Il calendario degli Europei 2024 rende protagonista dell’estate calcistica anche la città che è stata un tempo il cuore industriale della Germania. Esplora Gelsenkirchen in una giornata mentre aspetti le partite di Euro 2024

Situata nella Regione della Ruhr, non molto distante da Dusseldorf e da Colonia, Gelsenkirchen, con la sua Arena AufShalke, sarà una delle città ospiti degli Euro 2024.

Meta ideale per un gig-tripping sportivo, questa località è stata per lungo tempo il fulcro dell’industria tedesca e, in particolare, della lavorazione del carbone, tanto da guadagnarsi l’appellativo di “città dei mille fuochi“.

Oggi molti fattori, tra cui la scomparsa delle miniere locali e l’impegno dell’Europa per la decarbonizzazione, hanno rallentato quell’ingranaggio lavorativo che, in passato, aveva fatto aumentare la popolazione urbana di 20 volte.

Nonostante ciò, Gelsenkirchen è una città ricca di stimoli e di tesori che continua a impegnarsi per costruire un futuro migliore.

Gelsenkirchen, cosa vedere? Esplora i suoi tesori in una giornata

Prima del XIX secolo semplice villaggio agricolo, Gelsenkirchen ha trovato la sua fortuna con la Seconda Rivoluzione Industriale, diventando in breve il centro europeo più importante di estrazione del carbone.

La successiva costruzione di numerose industrie, che con le loro ciminiere oscuravano i cieli sopra la città, ha attratto molteplici persone in cerca di impiego, che qui si sono insediate insieme alle famiglie rendendo la località tedesca un centro urbano densamente popolato.

Oggi Gelsenkirchen ha ampiamente superato quell’età dell’oro, ma non si è fermata e si è trasformata in un luogo attento alla cultura e al verde urbano.

Organizza un breve tour attraverso le sue bellezze e impara a conoscerla come un vero local.

Trascorri qualche ora all’aria aperta al Nordstern Park, ultima traccia del passato industriale della città

In estate non c’è nulla di meglio che fare una rilassante passeggiata lungo sentieri nel verde, circondati da filari di alberi che proteggono dalla cocente luce solare. Il Nordstern Park di Gelsenkirchen è il polmone verde cittadino e, oltre a offrire 2 percorsi podistici di 5 Km e 10 Km, piste ciclabili, sentieri per le passeggiate, una fattoria didattica e altre aree culturali che ospitano in tutte le stagioni eventi per famiglie, racconta ai visitatori la storia industriale della città.

Infatti questo grande parco urbano di 100 ettari che disegna un paesaggio suggestivo, pensato dall’architetto Wedig Pridik, in origine era un’area dismessa della vecchia miniera di carbone di Nordstern. Trasformata in parco nel 1997, in occasione della Mostra Federale dell’Orticoltura, quest’area verde conserva ancora tracce dell’antico sito industriale. Da menzionare, in particolare, la Torre della Stella Polare, sulla cui cima è stata posizionata la statua dell’Ercole di Gelsenkirchen.

Questo edificio di 18 piani è visitabile e, salendo in cima, permette di osservare l’affascinante skyline cittadino.

Scopri cosa vedere a Gelsenkirchen e come si viveva nel Rinascimento al Castello di Horst

Gli appassionati di storia possono fare tappa al Castello di Horst, costruito nella seconda metà del XVI secolo. Qui è ospitato un interessante museo avventura con una mostra permanente dedicata alla vita e al lavoro nel Rinascimento tedesco.

La mostra permette ai visitatori di rivivere tutti i passaggi della costruzione del castello entrando nella quotidianità degli artigiani, degli operai e degli artisti che hanno contribuito a realizzare il sontuoso edificio. La visita interattiva accompagna lungo attività affascinanti e poco conosciute, come la lavorazione del metallo, la realizzazione dei mattoni e l’incisione del legno.

Una zona del museo omaggia in particolare Arndt Johannsen, il mastro costruttore che ha diretto i lavori al castello tra il 1556 e il 1567.

Un’altra area, invece, approfondisce la vita dei nobili al Castello di Horst. Tra una tappa alla sala da ballo e un’altra presso lo studio del castellano, potrai immergerti completamente in un’atmosfera rinascimentale lussuosa e suggestiva.

Vivi l’esperienza calcistica di Gelsenkirchen allo Schalke Museum

Lo Shalke 04 è la famosa squadra di calcio del Gelsenkirchen. Il suo stadio- tra quelli che ospiteranno Euro 2024– è un complesso moderno, inaugurato nel 2001, che ospita anche lo Shalke Museum.

In attesa della partita, puoi fare un giro qui per scoprire la storia del club.

Con una superficie di circa 600 metri quadrati, il museo permette di vivere un’esperienza unica attraverso l’esibizione di foto, video e oggetti che hanno fatto la storia della squadra e che l’hanno accompagnata nei suoi primi anni difficoltosi e lungo la decade d’oro.

I visitatori potranno osservare medaglie, maglie e trofei orgogliosamente esposti in teche di vetro all’interno di sale che ripropongono i colori della squadra, il bianco e il blu.

Da menzionare un’apposita stanza dell’ascolto, dove è possibile scoprire storie e aneddoti legati ai più celebri giocatori dello Shalke.

Come raggiungere Gelsenkirchen per gli Europei di Calcio?

Al pari delle altre città tedesche che ospiteranno Gli Euro 2024, come Francoforte, Dortmund, Berlino e Amburgo, Gelsinkirchen è una destinazione facilmente raggiungibile con diversi mezzi.

Chi decide di viaggiare in aereo può acquistare un biglietto per il volo e atterrare all’Aeroporto di Dusseldorf, a circa 30 Km dalla città. Potrà poi salire su un treno, che porterà alla stazione di Gelsenkirchen in mezz’ora.

Coloro che non vogliono cambiare mezzo di trasporto, possono partire direttamente dalla Stazione di Milano Centrale e arrivare in circa 11 ore alla Stazione di Gelsenkirchen Hbf.

Una volta in città, è possibile spostarsi con i mezzi pubblici per visitare le varie tappe e lo stadio, che si può raggiungere con la linea 380 del bus.