La “foresta storta” di Krzywy Las, in Polonia, è formata da un centinaio di pini piegati a forma di collo di cigno, piantati probabilmente negli anni Trenta del secolo scorso. Le cause di questa curiosa conformazione non sono chiare, ma si pensa possa derivare da interventi umani, mutazioni genetiche o da particolari fenomeni climatici.

Tra le foreste più affascinanti (e misteriose) al mondo c’è sicuramente quella di Krzywy Las, in Polonia. Considerata un vero e proprio monumento naturale nazionale, si trova a pochi chilometri dal confine con la Germania, appena fuori la cittadina di Gryfino. Più che la foresta in sé, ad attirare turisti e curiosi in questo bosco è la presenza di centinaia di pini “storti”.

Questi alberi presentano infatti un’inspiegabile curvatura: i tronchi si piegano verso l’alto a partire da un’altezza di 20-50 centimetri da terra, con la parte convessa rivolta a Nord. Ma il dettaglio veramente curioso è l’uniformità di questa conformazione, con gran parte dei pini che presentano la stessa e identica forma.

Scopriamo quali sono le principali ipotesi su questo interessante fenomeno.

La foresta storta di Krzywy Las: tra storia e leggende

A oggi la causa della curiosa forma degli alberi della foresta di Krzywy Las resta un mistero. Dal momento che non è stata trovata una spiegazione definitiva, nel corso del tempo sono nate diverse leggende su questo strano bosco.

Gli alberi sono alti più o meno una decina di metri, con un’età stimata intorno agli 80-90 anni. Sarebbero quindi stati piantati intorno agli anni Trenta. Inoltre, la regolarità e l’orientamento delle curvature suggeriscono un possibile intervento umano, ma- stranamente- non sembrano esistere prove e testimonianze storiche a supportarlo.

Alcune teorie meno credibili ipotizzano gli interventi degli UFO, mentre altre ancora suggeriscono che la curvatura potrebbe essere stata causata dal passaggio di carri armati nel 1945, durante la Seconda Guerra Mondiale. Altri invece pensano che la curvatura possa essere stata causata da una bufera di neve.

Nessuna di queste ipotesi riesce però a spiegare totalmente il fenomeno, che riguarda solo una piccola parte dell’intera foresta.

La teoria più accreditata sull’origine della foresta storta

Tra tutte le teorie formulate finora, quella più plausibile rimane quella di un intervento umano deliberato. In particolare si pensa si tratti di precise potature effettuate nei primi anni di vita degli alberi. Una tecnica che avrebbe portato i rami dei giovani pini a svilupparsi come tronco principale per poter sopravvivere.

In questo modo falegnami e artigiani avrebbero avuto del legno già curvato per costruire piccole imbarcazioni, mobili o altri strumenti in meno tempo e con più facilità.

Come raggiungere la foresta storta di Krzywy Las

La foresta di Krzywy Las è una tappa perfetta per un road trip alternativo in Polonia, specialmente se si preferisce la natura incontaminata alle grandi città. Si trova vicino alla cittadina di Gryfino, che è a circa 40 minuti di auto da Stettino (Szczecin), una delle principali città nel Nord-Ovest della Polonia.

Per raggiungere Krzywy Las ci sono varie soluzioni:

  • In aereo: l’opzione più veloce per raggiungere la Polonia è prenotare un volo online. Gli aeroporti principali del Paese sono quelli di Varsavia, Cracovia e Danzica. Una volta atterrati, per spostarsi si può noleggiare un auto o affidarsi a treni e bus locali;
  • In auto: da Varsavia il viaggio in auto fino a Gryfino dura circa 5 ore. Mentre da Danzica il tempo di percorrenza è di circa 4 ore;
  • In treno: si può anche prendere un treno fino a Stettino, per poi proseguire in pullman o taxi fino a Gryfino. Da qui la foresta dista appena una manciata di chilometri, percorribili sempre in taxi, in auto o bicicletta. Basterà seguire i cartelli fino all’entrata di Krzywy Las e camminare lungo il sentiero sterrato. Ovviamente si consigliano calzature comode.