Un’immagine simbolica, eppure estremamente potente. Tanto da essere scelta dalla Nasa- in occasione del Natale- come “foto del giorno”. 

Lo scatto del fotografo Valerio Minato si intitola: «La Basilica di Superga, la piramide del Monviso e la falce della luna crescente tutti in fila, al tramonto, uno dietro l’altro». Pubblicata a Natale su Astronomy picture of the day (Apod) della Nasa, la foto del giorno è frutto di un lavoro minuzioso e paziente. Che tuttavia ha incoronato Torino, in Piemonte, capitale universale della bellezza.

La foto del giorno Nasa: lo scatto che incornicia la bellezza universale di Torino

Sul sito della Nasa, la foto del giorno di Natale si intitola genericamente “Cathedral, Mountain, Moon”. Ed è corredata di un lungo testo esplicativo, che narra la genesi di un capolavoro.

«Scatti singoli come questo– si legge nella didascalia che accompagna la splendida immagine- richiedono pianificazione. Il primo passo è realizzare che un tale sorprendente triplo allineamento si può verificare. Il secondo, è trovare il luogo migliore per fotografarlo. Ma è il terzo, che ha a che fare con l’esserci al momento giusto, con il cielo sereno, che è il più difficile

La foto del giorno, infatti, ritrae lo spettacolare allineamento tra la Basilica di Superga, la vetta maestosa del Monviso e la Luna crescente. Una coincidenza prospettica di elementi verificatasi lo scorso 15 dicembre, alle ore 18.52. Il fotografo, Valerio Minato, ha realizzato lo scatto in un bosco di Castagneto Po, a meno di un’ora dalla città di Torino.

Foto del giorno Nasa Minato
Credits: NASA – Valerio Minato

Il racconto del fotografo: la lunga attesa per lo scatto della vita

È stato un lavoro duro. Frutto di dedizione, ma anche di una lunga attesa. Durata ben sei anni. Valerio Minato, mente e cuore della foto del giorno della Nasa, lo spiega bene nella didascalia che accompagna l’immagine.

Ci ha provato per cinque volte in sei anni. All’alba e al tramonto. In punti differenti del bosco scelto come backstage. Poi, qualche giorno fa, il sogno fotografico si è realizzato. Scattata tra i borghi più belli del Piemonte, la foto del giorno è stata scelta congiuntamente dalla nota Agenzia Spaziale USA e dalla Michigan Technological University (Mtu).

«La cattedrale in primo piano– racconta Minato- è la Basilica di Superga, la montagna in mezzo è il Monviso e beh, sapete qual è la Luna sullo sfondo. Qui, anche se la Luna al tramonto è stata catturata in una fase crescente, l’esposizione è stata abbastanza lunga. Per permettere alla luce terrestre doppiamente riflessa, chiamata bagliore da Vinci, di illuminare l’intera sommità della Luna.»

Dietro le quinte della foto del giorno della Nasa

In una recentissima intervista concessa al quotidiano La Stampa, Valerio Minato racconta la genesi della foto del giorno della Nasa. A partire dal boschetto di Castagneto Po in cui, grazie alla prospettiva, si allineano perfettamente le maestosità della Basilica di Superga e del Monviso.

Dopo diversi tentativi, nel giugno del 2022 la prima svolta. Che ha portato il fotografo a spostare leggermente il proprio punto d’osservazione e a scegliere, per ragioni di luminosità, la magica atmosfera del tramonto.

Finché è arrivato il 15 dicembre del 2023. «Sapevo– ha dichiarato Minato- che alle 18.52 la Luna sarebbe transitata sulla punta del Monviso, che a sua volta sarebbe stata allineata a Superga e al Re di Pietra. Così, ho posizionato l’attrezzatura e ho atteso con la mia Canon.»

La pubblicazione dello scatto sul sito della Nasa- e per di più nel giorno di Natale– è stato dunque il coronamento di un sogno. Fatto di testardaggine, ma anche di studio, passione, visione. Ecco perché il fotografo promette di stampare la foto del giorno a chiunque ne farà richiesta. Per ricordare un momento unico e bellissimo.