciplina delle strisce blu, sia nei viali sia nei piazzali a servizio dello stadio e delle altre strutture sportive.

Tra questi, puoi lasciare l’auto al Forum (60 posti) oppure in Viale Manfredo Fanti (90 posti), Viale Pasquale Paoli (187 posti), Via Campo d’Arrigo (45 posti), Viale Ferruccio Valcareggi (90 posti), Viale Pierluigi Nervi (290 posti).

Firenze Aeroporto, dove parcheggiare

I parcheggi dell’Aeroporto di Firenze Amerigo Vespucci, aperti tutti i giorni 24 ore, si suddividono in due aree:

  • P1 Sosta breve: ideale per fermarti poche ore. L’area di parcheggio si trova esattamente davanti alle Partenze, a pochi metri dalle biglietterie aeree e dai banchi check-in.
  • P2 Sosta lunga: ti serve per lasciare la tua auto in aeroporto per più giorni. Si trova di fronte all’aerostazione, a pochi passi dalla Hall Partenze.

All’entrata dei parcheggi ritira il biglietto e conservalo fino al tuo ritorno: ti sarà necessario per pagare la sosta alle casse automatiche o alla cassa con operatore, prima di ritirare l’auto. In alternativa puoi accedere ai parcheggi con Telepass, evitando così inutili attese per effettuare il pagamento.

Firenze: il parcheggio autostradale di Villa Costanza

Oltre che a bordo strada o in struttura, se arrivi a Firenze in auto puoi lasciarla anche nel parcheggio multimodale di Villa Costanza e raggiungere il centro storico in pochi minuti.

Quest’area di sosta ampiamente dotata di servizi si trova lungo l’A1, tra le uscite di Scandicci e  Impruneta, è collegata direttamente alla tramvia ed è accessibile solo dall’autostrada attraverso il casello dedicato Villa Costanza.

Una volta parcheggiata la tua auto, per andare in centro recati alla fermata del tram all’esterno del parcheggio, a pochi passi dal tornello di accesso/uscita. La linea che devi prendere è la T1 Villa Costanza-Careggi, con 26 fermate e un percorso totale di 11,5 km. Percorrerlo tutto richiede circa 40 minuti, ma te ne bastano 22 per arrivare alla fermata Alamanni Stazione, in corrispondenza della stazione di Santa Maria Novella e della zona monumentale.

Ricorda che il biglietto del tram non è incluso nel prezzo della sosta e puoi acquistarlo nelle biglietterie automatiche. Un ticket singolo valido per 90 minuti costa 1,70 €. La tramvia è in funzione dalla domenica al giovedì con orario 5.00-0.30, il venerdì e il sabato 5.00-2.00.