Hallerbos: la foresta belga, ogni primavera, si tinge di blu e attrae visitatori da tutto il mondo. L’apertura dei suoi fiori offre uno spettacolo unico e affascinante, che trasforma una semplice foresta in un incantevole “mare blu”.

Il solstizio di primavera è praticamente arrivato e c’è un luogo, non molto distante dall’Italia, dove in questa stagione accade qualcosa di particolare. Parliamo della foresta di Hallerbos, conosciuta anche come foresta blu perché, proprio in primavera, i giacinti che qui si trovano in gran numero arrivano alla massima fioritura, rivelando un mare di fiori blu che colora l’intera foresta.

Se stai pensando di pianificare un viaggio primaverile, magari per Pasquetta, la foresta blu è una meta che ti consigliamo di tenere in considerazione. E in questo articolo ti accompagniamo a scoprirla, certi che ti verrà voglia di prenotare subito un volo verso il Belgio.

Alla scoperta della foresta blu

La foresta blu di Hallerbos si trova, dicevamo, in Belgio, tra le province del Brabante fiammingo del Brabante vallone. Per darti un’idea più precisa, è a circa 20 chilometri da Bruxelles e a meno di 10 chilometri dalla cittadina di Halle (Hallerbos significa, infatti, foresta di Halle).

Si estende per 552 ettari e, storicamente, faceva parte della Silva Carbonaria (la foresta del carbone). Durante la prima guerra mondiale, la maggior parte degli alberi secolari venne abbattuta dall’esercito tedesco, impegnato nei combattimenti in quest’area.

Dopo la devastazione della guerra, tra il 1930 e il 1950, fu avviato un programma di rimboschimento, che ha permesso alla Foresta di Hallerbos di rigenerarsi e di tornare a essere un prezioso ecosistema forestale. Oltre al suo colore, infatti, una particolarità che tipicizza ancor di più la foresta blu è la presenza di enormi alberi di sequoia, faggi, aceri e querce, che la rendono uno dei polmoni verdi del globo.

Quello che attira i visitatori, però, è soprattutto la fioritura dei fiori di Hyacinthoides non-scripta. La crescita fitta e ravvicinata di questi fiori dotati di piccole “campane” crea l’effetto di un tappeto con sfumature diverse di blu, che variano in base alla dimensione e alla densità dei fiori.

Lo spettacolo della fioritura è reso ancor più magnifico dalla luce solare che filtra attraverso i rami degli alberi. A seconda del momento della giornata, i fiori blu brillano con intensità diversa, creando giochi di luce e ombra che aggiungono ulteriore fascino al paesaggio.

Oltre alla flora, la foresta blu è interessante anche per la fauna: in questa zona si possono fare piacevoli incontri con lepri, volpi rosse e cervi nobili.

Quando e come visitare la foresta blu

Il periodo migliore per visitare la foresta di Hallerbos è in primavera, tra l’inizio di aprile e la fine di maggio. I momenti migliori della giornata, invece, sono all’alba e al tramonto, quando i raggi solari donano una luce più calda e morbida.

Per quanto riguarda il come visitarla, va sottolineato che, proprio per la sua storia e per la particolarità del posto, la foresta blu è un’area protetta. Questo significa che, prima di partire, è bene dare un’occhiata al sito ufficiale per capire come muoversi.

Qui, segnaliamo qualche regola di base:

  • È possibile esplorare la foresta blu, ma solo all’interno dei sentieri autorizzati;
  • I fiori si possono ammirare, ma è vietato raccoglierli;
  • Si possono organizzare picnic, ma solo a patto di rimanere nelle aree consentite e mantenendo pulito l’ambiente;
  • I cani sono ammessi, ma è meglio tenerli al guinzaglio.

Come arrivare alla foresta blu di Hallerbos

Se atterri a Bruxelles, il modo più comodo e più sostenibile è quello di usare l’ottimo trasporto pubblico belga. Puoi prendere un treno dalla stazione della capitale fino a quella di Halle.

Una volta ad Halle, puoi salire su uno dei bus locali, come il 114, il 156 o il 155, che ti porteranno direttamente alla foresta. A seconda delle coincidenze tra treno e autobus, la durata del viaggio può variare dai 45 minuti a un’ora.

Se invece preferisci spostarti in modo più autonomo, che viaggi in auto (magari ibrida o elettrica), in camper tradizionale o in capsulbike, la foresta blu è facilmente raggiungibile con un breve tragitto di circa mezz’ora da Bruxelles. Trovare parcheggio non ti sarà difficile: vicino alla foresta ci sono numerosi parcheggi dove lasciare il tuo mezzo, prima di immergerti nel blu.