Nel pittoresco borgo di Alnwick- nella contea del Northumberland, nel Regno Unito– si trova un’oasi verdeggiante che incanta i visitatori di tutte le età: l’Alnwick Garden. Con i suoi 42 ettari di giardini, cascate, sculture e attrazioni uniche è un’eccellenza del panorama botanico inglese e una destinazione imperdibile per gli amanti della natura e del design.

Alnwick Garden è famoso per alcune caratteristiche davvero uniche: il giardino delle piante velenose- accessibile solo con visite guidate- e la casa sull’albero più grande del mondo. È un luogo divertente per i viaggi in famiglia poiché dispone di aree verdi dedicate ai bambini e giochi d’acqua davvero affascinanti.

Scopriamo di più su questo luogo magico.

Alla scoperta del castello di Alnwick

Alnwick Garden è un complesso di giardini situato nei pressi di Alnwick Castle, in Inghilterra, a circa un’ora di distanza da Newcastle. Questo luogo è entrato di diritto nella storia del cinema: i fan di Harry Potter lo riconosceranno come la location di una serie di scene realizzate nei primi due capitoli della saga.

Ma la storia di Alnwick Garden ha radici ben più antiche di quelle del maghetto del cinema. Le prime attestazioni risalgono al XVII secolo; ma è solo nel XXI secolo che il giardino ha vissuto una vera e propria rinascita grazie all’intervento della Duchessa di Northumberland, Jane Percy. La sua passione per la botanica e il suo impegno hanno trasformato l’area in un capolavoro di land art che oggi attrae visitatori da tutto il mondo.

Poison Garden: le informazioni utili sul giardino velenoso

Varcare la soglia di Alnwick Garden è come immergersi in un caleidoscopio di colori e profumi. Il giardino si snoda in una serie di aree tematiche, ognuna con un suo fascino e una caratteristica distintiva. Un’attrazione imperdibile è sicuramente il Poison Garden, il giardino velenoso accessibile solo con visite guidate. Qui oltre cento varietà di piante tossiche- alcune mortali- sono coltivate con rigore scientifico e illustrate da guide esperte, che spiegano le loro proprietà e i loro usi nella storia. Un’esperienza che stuzzica la curiosità e invita alla riflessione. 

Creato nel 2005 per volontà della duchessa, le specie presenti nel giardino includono: la Strychnos nux-vomica, la fonte della stricnina, la cicuta, il Ricinus communis- fonte dell’olio di ricino, ma anche della mortale ricina- l’Atropa belladonna, comunemente chiamata Belladonna, la Brugmansia e il Maggiociondolo. Oltre a divertire e affascinare lo scopo di questo giardino è anche quello di educare sulla droga e i suoi rischi.

All’interno di Alnwick Garden si possono ammirare inoltre cascate scenografiche, sculture moderne e installazioni artistiche che dialogano con la natura. Un’oasi di bellezza e fantasia dove lasciarsi incantare dalla natura, apprendere nozioni di botanica e vivere un’esperienza indimenticabile.

Infine un’attrazione imperdibile per i bambini è la casa sull’albero più grande del mondo: un vero e proprio castello in miniatura con la vista panoramica sui giardini.

Orari e biglietti per vistare Alnwick Garden

Per godere appieno di tutte le attrazioni di Alnwick Garden si consiglia di iniziare le visite a partire dalla primavera inoltrata. Dal 7 maggio l’apertura giornaliera è dalle 10:00 alle 17:00.

Dal 24 maggio in poi l’apertura è prevista dalle 9:00 alle 18:00 fino al 1 settembre.

Il biglietto giornaliero costa 18.50 sterline- quasi 22 euro- ma i bambini entrano gratis con adulto accompagnatore. I più piccoli possono divertirsi nelle aree gioco dedicate, partecipare a laboratori didattici e seguire percorsi tematici all’insegna dell’avventura.

Come raggiungere Alnwick Garden

Raggiungere Alnwick Garden dall’Italia è facile e conveniente. I voli diretti da Milano e Roma a Newcastle, l’aeroporto più vicino alla destinazione, durano circa due ore. Dallo scalo, autobus e taxi collegano comodamente Alnwick in circa un’ora. In alternativa, è possibile noleggiare un’auto per godere della flessibilità di un viaggio su misura.

È importante ricordare che per andare in Inghilterra è obbligatorio il passaporto e che, dal 1° ottobre 2021, non è più possibile utilizzare la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM, posta sul retro della tessera sanitaria italiana) per ricevere cure gratuite. Per i viaggi nel Regno Unito è consigliabile stipulare un’assicurazione viaggi che copra le spese mediche.